.

.

mercoledì 1 febbraio 2017

Recensione "Unravel Me" di Tahereh Mafi #2 Shatter Me

Ciao a tutti amici,
 oggi finalmente dopo quasi due mesi di silenzio, torno alla ribalta, salendo sul palcoscenico del blog con il secondo volume della serie Shatter Me, pubblicata in Italia grazie a Rizzoli. Unravel Me di Tahererh Mafi è un fantastico sequel, migliore del suo antecedente libro Shatter Me. I suoi risvolti per me sono stati davvero sorprendenti e se prima avevo iniziato a leggerlo con qualche dubbio, adesso la mia speranza è solo quella di leggere il continuo il prima possibile. Un libro davvero imperdibile.
A voi, e Buona lettura :D

unravel-me-di-tahereh-mafi

Titolo: Unravel Me
Autrice: Tahereh Mafi
Prezzo: € 17,50
Editore: Rizzoli
Data di pubblicazione: 1 Dicembre 2016
Serie: #2 Shatter me

Juliette è sfuggita alla Restaurazione e al suo leader che intendeva usarla come arma. Da quando vive al Punto Omega è libera di amare Adam, ma non sarà mai libera dal proprio tocco letale, né da Warner, che la desidera più di quanto lei credesse possibile. Tormentata dal passato e incapace di pensare al futuro, Juliette sa che dovrà compiere delle scelte difficili. Accettare il proprio potere distruttivo per metterlo al servizio della resistenza e, soprattutto, allontanare Adam pur amandolo con tutta se stessa


Shatter Me:
1.  Shatter Me RECENSIONE
1.5.  Destroy Me
2.  Unravel Me
2.5. Fracture Me
3. Ignite Me  
   
Ed eccomi qui, voi non avete idea di quello che ho passato leggendo questo libro.

è come se fossi coinvolta in quello che potrebbe essere uno schianto frontale, e io non sono il passante innocente. Sono il treno. Sono io a sbandare senza controllo.

Come nel precedente romanzo Shatter Me, anche in Unravel me ho riscontrato una mancanza esorbitante di punteggiatura, e non solo. Dopo aver constatato che le traduttrici di questi due romanzi, non fossero la stessa persona, ho iniziato a fare qualche pensiero strano al riguardo. Possibile che entrambi i romanzi siano tradotti così male? Se nel primo romanzo avevo trovato, oltre alla scarsa punteggiatura, anche lunghe frasi tradotte malissimo cui significato in italiano era quasi nullo, in Unravel me ho trovato solo una punteggiatura scarsa e non corretta. Allora, come la prima volta con Shatter me, mi sono messa alla ricerca di domande e risposte tra le varie colleghe blogger che lo avevano letto in anteprima, in lingua originale. Risultato? Il romanzo in versione originale è scritto nello stesso modus operandi, con questa strana punteggiatura. Da quello che mi è stato spiegato, come avevo sospettato, la scarsa punteggiatura è un modo strano per spiegare i pensieri confusionari della nostra Juliette. In lingua originale questo metodo di scrittura è stato semplice da capire, in italiano, per chi come me lo ha letto senza sapere della sua voluta esistenza, non è stato semplice leggerlo e farci l'abitudine. Difatti nella prima parte di Unravel me volevo lanciare il kobo al muro e bruciare la copia cartacea. Si perché io, le ho comprate entrambe, come sempre quando amo una serie o un autore. Poi, dopo aver scoperto che non erano errori di punteggiatura ma solo un metodo dell'autrice per spiegare come la mente di Juliette sia confusa nell'affrontare il tutto, allora sono riuscita a leggere con più semplicità e senza soffermarmi ogni volta a pensare " ma perché non hanno messo il punto o la virgola??". Dopo sì, ci pensavo ma con molta nonchalance.
 
Dopo questa lunga premessa vi dico che, Unravel me è stato il libro perfetto per spezzare questi mesi di assenza dalla mia amata lettura. Un ritorno di fiamma con tanto di occhi a cuoricino.

Questo è uno di quei libri che una volta finiti vorreste subito riaprire e ricominciare a leggere, perché diciamoci la verità, le emozioni che vi ha regalato vi mancheranno già. Sapete quando finite di leggere e avete quella bella sensazione che tutto va bene, che siete felici e avete quel bisogno irrefrenabile di raccontare la vostra esperienza, di sfogare il tutto? Beh, Unravel Me per me è stato questo e molto di più. Dopo giorni e giorni dalla fine dell sua lettura, non riesco ancora a separarmi dai suoi protagonisti e iniziare una nuova avventura, no no, io voglio ancora loro.

Profondo, passionale e avventuroso. Non manca assolutamente niente in questa lettura. Uno dei fantasy young adult più belli letti fin adesso. Battendo cinque a zero il suo antecedente romanzo. 

Ringrazio vivamente la Rizzoli per aver deciso di riprende a pieno ritmo la pubblicazione di questa serie. Preparatevi a leggere una recensione piena di amore e adorazione.
 

Nel primo romanzo abbiamo trovato Juliette, la nostra protagonista, alle prese con il bellissimo e pericoloso capitano della Restaurazione, Warner, che voleva costringerla ad usare i suoi poteri per i loro scopi non proprio benefici, al fine di torturare i loro nemici. Poi ritroviamo Adam, dolcissimo e bellissimo ragazzo infiltrato per aiutare Juliette a scappare e suo primo amore. In questo romanzo, tutto mi sarei aspettata, ma non che avrei fatto il tifo per Warner. Era Adam l'eroe del romanzo, il ragazzo perfetto che tutte vorremo, e che si sacrifica per l'amore. Non mi sarei mai aspettata di trovare quello che la Mafi ha proposto in questo romanzo. Dopo Unravel Me, sono disposta a leggere qualsiasi cosa essa pubblichi, anche la lista della spesa risulterebbe interessante ai miei occhi.

Mi sta porgendo il suo cuore. E dice una parola. Sussurra qualcosa. Con voce carica di passione. Dice: «Juliette». Chiudo gli occhi. «Voglio che tu la smetta di chiamarmi Wamer.» Apro gli occhi. «Voglio che tu mi conosca» ansima, e con le dita mi scosta una ciocca di capelli dal viso. «Non voglio essere Wamer con te» dice. «Voglio che le cose cambino, da adesso. Voglio chemi chiami Aaron.»

Ripeto, tutto mi sarei aspettata, tranne che di invaghirmi totalmente di Aaron Warner. Solo leggendo potrete capire, perché per quanto parlerò di lui in questa recensione, e così anche nelle prossime, spero, solo i pensieri e le parole speciali che la Mafi ci ha regalato attraverso quest'ultimo possono darci un'idea veritiera. Una serie che sta toccando le stelle, con il potere della seduzione e dell'ammaliazione. Ti parla di una cosa e induce a pensarne un'altra, ti confonde e ti sprona a saperne sempre di più. Ogni sua pagina è come una bellissima boccata d'aria fresca.

 

In Shatter Me vi era tutta una storia che in Unravel me si è trasformata in tutt'altro. Se prima Juliette era una ragazza fragile e impaurita, in quest'ultimo ha tirato fuori unghie ed artigli affilati per combattere per tutto quello che le era stato negato in tutta la vita, per dare quello che lei non aveva mai avuto ad altre persone come lei che non potevano averla. Questo libro è il culmine del piacere di tutti i fantasy young adult, davvero non pensavo di poter mai dire questa frase in una recensione, ma l'ho fatto XD.

Ho finalmente capito che sono abbastanza forte, che forse ho quel pizzico di coraggio che serve, che forse questa volta potrò compiere il mio destino. Questa volta sono una forza. Un’anomalia dell’umanità. Sono la prova vivente che la natura è stata ufficialmente fregata, spaventata da ciò che ha creato e ciò che è diventata. E sono più forte. Più arrabbiata

Sono diventata troppo sdolcinata? Ragazze mie non posso farci niente, quando inizierete a leggerlo e vi verranno i primi sospetti, e continuerete a leggere e dire no, no, perchè? Continuate, la lettura è una sorpresa, se poi è scritta come è stato scritto Unravel Me è un vero e proprio miracolo fantasy con l'unione di una bellissima storia d'amore che, anche se ha il sapore amaro, è come il cioccolato extra fondente, più lo assaggi e più prende il gusto di "irresistibile" sul vostro palato. Vi metterete letteralmente una mano sul cuore per cercare di rallentare i battiti impazziti del vostro cuore, per ripetere la lettura di quella frase, quel capitolo, più e più volte ancora.


Mi sento una scema a non aver capito fin dall'inizio il modo disordinato in cui la Mafi ha descritto i pensieri di Juliette. Però sono anche giustificata dal fatto di non essere l'unica ad esserci cascata. Forse era preferibile che la Rizzoli mettesse un piccolo avviso spiegando che la traduzione italiana ha voluto seguire i ritmi della scrittura originale. Le domande rimaste sospese nel primo romanzo Shatter me, hanno trovato risposta nel suo proseguo. Ancora attraverso gli occhi di Juliette è stato possibile vivere e scoprire i segreti dell'Omega Point e della Restaurazione, il perché dell'esistenza di queste due fazioni, insieme a tutte le loro verità scomode. Insieme ad una lettura avventurosa ed appassionante, con la descrizione divina del mio nuovo ammmore Warner, l'autrice ha reso questo romanzo per me, il primo libro del 2017 e uno dei romance young adult fantasy, più bello mai letto. Lo rileggerei senza mai smettere.

Sono ufficialmente diventata una di loro. Combatterò con loro, per loro, contro lo stesso nemico. Riconosco quello che c’è nei loro occhi perché sto cominciando a ricordarmi come ci si sente quando la si prova. La speranza. È come una goccia di miele, un campo di tulipani che fioriscono in primavera. È una fresca pioggia, una promessa sussurrata, un cielo senza nubi, i] segno d’interpunzione perfetto alla fine di una frase. Ed è l’unica cosa al mondo che mi faccia restare a galla.

Non abbiate dubbi perché il mio voto è:



Nessun commento:

Posta un commento

Il Blog si nutre dei vostri commenti, quindi se vi fa piacere lasciateci il vostro pensiero riguardante l'articolo. E se avete gradito quello che avete letto, condivideteci 💓 e clicca su G+