.

.

giovedì 4 agosto 2016

Recensione "Uccidimi" - Blood Bonds, #3 di Chiara Cilli


Ciao carissimi amici,

oggi la nostra Ersida ci parla di Uccidimi, terzo romanzo della serie dark contemporanea Blood Bonds di Chiara Cilli, l'ultimo che vedrà protagonisti Henri Lamaze e Aleksandra Nikolayev, di cui abbiamo avuto il piacere di partecipare al suo RELEASE BLITZ (clicca qui per leggerlo)Quale sarà il finale di questi due personaggi tormentati? Beh, non vi resta che scoprirlo!


Di seguito la recensione e alcuni teaser!


Buona lettura!



Titolo: Uccidimi
Autore: Chiara Cilli
Serie: Blood Bonds #3
Genere: Dark Contemporaneo
Pagine: 281 Prezzo
eBook: € 4.99
Prezzo cartaceo: € 11.50
Data di pubblicazione: 1 Agosto 2016




Non avrei mai immaginato che la mia vita sarebbe finita così. Non avrei mai creduto che la mia vita sarebbe dipesa dalla sua. Ero pronta a morire per mano dell'uomo che mi aveva distrutto. Ero pronto a uccidere la donna che si era presa tutto me stesso. Ma la mia sofferenza non è ancora terminata. Ma me l'hanno portata via. Sta venendo a riprendermi, lo sento. Me la riprenderò, a qualsiasi costo. E questa volta non potrò fermarlo. E questa volta non fallirò. A meno che non sia io a ucciderlo.


**Attenzione**
Romanzo Dark Contemporaneo
Questo romanzo contiene situazioni inquietanti, scene violente, linguaggio forte e rapporti sessuali di dubbio consenso o non consensuali. Non adatto a persone sensibili al dolore e alla schiavitù.




La serie Blood Bonds è così composta: 


Soffocami
Distruggimi
Uccidimi

recensione

Uccidimi - Blood Bonds #3 di Chiara Cilli

Ho avuto l'onore di leggere in anteprima questo romanzo, ed era già da un po' che chiedevo alle ragazze se era possibile; quando l’ho avuto tra le mie mani ero felice e non vedevo l'ora di iniziarlo. Per chi mi conosce sa già che questo è il mio genere preferito; o perlomeno pensavo che tutti i dark lo erano, ma quando ho finito questo libro mi sono venuti dei dubbi sul fatto se era vero o meno... Ho letto il libro il giorno che Chiara lo ha mandato, ma ho aspettato qualche giorno per scrivere la recensione e per riordinare un po’ le idee, perché dovevo metabolizzare questo finale, e ripassare alcune cose dai precedenti in quanto sono passati un po' dì mesi dal secondo e più di un anno dal primo, e certe scene le avevo dimenticate...

Nel finale di "Distruggimi" avevamo lasciato i nostri amatissimi Henry e Aleksandra uno peggio dell’altra: lui ferito da un’arma da fuoco e lei rapita e rinchiusa chissà dove!

Ed è così che inizia Uccidimi... Entrambi nella stessa clinica, separati, anche se loro due sentono nell'aria le vibrazioni e la presenza dell’altro...

Uccidimi - Blood Bonds #3 di Chiara Cilli

Henry una volta ripreso, con l'aiuto dei fratelli – malgrado siano contrari a quello che lui intende fare - cercherà in tutti modi di riprendere la sua Aleksandra; anche chiedere aiuto o umiliarsi davanti a un Re o una Regina.

Aleksandra invece rapita e torturata dal Re Aleksej, che una volta l’aveva aiutata, cercherà in tutti modi di resistere pur di non accettare di fare quello che loro le chiedono di fare: Ammazzare Henry!



“«Io non lo farò» decretò... . «Credo che tu non abbia capito bene. Ti sto offrendo la possibilità di uccidere il figlio di puttana che ti ha stuprato, picchiato e lasciato alla mercé dei suoi animali»...«Ti sto dando la possibilità di prenderti la vita dell'uomo che ha distrutto la tua».

Ma si sa ognuno di noi ha dei punti deboli dove gli altri ci possono colpire e siamo obbligati ad acconsentire - per l’amore dei nostri cari siamo disposti a tutto; ed è così che lei finisce per diventare il cavallo di Troia nella fortezza dei Lamaze. Ma riuscirà a portare fino alla fine il suo compito? Avrà finalmente il coraggio di far risarcire a Henry tutto il male che lui le ha fatto???


“«Perché aiutarmi a lasciare il continente, allora, se era questo avevi in serbo per me?» esplosi. «Perché per lui non eri ancora più importante dell'aria che respira» replicò, in tono sommesso e cospiratorio, lo sguardo che brillava di piani diabolici. «Ora lo sei».”

Perché Aleksandra, è questo e altro per Henry, e lui è disposto a fare di tutto, anche una guerra per lei, anche se questa cosa avrà delle conseguenze che penso vedremo negli altri capitoli.

Questo amore, questa ossessione sono entrati così in profondità che non possono più fare niente per mandarli via, per cancellarli...

Lui invece per Aleksandra è:


“«Lui è… fuoco»... . «Gli basta uno sguardo per farmi a pezzi, e ancora non l'ha capito. Non capisce che non ha bisogno di togliermi la vita, per uccidermi davvero. Deve solo guardarmi in quel modo. Il nostro modo».... «Lui… non mi fa respirare. Mi costringe a essere più forte di quanto io sia. Mi spinge al limite, a combattere in una maniera che mi annienta. Lui…»... «Mi fa desiderare cose che non dovrei. Mi riversa addosso emozioni che non posso gestire, che non posso bramare. Odio tutto quello che mi fa provare. Non voglio sentire niente per lui. Niente»...

Uccidimi - Blood Bonds #3 di Chiara Cilli

Malgrado tutte le assurdità e sofferenze non puoi fare altro che consegnare in mano le chiavi della tua anima al destino, o a Henry in questo caso... Perché ammetti la sconfitta che davanti a questo amore viscerale non hai le armi per combattere...

Ah! Henry e Ale... Mi avete fatto impazzire voi due! Vi ho amato, odiato e mi avete fatto piangere!

Uccidimi - Blood Bonds #3 di Chiara Cilli

Ma dopo tutto quello che mi avete fatto passare, nel finale mi avete anche un po’ deluso... Deluso perché con questo amore così ossessionato, come fanno a resistere e vivere separati dopo tutto il calvario che hanno passato insieme?

Anche perché mi ricordo cosa dice Aleksandra a Henry nel finale del secondo...


«Perché sappiamo entrambi che se mi lascerai salire su quell'aereo, entrambi vivremo nell'ossessione e nella disperazione. E questo ci rovinerà irrimediabilmente». Ecco perché preferivo morire, piuttosto che avere una vita in cui il mio unico pensiero sarebbe stato Henri Lamaze.”...

Non è vero che i libri senza il lieto fine sono quelli che rimangono di più nella nostra mente perché questa volta non sarà così per me... E il lieto fine non lo dico nel senso di loro due insieme... Anche se non so, se dopo tutto quello che hanno passato insieme sarebbero stati capaci entrambi di creare qualcosa con altre persone ma venire condannati in questo modo no... Spero che la frase finale sia una luce nel tunnel e che sentiremo parlare ancora di questi personaggi e che finalmente dopo tutta questa sofferenza riusciranno a trovare la pace e il loro posto in questa vita. Un’altra cosa che non mi è piaciuto tanto nel finale della trilogia è la violenza esagerata, è troppo secondo me... In un certo punto mi venivano dei dubbi che forse Aleksandra aveva fatto qualche allenamento speciale per sopravvivere in questa maniera dopo tutto quello che le fanno, perché è impossibile che una persona normale senza un certo allenamento possa resistere a tutta quella violenza. Già nel primo pensavo che Aleksandra con tutto questo tirare di capelli sarebbe arrivata al finale del terzo romanzo pelata. :P

Un libro Dark penso che non viene caratterizzato solo dalla violenza, e infatti qui a parte l'infanzia oscura dì Henry io ho visto solo violenza nel secondo e terzo. Nel secondo non mi ha fatto tanto impressione perché essendo una trilogia pensavo che nel terzo avrei visto altro sulla coppia e invece così non è stato. Ho apprezzato molto il legame che hanno i fratelli facendosi vedere nei momenti che i fratelli hanno bisogno l'uno dell’altro... Ho trovato squallido invece la scena del video che il re obbliga Aleksandra a vedere. Non mi esprimo sugli altri personaggi perché penso che ne parleremo negli altri capitoli. Il personaggio che ho trovato pessimo su questo capitolo è stata la madre del re (si è meritata così tanti di quei vfc). Invece il mio preferito si sa: è stato dal primo e ancora lo è, il più maturo, Armand, lui ha il mio cuore.

I libri di Chiara Cilli sono impeccabili, una scrittura pulita e scorrevole. Penso che Chiara sia una delle poche scrittrici self che scriva bene questo genere e che si merita una possibilità dalle tante CE. È una trilogia che io consiglierei a tutti coloro a cui piace il genere. Una volta iniziato il libro non ce la fai a smettere più. Ti tiene incollato fino all'ultima pagina. Con me è stato così. Lo so, le mie aspettative sono state alte e anche se non sono state soddisfatte del tutto non posso che non dare quattro cuori.




 

1 commento:

  1. Grazie mille per questa bella recensione, Ersida :D
    Mi spiace che il finale non ti sia piaciuto, ma non si tratta di un romance ed era veramente impossibile che ci fosse un lieto fine, poiché il loro legame è troppo, troppo deleterio e violento, sfociato dall'odio più profondo e incancellabile. Henri alla fine ha compreso quale sarebbe stata la punizione più tremenda per farla pagare ad Aleksandra. Ha capito come sconfiggerla definitivamente e non ha esitato un attimo nella sua decisione. Doveva annientarla per tutto quello che gli aveva fatto provare e finalmente ce l'ha fatta. Gli Alenri incarnano proprio la dannazione eterna ❤

    RispondiElimina

Il Blog si nutre dei vostri commenti, quindi se vi fa piacere lasciateci il vostro pensiero riguardante l'articolo. E se avete gradito quello che avete letto, condivideteci 💓