.

.

venerdì 26 maggio 2017

BlogTour "Absence - Il gioco dei quattro" di Chiara Panzuti: 3° Tappa - I 5 motivi per leggere il libro



Ciao a tutti carissimi,


oggi il blog ha l'onore di ospitare il Blogtour di Absence - Il gioco dei quattro di Chiara Panzuti, edito Fazi Editore, che sarà pubblicato il 1 giugno 2017. Oggi presenteremo la terza tappa in cui vi daremo ben 5 motivi per leggere questo fantastico libro. In fondo alla pagina troverete tutte le tappe del tour.


Titolo: Absence
Autore: Chiara Panzuti
Genere: Young adult
Editore: Fazi Editore
Collana: LainYA
Pagine: 350
Prezzo: € 15,00 (cartaceo)
Uscita: 1 giugno 2017


Viviamo anche attraverso i ricordi degli altri.
Lo sa bene Faith, che a sedici anni deve affrontare l’ennesimo trasloco insieme alla madre, in dolce attesa della sorellina. Ecco un ricordo che la ragazza custodirà per sempre. Ma cosa accadrebbe se, da un giorno all’altro, quel ricordo non esistesse più? E cosa accadrebbe se fosse Faith a sparire dai ricordi della madre? 
La sua vita si trasforma in un incubo quando, all’improvviso, si rende conto di essere diventata invisibile. Nessuno riesce più a vederla, né si ricorda di lei. Non c’è spiegazione a quello che le è accaduto, solo totale smarrimento.

Eppure Faith non è invisibile a tutti. Un uomo vestito di nero detta le regole di un gioco insidioso e apparentemente folle, dove l’unico indizio che conta è nascosto all’interno di un biglietto: 0°13′07″S 78°30′35″W, le coordinate per tornare a vedere.
Insieme a Jared, Scott e Christabel – come lei scomparsi dal mondo – la ragazza verrà coinvolta in un viaggio alla ricerca della propria identità, dove altri partecipanti faranno le loro mosse per sbarrarle la strada. Una corsa contro il tempo che da Londra passerà per San Francisco de Quito, in Ecuador, per poi toccare la punta più estrema del Cile, e ancora oltre, verso i confini del mondo.
Primo volume della trilogia di Absence, Il gioco dei quattro porta alla luce la battaglia interiore più difficile dei nostri giorni: definire chi siamo in una società troppo distratta per accorgersi degli individui che la compongono.
Cosa resterebbe della nostra esistenza, se il mondo non fosse più in grado di vederci?
Quanto saremmo disposti a lottare, per affermare la nostra identità?
Un libro intenso e profondo; una sfida moderna per ridefinire noi stessi. 

Una storia per essere visti. E per tornare a vedere.



I PERSONAGGI

 Ci vengono presentati quattro personaggi completamente diversi tra loro (Jared con la sua brutale onestà, Faith la lontra, Scott l’ottimista e Christabel la pessimista), ma con una caratteristica in comune: l’invisibilità. Anche prima di diventare realmente invisibili tutti, in un modo o nell’altro, lo erano già, ma nel momento in cui questa condizione diventa tangibile, si rendono conto che probabilmente l’invisibilità metaforica fa più male di quella reale. Proprio con questa consapevolezza creeranno un rapporto solido, diventeranno una famiglia e posso assicurarvi che li amerete.


LO STILE

Questa motivazione per alcuni potrà sembrare banale, ma per me, se un libro è ben scritto e fluido, è sempre un piacere leggerlo. Se poi a questo si aggiunge la trama, che incuriosisce tantissimo il lettore, allora non si può far a meno di leggere Absence. Un libro molto scorrevole che stuzzicherà la vostra curiosità a tal punto che, senza rendervene conto, perderete la concezione del tempo e dello spazio, tutto ciò che conta sarà capire cosa sta per succedere.

FAITH

Adorerete la nostra protagonista, Faith, e soprattuto il modo accurato in cui viene descritta la sua crescita. Assisterete alla graduale perdita delle sue certezze che la spingeranno ad abbandonare l’ingenuità e l’egoismo adolescenziale per costruirsi una “corazza” molto più solida.

LA STORIA

L’idea che sta alla base del libro è a dir poco geniale, non posso dire molto per evitare spoiler, ma posso affermare che mi è piaciuta molto soprattutto perchè non ho mai letto nulla di simile, è originale ed il tema dell’invisibilità è sicuramente coinvolgente.

L'AMBIENTAZIONE

L’ambientazione di Absence è stata una scelta tanto insolita quanto originale, si passa da Londra a San Francisco de Quito, in Ecuador, fino ad arrivare a Puerto Williams, in Cile. Procedendo con la lettura, ognuno di voi si potrà immergere in questi luoghi stupendi grazie alle descrizioni ma ovviamente l’ambientazione creata sarà personalizzata dalla vostra fantasia che, dà sempre un tocco in più.



Continuate a seguire ill BlogTour dedicato ad ABSENCE, ecco le tappe 💓


Nessun commento:

Posta un commento

Il Blog si nutre dei vostri commenti, quindi se vi fa piacere lasciateci il vostro pensiero riguardante l'articolo. E se avete gradito quello che avete letto, condivideteci 💓 e clicca su G+