.

.

giovedì 3 maggio 2018

Recensione "Trust Again" di Mona Kasten, #2 Again Series

Cari lettori,

oggi vi parlo del secondo libro della Again Series targata Mona Kasten, ovvero "Trust Again", uscito lo scorso 17 aprile grazie alla Sperling & Kupfer. Questo secondo volume ha come protagonisti Dawn, la migliore di Allie e Spencer, migliore amico di Kaden. Venite a conoscerli con noi...





Titolo: Trust Again
Autrice: Mona Kasten
Editore: Sperling & Kupfer
Genere: New Adult
Uscita: 17 aprile
Pagine: 456
Serie: Again #2



Dawn Lily Edwards ha vent'anni e studia Letteratura all'università di Woodshill. Pubblica racconti online e il suo sogno è diventare scrittrice. Ma ora, a chilometri di distanza da casa, c'è solo una cosa che desidera più di ogni altra: dimenticare. Dimenticare che il suo primo amore l'ha tradita spezzandole il cuore. Da allora, Dawn ha giurato a se stessa di non lasciarsi più coinvolgere al punto da relegare le sue aspirazioni in un angolo e dare a qualcuno il potere di distruggerla. Ma, appena arrivata in città, incontra Spencer Cosgrove. È affascinante, divertente e inizia subito a flirtare con lei. Dawn resiste con tutte le sue forze per paura di rimanere ferita un'altra volta, eppure non può negare l'evidenza: Spencer ha toccato qualcosa dentro di lei che credeva di aver perduto per sempre. Anche lui, però, nonostante la sua contagiosa voglia di vivere e il suo modo di fare allegro, spensierato e impertinente, nasconde un terribile segreto nel suo passato. Un senso di colpa che lo accompagna ancora oggi. Dawn e Spencer dovranno imparare a fidarsi l'uno dell'altra, giorno per giorno, e ricominciare da capo, a vivere e ad amare.



THE AGAIN SERIES:

1. Begin again (qui recensione)
2. Trust Again
3. Feel Again




"Lasciarsi il passato alle spalle non funziona troppo bene se si sotterra tutto dentro sé stessi. 
Il passato ha l'abitudine di non lasciarti in pace finché non lo affronti."
    
Con questa citazione di Spencer, protagonista maschile di questo secondo volume della serie "Again", inizio a parlarvi di Trust Again. Premetto dicendo che all'inizio ero abbastanza titubante nell'iniziare questa lettura, poiché il primo libro non mi aveva entusiasmato più di tanto, ma dopo averci pensato un po', ho deciso di voler dare una seconda possibilità a questa serie e quindi, eccovi la mia più sincera e veritiera opinione su questo secondo romanzo.

Protagonisti principali di questo libro sono Dawn, migliore amica di Allie e Spencer, migliore amico di Kaden. Già dal primo romanzo avevamo assistito al loro primo incontro o scontro per meglio dire, e avevamo già notato qualche scintilla. Beh, quello vi aspetta è decisamente tanta roba.
Dawn è una ventenne che ha davvero vissuto già tanto per la sua età e come per Allie, sua migliore amica, Woodshill rappresenta un nuovo inizio per lei. La parola d'ordine che Dawn si ripete come un mantra è "dimenticare". Dimenticare gli ultimi sei anni, dimenticare un'intera vita fatta di progetti andati ahimè in fumo da un giorno all'altro, ma soprattutto, dimenticare Nate, colui che l'ha irrimediabilmente spezzata. 



A Woodshill, Dawn riesce finalmente a mettere insieme i pezzi del suo cuore e ricominciare da capo. Lì, tra corsi da seguire e uscite con gli amici, riesce anche a far uscire pienamente la sua anima artistica. Dawn, infatti, è una scrittrice in erba che pubblica online i suoi racconti e non va mai in giro da sola: con lei c'è sempre il suo amato Watson, ovvero il suo portatile. Lì, in un ambiente del tutto nuovo, Dawn trova il tempo anche di instaurare dei rapporti. L'incontro con Allie sarà fondamentale per lei, trovando da parte sua soprattutto conforto, una porta sempre aperta nei momenti di difficoltà e un'amicizia sincera come poche.


"Era un continuo dare e ricevere, come se Allie fosse la sorella che non avevo mai avuto."


Ma oltre ad Allie, c'è anche Scott, che non perde mai pccasione per farla ridere e Sawyer, una coinquilina un po' indisponente e odiosa, che si rivelerà poi tutt'altro. E infine c'è lui, con occhi azzurri lucenti: Spencer Cosgrove.



Spencer è un ragazzo che regala sempre sorrisi a chiunque e soprattutto a Dawn con la quale instaura fin da subito un feeling pazzesco. Lui è sempre presente e non si lascia scappare mai l'occasione di stuzzicarla con battutine e lei, dal canto suo, è ben felice di replicare con risposte pungenti. 



"Tra noi era così. Ogni amicizia porta con sé qualcosa, un metodo, che fa in modo che tutto torni in equilibrio. Nel nostro caso erano le sue battute. E anche le mie risposte pungenti."

Anche il nostro caro Spencer, però, non è sempre allegro come vuole apparire agli occhi degli altri e spesso si rabbuia e fugge chissà dove senza dare spiegazioni. Anche lui ha qualcosa da nascondere.


Gli incontri tra Dawn e Spencer sono sempre carichi di elettricità e, anche se la nostra protagonista cerca in tutti i modi di evitarlo, di stargli alla larga e, soprattutto, di negare l'evidenza di qualcosa che è già chiaro da tempo per entrambi, non riesce proprio a non arrossire ogni volta che Spencer le lancia qualche frecciatina o solamente con il semplice fissarlo in maniera intensa fantasticando su di lui. L'immaginazione a volte può fare brutti scherzi. XD

"Ero infuriata con lui. E anche con me stessa. Con tutto il mondo, ma soprattutto con lui, perché dominava i miei pensieri, per quanto mi sforzassi di cacciarlo."


Dawn si ritrova in equilibrio precario; vorrebbe tanto lasciarsi andare e abbandonarsi a questa forte attrazione, ma la paura torna sempre a farle visita riportandola nel passato e facendole rivivere un dolore profondo. Si rifiuta in ogni modo di approfondire il rapporto con Spencer ma, in qualche modo, non riesce proprio a stargli lontano perché prima di tutto, oltre l'attrazione, c'è una profonda amicizia che li lega che, per entrambi, è vitale per andare avanti. Il loro è un legame che è un dare e un ricevere reciproco, un infinito tira e molla che vi terrà con il fiato sospeso fino all'ultimo.



La storia personale di entrambi i protagonisti stavolta ha fatto breccia nel mio cuore, mettendo da parte i pregiudizi iniziali che avevo.  Quello che Dawn e Spencer si portano dietro e che spesso li porta ancora fuori strada è molto profondo, ti coinvolge pienamente durante la lettura e crea un'empatia spontanea nei loro confronti. Se all'inizio sembra tutto scontato, dopo qualche capitolo si capisce che c'è molto, ma molto di più da leggere. Non è una storia di una semplice attrazione tra due protagonisti, ma è una storia di rinascita, una rinascita che coinvolge entrambi i personaggi in maniera uguale. Dawn e Spencer sono due giovani che già hanno assaggiato il dolore nella loro vita, ma che si sono rialzati e stanno cercando di voltare pagina, ognuno a modo suo. Il loro incontro è il tassello mancante per la completa rinascita. Di solito, in quasi tutti i romanzi, mi sento sempre solidale verso il personaggio femminile, ma stavolta, sono rimasta completamente rapita dal personaggio di Spencer, soprattutto da quello che si porta dietro e dal suo modo di vivere la vita. La lettura è stata scorrevole e piacevole e mi ha coinvolta tanto. Senza indugi, stavolta devo necessariamente dare un punto in più al romanzo, perché è riuscito a emozionami in maniera inaspettata.









Nessun commento:

Posta un commento

Il Blog si nutre dei vostri commenti, quindi se vi fa piacere lasciateci il vostro pensiero riguardante l'articolo. E se avete gradito quello che avete letto, condivideteci 💓 e clicca su G+