.

.

martedì 21 giugno 2016

Recensione "Calendar Girl, gennaio, febbraio,marzo" di Audrey Carlan


Cari amici lettori,

è arrivato il momento anche per me di parlarvi della nuova serie appena approdata in Italia grazie alla MondadoriCALENDAR GIRL di Audrey Carlan, di cui il primo volume o meglio il primo mese Gennaio è uscito il 7 giugno in versione digitale, a cui è seguito il secondo mese Febbraio il 14 giugno sempre in digitale, e Marzo invece il 21 giugno. Per quanto riguarda il cartaceo, che racchiude questa prima tripletta, è uscito il 14 Giugno. Quasi una serie che dà al lettore appuntamento sotto l’ombrellone, una raccolta di novelle che potrebbero allietare le calde (forse) giornate estive. In America, dove è stata pubblicata da una casa editrice indipendente, ha venduto quasi 3 milioni di copie, arrivando alle prime posizioni dei bestseller del New York Time, Usa Today, e Wall Street Journal e si parla già di una serie tv in America. Tutta la serie quindi verrà pubblicata dalla Mondadori in due versioni: in ebook mese per mese e quattro libri in cartaceo, nei quali verranno raggruppati tre mesi alla volta.


TITOLO: Calendar Girl, gennaio, febbraio, marzo AUTRICE: Audrey Carlan EDITORE: Mondadori USCITA: 7 - 14 - 21 giugno digitale, 14 giugno cartaceo GENERE: erotic romance

Titolo: Calendar Girl, gennaio, febbraio, marzo
Autrice: Audrey Carlan
Editore: Mondadori
Uscita: 7 - 14 - 21 giugno digitale, 14 giugno cartaceo
Genere: erotic romance


ROMANTICO SEXY TRAVOLGENTE. L'EMOZIONE A CUI NON POTRAI PIÙ RINUNCIARE


Mi hanno chiesto di recitare il ruolo della fidanzata per 12 mesi.12 uomini inarrivabili, 12 città sorprendenti, 12 ambienti esclusivi, 12 guardaroba diversi.

È l'unico modo che ho per guadagnare un milione di dollari e salvare la vita di mio padre. Un anno così forse è il sogno che ogni donna vorrebbe vivere.

Ma tu lo faresti?

Gennaio, Los Angeles, uno sceneggiatore con un corpo sexy quanto la sua mente.

Avevo bisogno di soldi, tanti soldi. In ballo c'era la vita di mio padre. Io però non avevo un centesimo, per arrivare a fine mese facevo la cameriera. Non avevo un amore e, diciamolo, all'amore, quello con la a maiuscola, non ci credevo neanche più tanto. Le mie storie fino ad allora erano state solo fonti di guai e delusioni.

Mi hanno offerto un lavoro. Recitare il ruolo della fidanzata di uomini di successo. In pratica per un mese dovevo fingere di essere la loro compagna davanti agli occhi di tutti e in cambio ognuno di loro sarebbe stato disposto a pagarmi centomila dollari. 12 mesi, 12 città, 12 uomini ricchi, famosi, inarrivabili, 12 ambienti esclusivi, 12 guardaroba diversi. Più di un milione di dollari. Il sesso, chiariamoci, non faceva parte degli accordi. Quello dipendeva e dipende sempre solo da me.

L'amore neanche quello faceva parte del piano. Ma intanto quello non dipende da nessuno...

Sono tutti uomini da sogno. Che poi sono persone. Intriganti, fragili, che hanno paure, segreti e verità nascoste. Loro hanno scelto me. Per un mese sono entrati nella mia vita. Tutti mi hanno lasciato qualcosa. E uno mi sta chiedendo di cambiare le regole del gioco... ma l'amore, tutti lo sanno, di regole non ne ha.

Ho intrapreso questo viaggio perché era l'unico modo per salvare la vita di mio padre.

Mi sono fidata, ho buttato il cuore oltre l'ostacolo.

Ed è iniziata la favola.

Il viaggio ha salvato la mia, di vita.

Trust the journey,

Mia




recensione

Parto subito dicendo che questa nuova serie è iniziata con il piede giusto: i primi tre episodi, dove sensualità, erotismo, romanticismo e forza dirompente sono solo alcuni degli elementi che hanno caratterizzato queste prime tre storie, mi hanno letteralmente conquistata.

Iniziamo la storia di Mia, una bellissima attrice che, vittima di un ricatto, si trova costretta a scendere a compromessi per salvare suo padre, che si trova in coma in ospedale dopo essere stato picchiato a sangue. Nel giro di un anno, Mia deve riscattare il debito di un milione di dollari contratto da suo padre e visto che il suo attuale lavoro non potrebbe mai e poi mai consentire un accumulo di denaro così repentino, Mia decide di diventare una Escort Di Lusso, entrando a far parte dell’agenzia di sua zia Milly alias Ms Milan. Mia avrà un cliente al mese per un anno, incontrando un uomo diverso per ogni mese stando alle sue dipendenze come accompagnatrice, non costretta però a farci sesso ma se succederà il cliente pagherà un extra oltre la cifra trattata.



cover 2

Il primo incarico vede Mia partire per Hollywood, dove ad attenderla c’è un giovane regista, bello, straordinariamente ricco con un fisico scolpito nel marmo, fascinoso e maledettamente sexy Weston Charles Channing III, per gli amici Wes. Ah dimenticavo!!! Anche surfista!!! E ho detto tutto!!! Comunque ritornando a noi, dicevo…Wes ha richiesto l’aiuto di Mia, affinché lei faccia finta di essere la sua fidanzata agli eventi pubblici in modo da eludere ogni speranza a quelle donne e mogli di mariti ricchi per lasciarlo libero di fare affari alle feste a cui partecipa. Appena l’avventura di Mia inizia, si rende subito conto che poi in fondo in fondo, quest’idea malsana che le è venuta in mente, non è così male. E certo!!!! Wes è tutto quello che una donna potrebbe cercare, dolce, sensuale, irresistibile, simpatico, educato, che sa solleticare tutte le corde di una donna e nei giorni che trascorre insieme a lui, Mia riuscirà a cambiare il suo modo di vedere, di vivere e pensare, comportandosi perfettamente e buttandosi sul lavoro che le è stato richiesto, e forse anche qualcosa di più, che influenzerà gli eventi dei suoi prossimi ingaggi. Si capisce subito infatti che con la chiusura del suo primo mese, che mette tanta curiosità sul successivo cliente, lascia qualcosa di indefinito in Mia, perché Wes è un ragazzo che entra sottopelle, e le sue parole e i suoi modi di fare, non sono facili da dimenticare.



cover 3

Ma è pur sempre un lavoro e Mia continua per la sua strada che la porta, nel mese di febbraio appunto, a Seattle, dove ad aspettarla, c’è il celebre fotografo e artista francese Alec Dubois, che l’ha ingaggiata per essere la sua musa ispiratrice. Se Gennaio con Wes è entrato dritto nel cuore, Febbraio con Alec non so ancora bene dove mi è arrivato!!!! Oh My God!!! Un corpo da svenimento, capelli lunghi e neri, occhi che conquistano ma soprattutto parla francese, e Mia sarà la sua Musa per un lavoro anzi una serie di opere: Amore su tela.



cover 1 di 2

Pura e vera magia e lussuria, quella che il nostro bel "francesino" trasmette da subito a Mia, che vede in lui un artista che mette la passione in tutto ciò che fa, che è capace di prendere e cogliere quelle piccole sfumature apparentemente insignificanti, di ogni cosa o persona. Un uomo che a letto non fa sesso, ma “fa l’amore”. "Oh ma jolie"!!!!! Alec con la sua visione personale sulla vita e sull’amore, insegnerà a Mia che ci sono varie forme d'amore e che bisogna prenderne il meglio per poter goderne appieno. Mia, infatti, vivrà le quattro settimane in balia del suo bel artista facendo esperienze uniche, godendo appieno, sotto suggerimento di Alec, di ogni singolo attimo che lei trascorrerà dimenticandosi di vestirsi, di uscire di casa e quasi di mangiare. Si concede ad Alec senza remore e senza esitazioni, assaporando i veri piaceri che questo breve mese le sta offrendo. Ma ogni tanto nella mente di Mia, fa capolino Wes, impossibile da dimenticare, perché in qualche modo le ha preso un pezzettino del suo cuore. A conclusione del secondo mese e con l’inizio del terzo, Mia si rende conto che anche Alec, sebbene in modo diverso rispetto a Wes, ha lasciato qualcosa di importante dentro di lei, un ricordo difficile da dimenticare.



cover 3 di 2

Nel passaggio tra Febbraio e Marzo, Mia riesce a ritagliarsi un po’ di tempo per andare a trovare suo padre e sincerarsi delle sue condizioni, riabbraccerà sua sorella e la sua amica Ginelle, ma farà anche un incontro con il suo ex fidanzato Blaine, l’uomo per cui si trova in questa situazione. Questi giorni passati tra i suoi affetti e non, servirà a Mia per ricaricarsi e affrontare sempre più determinata il prossimo cliente Anthony Fasano, un ex pugile e imprenditore a capo di una catena di ristoranti italiani. Tony è testosterone allo stato puro, muscoli definiti e fascino italiano con due occhi blu dove poter annegare.



cover 1 di 3

Mia però dovrà affrontare un aspetto molto particolare di questo mese e soprattutto nella vita di Tony, facendogli capire l’importanza e le priorità del vero amore. Questo mese in particolare sarà molto diverso rispetto ai due appena trascorsi, e farà crescere Mia che si sentirà in qualche modo più completa, avendo più consapevolezza di se stessa e definire anche lei quali sono le sue priorità. Un mese di transizione, molto profondo dove Mia avrà anche una visita inaspettata. Voglio lasciare un po' di mistero su questo terzo episodio, perché è quello più intenso sotto diversi punti di vista, e raccontarlo anche se in modo generico, toglierebbe a mio avviso quell'importanza che merita.


cover 2 di 3

Personalmente ho trovato la lettura di questi primi tre capitoli molto interessante e piacevole, perché, sebbene la trama o i dialoghi non siano nulla di così eclatante, ho trovato le storie originali per il modo con cui sono state descritte e per lo stile semplice e fluido dell’autrice. Io mi sono molto emozionata e devo dire che ogni mese mi ha dato sensazioni diverse e mi ha fatto vivere realtà opposte e profonde. Mia è un personaggio molto particolare, non facile da caratterizzare, per la sua complessità infatti mi ha fatto vivere momenti contrastanti perché non sempre mi sono ritrovata con le sue scelte. Mia è una giovane donna molto determinata, che si è presa sempre cura della sua famiglia, è risoluta, intraprendente ma allo stesso tempo molto fragile, ma non è una che si piange addosso. Molto belli anche i tre protagonisti maschili con cui Mia ha dato il via a tutto. Tre uomini diversi, con tre mondi diversi e vite altrettanto diverse e magnifiche, che lasceranno ognuno di loro, qualcosa di diverso a Mia, con la consapevolezza che, oltre quello che hanno vissuto insieme per ciascun mese, loro ci saranno sempre per Mia semmai lei ne avrà bisogno in futuro. Quest’esperienza per Mia è anche un viaggio dentro se stessa, nella sua anima, che sembra aggiungere un pezzetto alla volta per ricostruire una nuova Mia, una sorta di puzzle che vedrà la fine e la sua completezza a chiusura di questo anno intenso e particolare per la protagonista. E' sicuramente una serie ancora in divenire e credo che gli altri mesi, che a breve andremo a leggere saranno molto interessanti, sia per i nuovi protagonisti maschili, sia per il percorso emotivo e psicologico che Mia ha intrapreso. Ora non mi resta che aspettare il 7 luglio con l’uscita dei mesi successivi, e già Aprile si apre con Boston e il mondo del baseball… cosa accadrà?????????????????????????



Nessun commento:

Posta un commento

Il Blog si nutre dei vostri commenti, quindi se vi fa piacere lasciateci il vostro pensiero riguardante l'articolo. E se avete gradito quello che avete letto, condivideteci 💓