.

.

sabato 21 aprile 2018

Recensione "Chiudi gli occhi" di Monique Scisci

Cari amici lettori,

oggi vi parlo di CHIUDI GLI OCCHI di Monique Scisci, uscito il 22 marzo grazie alla Newton Compton Editori. Un romanzo che dalla trama non mi aveva colpito particolarmente, ma che invece mi ha sorpreso. 


Titolo: Chiudi gli occhi
Autrice: Monique Scisci
Editore: Newton Compton Editori
Genere: Erotic Romance
Uscita: 22 marzo
Pagine: 416




Due cuori in inverno che aspettano solo il disgelo

Josephine è una donna di successo, fiera, combattiva e soprattutto autoritaria. A trentacinque anni è già presidente di un’importante agenzia pubblicitaria. È abituata a controllare tutto e la sua vita ruota attorno alla società che ha ereditato dopo la morte del padre. Divisa tra il lavoro e una famiglia sgangherata, Josephine si concentra sulla carriera senza curare le relazioni personali, finché un giorno, durante un viaggio a Dubai, incontra Mads, tipico uomo del Nord dal fascino glaciale. Mads è un dominatore esperto e ambito nel mondo sommerso del BDSM, ma si concede raramente e rifugge ogni coinvolgimento emotivo. Anche con Josephine. Perché c’è un segreto che Mads non intende rivelare a nessuno, un segreto che congela i suoi sentimenti e lo obbliga a mantenere le distanze. Eppure sarà sempre più difficile, per lui, nascondere quel che prova realmente.



Quando ho intrapreso questo lettura, pensavo di ritrovarmi a leggere il solito romanzo basato sul BDSM, storia letta, riletta e ritrita, ed ero convinta di abbandonare il libro dopo le mie ormai famose cinquanta pagine di test. Invece, devo confessare che il mio pregiudizio si è fatto da parte da solo, perché la storia, anche se potrebbe essere scontata, in realtà non lo è. Monique Scisci è riuscita a creare, con toni molto eleganti e delicati, una storia avvincente e coinvolgente, che porta il lettore a guardare al di là del mondo del BDSM, e lo fa attraverso due personaggi belli e tormentati. 


Josephine Lewis è una donna di successo, presidente della Lac, una società pubblicitaria fondata da suo padre Carlisle, di cui ha preso le redini dopo la sua scomparsa. Divisa tra la malattia di sua madre e il rapporto burrascoso con suo fratello, Jocy è determinata, ma anche molto fragile. L’incontro casuale a Dubai con il professore di filosofia Mads Kavén, un uomo affascinante, ipnotico, fiero, impassibile e che cela molti segreti, la introdurrà in un mondo totalmente sconosciuto a Josephine: il BDSM. Lei, sempre abituata ad avere il controllo della situazione e ad impartire ordini, viene catapultata da Mads in un mondo dove piacere e dolore diventano una cosa sola. Una visione passionale e carnale che fino a quel momento Josephine non aveva mai visto e vissuto. Ed è proprio questo l’obiettivo del nostro professore: farle capire che, a volte, nella vita è bello lasciarsi andare senza inibizioni alla vera passione, in un gioco di dominio e sottomissione in cui, però, lo spazio per i sentimenti non è concesso. 





Un gioco che, ben presto, diventa fatale quando Jocy e Mads si rendono conto che i sentimenti e le emozioni stanno prendendo il sopravvento e non sono più in grado di controllarle. Tutto questo, inevitabilmente, li porta ad avvicinarsi, ma i segreti ancora nascosti di Mads, li allontanano e li dividono. Jocy deve riuscire a capire di chi fidarsi veramente, perché molto spesso le stesse persone che ti sono vicine e ti supportano, sono quelle che vogliono farti del male. 




“Il tempo non fa sconti. Si porta dietro tutto, ti lascia solo i ricordi e con quelli dovrai fare i conti per il resto della vita. Cerca solo di non lasciarti alle spalle troppi rimpianti.”



Passione, appartenenza, mistero, suspence e fuoco: questi sono solo alcuni elementi che caratterizzano la storia di Jocy e Mads, due personaggi dal carattere molto simile, ma allo stesso tempo incastrati tra di loro perché sono l’uno per l’altra àncore a cui aggrapparsi per trovare conforto. Insieme si completano a vicenda: Josephine è una donna in carriera molto forte e determinata, che ha il controllo su tutto quello che ha intorno; Mads ha come obiettivo quello di scoprire la parte inconscia delle persone, e ha fatto della sua passione una vera filosofia di vita.
Josephine non è una persona che riesce a instaurare delle relazioni personali finché arriva Mads a sconvolgere il suo mondo, e all’improvviso è pronta a tutto per lui. 





Mads è un uomo maturo, molto fiero e freddo, un vero dominatore, molto richiesto nel mondo BDSM. Lui non si concede molto facilmente ed è molto abile a non farsi coinvolgere a livello emotivo, infatti con Josephine all’inizio è molto impostato. Poi, con il passare dei giorni, quel ghiaccio che lo caratterizza sembra abbandonarlo. Nella loro relazione, si vive e respira una vera passione, incastrata con emozioni violente che riescono a travolgere, e questo fa in modo che per tutta la lettura si rimanga incollati alle pagine. Lo stile è scorrevole e lineare, nelle scene di BDSM non c’è alcuna volgarità, non sono esagerate o esasperate, ma molto sensuali e incendiarie, e il ritmo è incalzante. La maggior parte del libro è scritto dal pov di Jocy, ma sono presenti anche brevi, però intensi, pov di Mads, che ad  essere sincera, mi hanno davvero incuriosito. 

Così come mi ha incuriosito l'epilogo, che rimane aperto e che mi ha dato la giusta dose di adrenalina per farmi impazzire nell'attesa del seguito.


"Dimenticami, vivi la tua vita e scegli una persona che sappia meritare il tuo amore. Ricordami, se devi, la notte, quando il mondo si spegne e i sogni aprono le porte dell'impossibile."

Da tenere in considerazione i personaggi secondari, perché alcuni di loro sono fondamentali per lo sviluppo della storia e nulla viene lasciato al caso. Tra questi, spero di ritrovare alcuni nel seguito e credo che l’autrice non mi deluderà su chi penso. Concludo consigliando questo libro a chi ama questo genere e a chi riesce, ribadisco, a guardare oltre il mondo del BDSM.










Nessun commento:

Posta un commento

Il Blog si nutre dei vostri commenti, quindi se vi fa piacere lasciateci il vostro pensiero riguardante l'articolo. E se avete gradito quello che avete letto, condivideteci 💓 e clicca su G+