.

.

lunedì 6 febbraio 2017

Recensione "La voce nascosta delle pietre" di Chiara Parenti

Ciao a tutti amici lettori…
oggi Alessandra, ospite del nostro blog, ci parla di un libro Made in italy edito Garzanti e uscito il 12 gennaio: “La voce nascosta delle pietre” di Chiara Parenti
Buona lettura ☺. 



Titolo: La voce nascosta delle pietre
Autore: Chiara Parenti
Editore: Garzanti
Pubblicazione: 12 gennaio 2017
Pagine: 383 
Prezzo: ebook €9,99 | cartaceo €16,90


L’agata mi dà coraggio.
L’acquamarina mi regala felicità.
Ho imparato ad ascoltare le pietre.
Solo loro conoscono il mio destino.



«Segui le pietre, solo loro regalano la felicità.» Luna è una bambina quando il nonno le dice queste parole speciali insegnandole che l’agata infonde coraggio, l’acquamarina dona gioia e la giada diffonde pace e saggezza. E lei è certa che quello sia il suo destino.
Ma ora che ha ventinove anni, Luna non crede più che le pietre possano aiutare le persone. Non riesce più a sentire la loro voce. Per lei sono solo sassolini colorati che vende nel negozio di famiglia, mentre il nonno è in giro per il mondo a cercare gemme. Perché il suo cuore porta ancora i segni della delusione. Si è fidata delle pietre, di quello che nascondono, di quello che significano. Si è fidata di quel ragazzo di sedici anni che attraverso di loro le parlava di sentimenti. Dell’amicizia che cresceva ogni giorno e racchiudeva in sé la promessa di un amore indistruttibile. Leonardo era l’unico a credere come lei nel fascino dei minerali e dei cristalli. Leonardo che in una notte di molti anni prima l’ha abbandonata, senza una spiegazione, senza una parola. E da allora il mondo di Luna è crollato, pezzo dopo pezzo. A fatica lo ha ricostruito, non guardando mai più indietro. Fino a oggi. Fino al ritorno di Leonardo nella sua vita. È lì per darle tutte le risposte che non le ha mai dato. Risposte che Luna non vuole più ascoltare. Fidarsi nuovamente di lui le sembra impossibile. Ha costruito intorno al suo cuore un muro invalicabile per non soffrire più. Ma suo nonno è accanto a lei per ricordarle come trovare conforto: il quarzo rosa, la pietra del perdono, e il corallo che sconfigge la paura. Solo loro conoscono la strada. Bisogna guardarsi dentro e avere il coraggio di seguirle. Un debutto potente, una storia unica, un mondo affascinante come quello delle pietre. Un romanzo intenso sulle emozioni. Sulle scelte dettate dalla vita e sul coraggio di sovvertirle per seguire i propri desideri. Perché per ognuno esiste una pietra che può donare la felicità.


 
Luna è la protagonista di questo travolgente romanzo italiano. Cresciuta con una mamma single e il suo saggio, amorevole e avventuroso nonno Pietro, che sin da quando era piccola le trasmette la sua passione ed il suo dono: la conoscenza ed il "sentire" la voce silenziosa delle Pietre. All'età di 8 anni Luna conosce quello che diventerà il vero amore della sua vita Leonardo. Per uno scherzo del destino il loro amore si materializzerà assieme al padre di Leonardo, uscito di prigione, che sarà artefice di quello che stravolgerà e allontanerà i protagonisti fino a che l'astuto e saggio nonno Pietro innescherà un piano per far di nuovo brillare assieme i suoi "diamanti"… Leonardo e Luna.

 

Inizio col dirvi che finalmente leggo una storia d'amore con una protagonista Donna con la D maiuscola perché, anche se inizialmente la scrittrice la descrive insicura, non troppo bella e con le solite noiose fissazioni e insicurezze delle protagoniste dei romanzi, che spesso mi capita di leggere e che mi fanno "Alzare gli occhi al cielo", con il proseguo della storia diventa forte e sicura di sé e con una consapevolezza dei propri obiettivi e sentimenti! Ho adorato la figura del nonno materno Pietro sempre saggio, paziente, amorevole e innamorato del vero Amore, e mi è piaciuto ancora di più quando ha rivelato e presentato a sua nipote Luna la donna che ha rubato il suo cuore e la sua anima quando era un giovane cacciatore di gemme. 


«Correte, cadete, rialzatevi, e non abbiate paura di sporcarvi. I tesori più grandi sono ben nascosti, i diamanti affondano nel fango, ma non dovrete mai smettere di cercare!

Cercate, cercate e, se non trovate quello che davvero volete, continuate a cercare ancora. 
Non arrendetevi, non è solo uno il sentiero che porta alla felicità.
Voi seguite una strada che sia solo la vostra, seguite le pietre, loro vi indicheranno la via. 
E se vi perderete, vi riporteranno a casa.»


Questo libro mi ha attirato come una calamita sin dalla copertina e non si è smentito fino all'epilogo. Ogni capitolo inizia con la descrizione di una pietra preziosa che anticipa in qualche modo quello che poi avverrà nel racconto. Mai noioso, pieno di sorprese e soprattutto mi ha fatto venir voglia di possedere una gemma! Non ho gradito molto una linea temporale altalenante perché secondo me stressa troppo il lettore e lo distrae dalle emozioni che deve trasmettere Il libro, e la figura assillante di Giulio, il fidanzato di Luna, che fino alla fine si intestardisce a tenersi stretta la protagonista che è palesemente con il cuore e gli occhi rivolti solo a Leonardo. Nonostante ciò, per me merita 4 cuori.

Baci, Alessandra.



 

Nessun commento:

Posta un commento

Il Blog si nutre dei vostri commenti, quindi se vi fa piacere lasciateci il vostro pensiero riguardante l'articolo. E se avete gradito quello che avete letto, condivideteci 💓 e clicca su G+