.

.

martedì 11 luglio 2017

Recensione "Volendo Te" di Jennifer Probst, serie Cuori Solitari#6

Cari amici lettori,

oggi vi parlo di VOLENDO TE, sesto libro e capitolo conclusivo della serie Cuori Solitari della mia amatissima Jennifer Probst, uscito il 6 luglio grazie alla Corbaccio. Si tratta di un romanzo breve, pubblicato in America nella raccolta 1001 Dark Nights. In questo volume facciamo la conoscenza di Connor Dunkle, il fratello maggiore di Nate, l’ingegnere nerd che ha conquistato il cuore di Kennedy in Sognando te, e Ella Blake, una professoressa di letteratura inglese, che non vede certo di buon occhio Connor, suo studente un po’ maturo. Che cosa accadrà??? Venite a scoprirlo…



Titolo: Volendo Te
Autrice: Jennifer Probst
Editore: Corbaccio
Serie: Cuori Solitari #6
Genere: Contemprary Romance
Uscita: 6 luglio 2017




Cappelli lunghi biondo scuro, un metro e novanta d’altezza, muscoli scolpiti, Connor Dunkle è abituato a ottenere sempre quello che vuole e soprattutto chi vuole: le sue donne sono bellissime, hanno un corpo mozzafiato e non pretendono relazioni a lungo termine. Per lui, che non vuole invischiarsi nel caos dell’amore vero, è questo l’ideale di vita. Finché si trova faccia a faccia con Ella, mamma single e docente di letteratura al Verily College, dove lui vuole laurearsi. Ella è un osso duro e Connor, per non rischiare la bocciatura, dovrà partecipare a un progetto speciale. Quando scocca la scintilla, nessuno dei due è pronto ad affrontare i propri veri sentimenti, ma sarà l’amore a impartire loro la più dura delle lezioni.




SERIE CUORI SOLITARI:

  1. CERCANDO TE
  2. SOGNANDO TE
  3. TROVANDO TE (qui recensione)
  4. ASPETTANDO TE (qui recensione)
  5. DESIDERANDO TE (qui recensione)
  6. VOLENDO TE





Come già sapete, Jennifer Probst è una delle mie autrice preferite in assoluto e, ovviamente, ho letto tutti i suoi libri. Conosciuta per puro caso con la serie dei Contratti, sono andata avanti a leggere ogni suo lavoro sempre con grandi aspettative… sempre ripagate per quanto riguarda il contemporary romance, un po’ meno per il new adult. Sapete anche che in questa serie, Cuori solitari, abbiamo fatto la conoscenza delle vicende di Kate, Kennedy e Arylin, proprietarie dell’agenzia matrimoniale Kinnection con sede a Verily, cittadina immaginaria alle porte di New York, in cui abitano tutti i personaggi che fin qui hanno ruotato intorno alle tre protagoniste, e che ci hanno accompagnato in tutto questo periodo.

In particolare, in questo ultimo volume, conosciamo Connor, un manovale che, per riuscire a migliorare un po’ la sua situazione e avere un riscatto dalla vita, vuole diventare dirigente dell’azienda in cui lavora. Per fare questo, deve laurearsi, anche se è uno studente abbastanza maturo, ed è arrivato al suo ultimo corso: letteratura inglese della severissima professoressa Ella Blake. Connor, uomo senza dubbio di un gran fascino, molto pratico, sexy, un po’ sbruffone, alto, biondo, e muscoloso e usando le parole di Ella “un incrocio tra i fratelli Hemswoth e Daniel Craig con un pizzico di Robert Redford”, non riesce subito ad entrare nelle grazie della sua professoressa, che tra l’altro non rientra neanche nei suoi gusti in fatto di donne. Ella, infatti, è una mamma single divorziata, che si è lasciata un po’ andare. Si è trasferita a Verily con il figlio Luke, un bambino molto timido e riservato. Ella, non vede di buon occhio la presenza di quest’uomo trentottenne al suo corso e che dimostra, per altro, di non essere interessato al programma, incentrato sulle autrici femminili più gradite tra le quali le sorelle Bronte, Jane Austen e Virginia Wolfe. Connor non apprezza la proposta letteraria e Ella non lo sopporta per i suoi atteggiamenti da sciupa femmine. A questo si aggiunge anche il fatto di essere casualmente vicini di casa e Connor fa amicizia con il figlio di Ella, portandola a sospettare di lui. Secondo Ella, il comportamento di Connor, offrendosi di aiutarla con il figlio o per altro, ha solo lo scopo di entrare nelle sue grazie per poter avere un bel voto all’esame finale. Ella però decide di approfittare di lui come baby sitter, e decide anche di iscriversi all’agenzia Kinnection, per migliorare il suo aspetto e trovare la sua anima gemella. Cosa non molto gradita agli occhi di Connor, che, se in un primo momento incoraggiava Ella ad uscire con gli uomini, ora non è affatto pronto a lasciarla andare.


Ancora una volta la Probst, mi ha fatto sognare ad occhi aperti. Con il suo stile ormai semplice, diretto e ironico, ha creato in pochissime pagine, una storia super romantica e assolutamente perfetta. Sono di parte???? Sicuramente sì!!!! Ma non posso farci niente. Io l’adoro e basta. Come ormai ci ha abituati, la Probst ci regala due meravigliosi personaggi, entrambi ben caratterizzati e veri. Connor ed Ella in realtà sono molto simili: tutti e due hanno abbandonato la speranza e la ricerca della felicità. Ognuno con diversi motivi, hanno messo a lucchetto il loro cuore: Connor passa da un letto all’altro, usando le donne come oggetto e facendosi trattare lui come oggetto. Appare superficiale ma in realtà cela un profondo dolore; Ella si nasconde sotto vestiti informi e fa di tutto per apparire trasandata. E’ una donna molto forte che riesce a tenere testa ad un uomo che emana testosterone da tutti i pori tanto da fargli leggere le sue autrici letterarie inglesi. Ed è da qui che Ella capisce che Connor in fondo non è quello che appare. Connor ha paura dell’abbandono e sarà proprio Ella a fargli capire che è degno di essere amato e di liberarsi dai pregiudizi che gli vorticano in testa. Bellissimo il rapporto che si instaura tra Connor e il figlio di Ella, Luke, che vede quell’uomo come una figura paterna, ormai per lui assente e sparita da due anni.




Che dire altro se non leggerlo!!!!! E’ davvero una lettura molto gradevole che si legge in un paio d’ore e perché no anche sotto l’ombrellone. Vi delizierà grandemente anche perché, cosa molto gradita per me, ogni capitolo si apre con delle citazioni di uno dei classici che proprio Connor si vede costretto a studiare. Porello!!!!!!!!!!!!!!!




Nessun commento:

Posta un commento

Il Blog si nutre dei vostri commenti, quindi se vi fa piacere lasciateci il vostro pensiero riguardante l'articolo. E se avete gradito quello che avete letto, condivideteci 💓 e clicca su G+