.

.

giovedì 18 maggio 2017

Recensione In Anteprima "La Libreria Degli Amori Impossibili" di Elisabetta Lugli

Salve a tutti,
oggi la nostra Denise ci parlerà in anteprima del romance “La libreria degli amori impossibili” in uscita oggi, 18 maggio 2017, grazie a Newton Compton Editori. Si tratta del romanzo d'esordio di Elisabetta Lugli, vincitore del concorso ILMIOESORDIO 2016.

Buona Lettura!



Titolo: La Libreria Degli Amori Impossibili
Autore: Elisabetta Lugli
Genere: Contemporary Romance
Editore: Newton Compton Editori
Data D'Uscita: 18 Maggio 2017


Anna vive a Torino e lavora alla Stella Polare, una libreria che offre ai suoi lettori una scelta di libri ricercati e raffinati. Quel posto le piace, nonostante le stranezze di Adele, la ricca proprietaria dal carattere brusco, a volte ostile. La vita di Anna si divide tra una stramba famiglia, amiche particolarissime che però portano buonumore nelle sue giornate e la storia con Edoardo, che non è mai davvero decollata. La sua routine s’interrompe quando, una mattina, legge sul giornale locale che Claudia, la sua migliore amica ai tempi dell’università, ha avuto un incidente. Combattuta sul da farsi, decide alla fine di andare a trovarla in ospedale, non sospettando che quella visita cambierà la sua vita… Luca, il ragazzo con cui stava anni prima e che è rimasto nel suo cuore, non l’ha mai tradita. È Claudia che glielo ha fatto credere. Le sue decisioni sono state quindi un errore? Come sarebbero andate le cose con Luca, se non lo avesse lasciato? Anna torna in libreria letteralmente sconvolta. Ma non sa che il destino sta per giocarle un altro scherzo. Luca, proprio quel giorno, entra alla Stella Polare…





Una bugia può cambiare per sempre la tua vita…

Anna, la protagonista sulla quale è completamente incentrato il racconto, è una ragazza di 34 anni che vive e lavora nella signorile Torino.
Lavora in una libreria elegante, la “Stella Polare”, che offre una selezione di libri molto ricercati.

Proprietaria della “Stella Polare” è Adele, una donna sulla cinquantina, dal carattere spigoloso e poco incline alla conversazione.


“Aveva le sue idee ed essendo l’unica e incontrastata padrona della Stella Polare nessuno poteva contraddirla.”

Nonostante la scostante proprietaria, Anna ama lavorare alla “Stella Polare”, che è diventata un punto fermo nella sua vita.


“…essere circondata dai libri le dava serenità, l’aiutava a mettere ordine nel caos dei suoi pensieri e

delle sue emozioni.”


Altro punto fermo della sua vita, o almeno crede lei, è Edoardo, il fidanzato. Un rapporto piatto e decisamente unilaterale: perché la nostra Anna è sempre restìa a portare ad un livello successivo la relazione, forse perché non ha mai dimenticato qualcun altro…

“Luca le aveva scippato quel modo prezioso di amare che lei non era in grado di replicare con un’altra persona.”

Quel qualcun altro è Luca. L’amore della sua vita, l’unico che abbia mai amato, ma dal quale ha deciso di allontanarsi convinta che l’abbia tradita.

Tradimento confessato ad Anna dalla sua migliore amica, Claudia. Un’amicizia interrotta anch’essa da anni.

“La loro amicizia era stato il punto fermo dell’adolescenza; aveva retto ogni colpo e si era saldata sempre di più fino ai loro venticinque anni. Poi c’era stata la caduta: un colpo forte, dal quale non si era più rialzata.”

La routine di Anna, all’improvviso, verrà sconvolta una mattina, mentre legge il giornale e scopre che Claudia ha avuto un brutto incidente.
Dapprima indecisa, decide alla fine di fare i conti con il passato. Un passato che porterà alla galla bugie e rimorsi.


Luca, in realtà non l’ha mai tradita e lei, così ingenua, ha creduto a Claudia, la quale voleva semplicemente Luca per sè.
Anna è destabilizzata da questa scoperta ed è arrabbiata con Claudia e con sé stessa per aver, forse, commesso un errore irreparabile.
Come se il destino sapesse quello che sente Anna, Luca fa la sua ricomparsa in modo inaspettato. I sentimenti assopiti ritornano alla luce più forti di prima, ed Anna è in crisi.

“Sentiva di aver sbloccato qualcosa, un indefinito “clic” aveva risuonato nella sua testa. E poteva portare nella sua quotidianità un miglioramento o la distruzione, con pari probabilità.”

Anna, in balia di questi sentimenti contrastanti, cerca di capire cosa fare aiutata dalla migliore amica, Giulia, anch’essa piena di rimorsi ma capace di darle sempre conforto.


Un viaggio nei sentimenti di Anna e nelle vite delle persone che la circondano, una famiglia stramba ma affettuosa, delle amiche che sembrano uscite da “Sex and the City”, Adele che si scoprirà diversa da quello che lei credeva, Luca, un amore mai dimenticato, e Giulia, unica e vera amica. Tutto questo, sullo sfondo di una severa e dignitosa Torino.
Una storia che ci fa capire come a volte un semplice parola, un gesto, può cambiare la nostra vita; e come il destino può giocare a nostro favore, altre volte invece no…
Una lettura scorrevole e leggera che ci fa riflettere sulla vita. Il personaggio di Anna è decritto in maniera esemplare e delicata. Il finale lascia un po' sospesi e personalmente, forse, avrei preferito un epilogo diverso.

Nessun commento:

Posta un commento

Il Blog si nutre dei vostri commenti, quindi se vi fa piacere lasciateci il vostro pensiero riguardante l'articolo. E se avete gradito quello che avete letto, condivideteci 💓 e clicca su G+