.

.

lunedì 2 gennaio 2017

Recensione "Flower" di Shea Olsen Elizabeth Craft

Buongiorno amici!

La nostra Linda inaugura questo 2017 parlandovi di Flower di Elizabeth Craft e Shea Olsen edito Newton Compton Editori, uscito il 2 gennaio.
Buona lettura :*


flower_8491_x1000

Titolo: Flower
Autore: Elizabeth Craft - Shea Olsen
Genere: New Adult
Editore: Newton Compton Editori

Charlotte vive con la nonna ed è una ragazza con la testa sulle spalle: bravissima a scuola, lavora in un negozio di fiori per pagarsi gli studi e nel tempo libero si prepara per l’ammissione alla prestigiosa università di Stanford. È molto concentrata e non si concede distrazioni, niente uscite serali e soprattutto niente ragazzi: la sua più grande paura è infatti quella di fare la fine di tutte le donne della sua famiglia, che hanno rinunciato a seguire le proprie aspirazioni a causa dell’amore. Una sera, all’ora di chiusura, entra nel suo negozio un misterioso e affascinante cliente, ombroso ma gentile, che le fa strane domande. Nonostante ne rimanga colpita, Charlotte è sicura di non rivederlo mai più… E invece la mattina dopo le viene recapitato in classe un mazzo di rose purpuree, i suoi fiori preferiti. A mandarglieli è stato proprio Tate, il ragazzo della sera prima, che inizia a corteggiarla in modo molto discreto ma deciso. Charlotte, dopo le resistenze iniziali, decide di uscire con lui per una sola sera. Ma appena fuori dal ristorante vengono assaliti da folla di paparazzi che grida il nome di Tate… Chi è davvero quel misterioso ragazzo e cosa nasconde dietro quei bellissimi occhi malinconici?

recensione

flower3

Charlotte Reed vive a Los Angeles ed è  una diciottenne come tante… frequenta l’ultimo anno delle superiori, è un po' nerd, studia tantissimo a discapito della vita sociale e quando non studia lavora in un negozietto di fiori. Ed è qui che un giorno entra Tate Collins. Lui è una star internazionale, un cantante pop conosciuto in tutto il mondo, ma Charlotte, non riconoscendolo, lo tratta come un normalissimo cliente. Ma lui è subito attratto dalla sua semplicità e inizia a corteggiarla chiedendole in continuazione di uscire.

Stavi cantando, eri praticamente ricoperta di brillantini e ballavi la canzone che suonava dal tuo telefono. Eri così felice e bella. Quasi non mi sembrava vero – come fossi frutto della mia fantasia.

 Charlotte però non molla, non ha intenzione di farsi distrarre da un ragazzo, ha un obiettivo preciso da perseguire e niente deve interferire con i suoi piani. Dopo diversi tentativi, ovviamente, finalmente Tate riesce a convincerla a dargli una possibilità, ma il loro primo appuntamento viene rovinato perché la gente lo riconosce e Charlotte scopre chi è realmente, decidendo di non voler avere niente a che fare con lui. Ma Tate non demorde e fa di tutto per riconquistarla. E quando Charlotte capisce finalmente che vuole stare con lui, Tate inizia ad allontanarla. C’è qualcosa che appartiene al suo passato che lo tormenta e fa si che non si lasci completamente andare.

Gli ho detto che lo voglio – voglio tutto di lui. Ora più che mai, dopo tutto quello che abbiamo passato insieme, so di essere pronta. Voglio condividere questa cosa con lui – qualcosa che ci legherà e ci avvicinerà di più.

Dopo vari tira e molla, le cose sembrano andare nella giusta direzione per la loro storia… Tate dopo un periodo nero inizia a tornare in pista, scrive nuove canzoni e organizza nuovi concerti. Nel frattempo lei inizia a non fare altro che pensare a lui, tanto da mettersi contro sua nonna, che ha cresciuto lei e sua sorella dopo la morte della madre, che non vede di buon occhio la loro storia, perché teme che possa portarla sulla strada sbagliata, vanificando tutti i sacrifici fatti fino a quel momento. Ed è a questo punto che Charlotte prende una decisione che fa si che lui faccia nuovamente un passo indietro.

A maggior ragione quando lei rischia la vita a causa della sua notorietà.

Riusciranno a trovare di nuovo un punto di incontro?

Ogni tenero bacio, ogni attimo di sospensione in cui ci guardiamo negli occhi, scopriamo qualcosa che va oltre il desiderio. È come avere fede. E mi rendo conto che farei qualsiasi cosa per lui, andrei ovunque. Rischierei tutto, solo per stare con lui.

Che dire di questa storia… diciamo che il mio parere si divide in due.

Partiamo dai personaggi… Charlotte è molto completa, le sue emozioni e le sue azioni fanno si che il lettore impari a conoscerla. È una ragazza che si è posta degli obiettivi perché non vuole commettere gli stessi errori che tutte le donne della sua famiglia hanno commesso, ovvero inseguire l'amore perdendo la libertà. Vuole realizzarsi nonostante abbia intrapreso un percorso che non desidera completamente. E i sentimenti per Tate in realtà la portano a capire quale è il sentiero più giusto da seguire. Ha la testa sulle spalle e di certo non è programmare minuziosamente ogni suo passo che renderà migliore la sua vita.

flower2

Tate invece penso sia il vero problema di questo libro. È una via di mezzo tra Christian Grey ed Edward Cullen, con la differenza che di lui non si capisce nulla. Viene descritto poco, sono più le sue azioni a fare scena, i soliti cliché, essendo ricco compra a Charlotte vestiti nuovi, la porta sul suo jet privato, la allontana senza una apparente ragione, insomma, due autrici non sono state in grado di creare un personaggio maschile interessante, credendo forse che bastasse fosse ricco, famoso e circondato da un aura di mistero. Probabilmente le 15enni ne andranno pazze, ma io decisamente no. Tra i due io non ho sentito nessuna scintilla, nessun batticuore che mi facesse tornare indietro nel tempo, ricordando i primi amori.

Altra cosa a sfavore della storia è che ho trovato alcune assonanze con libri già letti, come se chi l’ha scritta ha seguito una sorta di schema base per rendere interessante la storia: e chi come me ha letto quei libri, farà presto a capire a quali mi riferisco.

flower1

Dopo aver letto 3/4 di libro ero abbastanza delusa. La cover bellissima questa volta mi ha un po' fregata. Per fortuna ho trovato che la scrittura fosse scorrevole, il libro è scritto molto bene, ed è per questo che sono andata avanti con la lettura. Tanto meglio, perché  verso la fine mi ha presa di più, ho iniziato a leggere con più interesse la storia che vira su un sentiero più realistico. Viene fatta luce su quello che c’è dietro la vita di una star, sul fatto che a volte essere famosi mette sulle spalle responsabilità  che non ci si aspetta. Le ragazzine troppo spesso si fanno prendere dai loro idoli e arrivano a commettere gesti sconsiderati.

Il finale è davvero bello, ma l’avrei apprezzato di più se durante la lettura avessi provato più emozioni, cosa che, come ho detto prima, non è successa. La coppia Tate- Charlotte non mi ha convinta.

Non mi sento di sconsigliare completamente questo libro, ma penso sia più adatto ad una fascia di età che va dai 15 ai 20 anni.





Nessun commento:

Posta un commento

Il Blog si nutre dei vostri commenti, quindi se vi fa piacere lasciateci il vostro pensiero riguardante l'articolo. E se avete gradito quello che avete letto, condivideteci 💓 e clicca su G+