.

.

lunedì 19 giugno 2017

Recensione "Il Gioco Del Destino" di R.L. Mathewson

Salve a tutti,

oggi Concetta ci parlerà de "Il gioco del destino" di R.L. Mathewson. Terzo volume della Neighbors series, uscito il 19 Maggio 2017  grazie a Newton Compton.

Buona Lettura!



Titolo: Il gioco del destino 
Autore: R.L. Mathewson
Serie: #3 Neighors series
Editore: Newton Compton
Data: 19 Maggio 2017
Genere: contemporary romance


Cosa c’è di peggio che abitare porta a porta con quello che è stato il tuo peggior nemico d’infanzia? Semplice: essere costretta a condividere con lui il progetto dei tuoi sogni, dover accettare (sotto ricatto) qualcosa di sbagliato sotto molti punti di vista e infine farsi rubare una cioccolata calda dalla stessa persona che ti aveva convinto a berla.


Rory James non è affatto certa che riuscirà ad arrivare alla fine del progetto senza diventare pazza, ma deve provarci, a patto che ci sia cioccolata in abbondanza e che riesca a resistere al fascino da cattivo ragazzo di Connor O'Neil. Altrimenti... Altrimenti è molto probabile che si ritrovi a trascorrere qualche notte in galera, che si becchi un’ordinanza restrittiva e che finisca per farsi spezzare il cuore dall'uomo che le ha rovinato la vita.




Appena ho finito di leggere questo romanzo ho sorriso, e nel ripensare a tutto quello che è successo al suo interno, continuo a farlo! E non posso fare a meno di chiedermi: perché mai la mia spina nel fianco ai tempi della scuola non è stato Connor O’Neil? Perché avrei sopportato volentieri di subire le angherie da uno così!

No, ovviamente sto scherzando! Non sarei mai stata in grado di resistere, non come ha fatto Rory James, la protagonista femminile di questa storia a tratti divertente, a volte al limite del verosimile!

«Non avevano il permesso di giocare nelle squadre miste dopo la scuola per paura che si sarebbero picchiati a vicenda con le mazze da baseball e le ronde di quartiere di tutta la città suonavano quei dannati fischietti ogni volta che li vedevano insieme»


Sin dai tempi dell’asilo, Rory e Connor si sono fatti la guerra, tutti i santi giorni, senza alcuna tregua, persino quand’erano a letto malati. Se ne sono fatte di tutti i colori, al punto che se in un posto stava l’uno, allora non poteva starci l’altro, finendo per essere addirittura banditi da determinati locali. Dopo venticinque anni di lotte continue, inutile dire che tutti in città li conoscono, tutti sanno che non possono stare vicini per tre secondi senza rischiare di ammazzarsi a vicenda! E mentre scrivo mi tornano in mente le varie liti che hanno avuto e mi viene di nuovo da ridere!




Per Rory, Connor è “il tormento della sua esistenza”, e fortunatamente, essendo cresciuta insieme a 5 fratelli maschi, e, soprattutto, essendo stata cresciuta come se fosse un maschio, ha sempre saputo tenergli testa: anziché scappare via piangendo come una qualsiasi ragazzina, rimaneva ferma e impassibile di fronte a lui e a quello che le combinava, restituendogli pan per focaccia, come si suol dire.


Per quel che mi riguarda, Rory è un’ottimo personaggio femminile, è un bel tipetto che non si fa mettere i piedi in testa dal primo bulletto di turno, è testarda, forte, non chiede mai aiuto a nessuno, l’unica sua debolezza è la cioccolata calda, cremosa, con la panna: è la sua droga quotidiana, senza la quale non riuscirebbe a portare avanti la sua giornata.

«Se avesse dovuto avere a che fare con Connor senza ucciderlo, allora avrebbe avuto bisogno di una dose di cioccolata calda»

Nonostante siano ormai adulti e titolari di due importanti ditte di costruzioni, continuano sempre ad odiarsi e a stuzzicarsi a vicenda, e la cosa fantastica è che sono pure vicini di casa, per cui, anche la sera, quando si siedono nel rispettivo patio a rilassarsi, l’uno di fronte all’altro, non fanno altro che continuare a punzecchiarsi e lanciarsi le cose in testa. 

«C’era qualcosa nel tormentarla che lo faceva sorridere. Era probabilmente il motivo per cui tre anni prima aveva comprato la casa diroccata proprio accanto alla sua»

Connor si diverte un sacco a tormentare Rory, ma non gli va giù l’idea che qualcuno possa farle del male, e ogni volta che un uomo la tratta in maniera sbagliata, lui lo prende a botte, perché non sopporta di vederla ferita. Inoltre, a differenza di tutta la sua famiglia, è l’unico a considerarla come una donna, una donna che merita di essere viziata e adorata da chiunque abbia il privilegio di attirare la sua attenzione. E questo cosa ci suggerisce? Che l’affascinante Connor, in realtà, è segretamente innamorato di lei? E qui mi chiedo: perché se una ragazza ti piace, la tormenti??? Cose da pazzi!!


Queste due teste calde, ad un certo punto, sono costrette a lavorare fianco a fianco per un importante progetto di ristrutturazione, e solo leggendo il romanzo potrete scoprire in che modo riusciranno a gestire le fiamme che divampano e le saette scintillanti!
Una lettura piacevole, con due personaggi forti, entrambi dal carattere dominante, che vi terrà incollate alle sue pagine: io l’ho letto tutto d’un fiato! Mi sono ritrovata a ridere, sorridere, a voler tirare anch’io qualcosa in testa a Connor. Mi sono emozionata, e mentre sto qui a scrivere, credo proprio che a breve leggerò di nuovo questo romanzo! E se una volta chiuso il libro ti viene voglia di riaprirlo e immergerti ancora nelle sue pagine, allora vuol dire che merita! E a mio avviso è così! Perché leggendo non ho trovato solo la storia di due ragazzi che si odiano talmente tanto da finire per amarsi, ho trovato molte altre cose importanti che valgono la pena di essere scoperte.

Nessun commento:

Posta un commento

Il Blog si nutre dei vostri commenti, quindi se vi fa piacere lasciateci il vostro pensiero riguardante l'articolo. E se avete gradito quello che avete letto, condivideteci 💓 e clicca su G+