.

.

martedì 23 maggio 2017

Recensione "Ignite Me" di Tahereh Mafi #3 Shatter Me

Ciao a tutti cari amici, 
ogni tanto rieccomi spuntare con qualche sfiziosa recensione fantasy, purtroppo in questo periodo ho pochissimo tempo per leggere, quindi mi limito ai romanzi di cui veramente non posso fare a meno di sapere, come in questo caso il terzo volume della serie Shatter Me di Tahereh MafiIGNITE ME, edito Rizzoli, letto in anteprima grazie appunto alla casa editrice. Ma come dicevo prima, purtroppo il mio tempo è molto limitato e mi sono ritrovata solo adesso a scriverne la recensione. Ma tranquilli, ho tutto ben memorizzato in testa, questa storia è impossibile da dimenticare. Impossibile da non amare. Seguitemi... 😉



Titolo: Ignite Me

Autore: Tahereh Mafi
Genere: Fantasy/Young Adult
Editore: Rizzoli
Data pubblicazione: 11 Maggio
Serie: #3 Shatter me


Niente sarà più come prima. Non si sa che fine abbia fatto il Punto Omega. Tutti i compagni di Juliette potrebbero essere morti. Forse la guerra è finita ancora prima di cominciare. Juliette comunque non si arrende: affronterà la Restaurazione. Se vuole sopravvivere, deve sconfiggerla. Ma per abbattere la Restaurazione e l'uomo che l'ha quasi uccisa, le servirà l'aiuto di qualcuno che non avrebbe mai pensato di avere al suo fianco: Warner. E mentre si preparano insieme ad affrontare il loro nemico comune, Juliette scoprirà che tutte le sue certezze - su Warner, sui propri poteri, e perfino su Adam - erano sbagliate.


Shatter Me Series: QUI SERIE COMPLETA

1. Shatter Me RECENSIONE
1.5. Destroy Me
2. Unravel Me RECENSIONE 
2.5. Fracture Me
3. Ignite Me
4. Restore Me
5. Senza titolo
6. Senza Titolo
Inizio la recensione con la notizia bomba che è arrivata qualche settimana fa riguardo la serie, dalla stessa autrice --> QUI TROVATE L'ARTICOLO. In poche parole vi dirò che sono previsti altri tre romanziiiiiiiiiiiii. Ma ve lo immaginate? Oltre a vedere la serie tv, chissà quando però, avremo anche la possibilità di leggere altri tre romanzi della serie, che spero la Rizzoli acquisti. Si signore mie, hanno aperto il vaso di pandora!

Come descrivere questo romanzo? Quest'unico aggettivo lo descrive in pieno: "magnifico".


Questa è la prima volta in cui mi capita di ribaltare completamente la mia idea. Nel primo libro, la piega che prende la storia non fa presagire quello che accadrà in questo romanzo: una situazione assolutamente diversa, assurda per alcuni tratti, ma davvero magnifica. Cercherò di non dire troppo perché, come sapete, io odio gli spoiler, quindi devo trattenere il mio entusiasmo e cercare di non svelare niente che vi faccia capire l'evolversi della situazione; perché chiunque di voi abbia letto il secondo romanzo della serie, può intuire a cosa mi riferisco, anche leggendo la trama si potrebbe, in effetti. Una sola parola: Warner.

Si china su di me, prendendomi il viso tra le mani, i pollici due parentesi intorno alla mia bocca, mi attira a sé e mi bacia, mi bacia finché il tempo si disintegra e la mia testa precipita vorticando nell'oblio. È un bacio intenso, incredibile. È il tipo di bacio che spinge le stelle a salire in cielo e illuminare il mondo. Che dura un’eternità e nemmeno un istante.

Non tutto era come ci saremmo aspettati, illusioni create per stordirci e sviare la nostra immaginazione, un gioco che Tahereh Mafi ha svolto con grande maestria.


Juliette è cambiata, adesso è consapevole della sua forza e dei suoi poteri, li accetta e li usa a suo vantaggio, è finito il tempo in cui erano contro se stessa. 
Praticamente letto in un battito di ciglia, mi ha appassionata talmente tanto che, alla fine, ne sono quasi rimasta delusa, volevo molto di più e a me è sembrato troppo sbrigativo, specialmente il suo finale. Penso che, se non fosse stato per la notizia che l'autrice ha allungato la serie di altri tre romanzi, avrei dato sicuramente mezzo punto in meno.

E siamo virgolette, rovesciate e capovolte, che si aggrappano l’una all'altra alla fine di questo “ergastolo”. Intrappolati da vite che non abbiamo scelto. E credo che sia ora di liberarci.

Questo romanzo non è come vi sareste aspettate, certo, la Mafi aveva buttato qualche briciola intuitiva qua e là nel secondo romanzo, ma non così, davvero mi ha lasciata a bocca aperta ribaltando TUTTO. Le mie impressioni e le mie emozioni si sono quadruplicate in questo capitolo. La maestria con cui è stato scritto continua a stupire e a farsi notare, difatti, di questa serie negli ultimi tempi si è parlato davvero tantissimo, tutto meritato. Una serie fantasy, distopica e anche un po' futurista, emozionante.

Ignite Me è il libro delle conseguenze. Tutti sono consapevoli e pronti a tutto. Nessun nascondiglio è più sicuro, sarà inevitabile uscire allo scoperto e cambiare le cose.

Juliette è fantastica fantastica fantastica. Forte, sicura di se, sicura di quello che vuole, nessuna decisione è difficile adesso.
Troveremo molto presente l'amico Kenji, uno di quei personaggi che, se non ci fosse, bisognerebbe davvero inventarlo. Spalla destra di Juliette in tutto il romanzo, amico e confidente, ma sopratutto, grande combattente.

«Tu mi vuoi» sussurra, facendomi scorrere le mani lungo la schiena, «e questo ti sta uccidendo.» Indietreggio di scatto e mi scosto, detestando il mio corpo perché reagisce a lui, perché crolla così. Sento le articolazioni fiacche, le mie gambe hanno perso le ossa. Ho bisogno di ossigeno, ho bisogno di un cervello, ho bisogno di trovare i miei polmoni... «Meriti molto più della carità» dice, con il petto che si solleva e si abbassa. «Meriti di vivere. Meriti di essere viva.» 



Se ricordate, nella mia recensione di Unravel me, avevo svelato di essermi totalmente invaghita di Warner, presunto nemico, rivelatosi tutt'altro. In quest'ultimo romanzo la sua presenza è fondamentale. 
Quest'ultimo libro non è arrivato ai livelli del precedente, a mio parere, perché in Unravel me, ogni capitolo era una sorpresa, novità su novità; in quest'ultimo, invece, il finale era presumibile ed io l'ho trovato anche leggermente affrettato. Non so, forse avevo troppe aspettative dopo aver letto il secondo romanzo.

Detto questo, sono felicissima che ci sia un continuo a questa storia, perché lo merita davvero.





Nessun commento:

Posta un commento

Il Blog si nutre dei vostri commenti, quindi se vi fa piacere lasciateci il vostro pensiero riguardante l'articolo. E se avete gradito quello che avete letto, condivideteci 💓 e clicca su G+