.

.

martedì 19 settembre 2017

Recensione "NUMB Anna" di Diego Ferra

Cari amici lettori,

eccomi qui a parlarvi in anteprima di NUMB Anna, primo capitolo della trilogia NUMB di Diego Ferra, in uscita oggi 19 settembre grazie alla casa editrice Sperling & Kupfer. Proveniente dalla piattaforma Wattpad, e vincitrice dei Wattys 2016, quella che vi sto presentando è una storia d’amore intensa e ricca di emozioni che ha saputo conquistare il cuore di tantissime lettrici.
Volete innamorarvi anche voi? Allora seguitemi e vediamo insieme di cosa si tratta...

Titolo: NUMB Anna
Autore: Diego Ferra
Editore: Sperling&Kupfer
Genere: Romance
Uscita: 19 settembre 2017
Serie: NUMB #1


«Non si è mai in un posto per caso. Si finisce sempre per essere dove dobbiamo»


L’aeroporto è intasato di auto parcheggiate al sole e bagagli a mano trascinati in tutta fretta. Nel cielo, il rumore assordante di un aereo in partenza. L’ultima volta che Anna ha raggiunto sua nonna Evelin in Inghilterra aveva soltanto sette anni. Ora, a diciott'anni, e al suo primo viaggio da sola, si sente irrequieta.
Anna è stata ammessa al Magdalene College di Cambridge e la sua vita sta per cambiare: una nuova casa, nuovi amici, un nuovo mondo tutto da scoprire.
Ha organizzato questo viaggio nel minimo dettaglio. Eppure quel che ancora non compare ne suoi appunti, scritti con precisione sull'agenda, tra gli orari dei corsi da seguire, è il nome di Nicolas, né l'enorme mistero dei suoi occhi. Non c'è nemmeno il fiume Cam, lento e dolce, che dalle sue sponde la guarda e le ricorda che siamo sempre dove dobbiamo essere.
Anna si sente totalmente impreparata a tutto questo. Un universo di emozioni sconosciute l'attende. Così come l'incontro con un nuovo sentimento. L'amore.




TRILOGIA NUMB
  1. NUMB Anna
  2. NUMB Nicolas, prossima uscita 10/10/2017
  3. NUMB Richard, prossima uscita 21/11/2017


Perché leggere NUMB Anna? Perché è una storia che vi rimarrà nel cuore.
Questa è la prima cosa che mi sento di dire mentre sto qui ferma davanti lo schermo del computer e cerco di tradurre in parole di senso compiuto il groviglio di emozioni che mi ha lasciato dentro. E ringrazio tanto la casa editrice Sperling&Kupfer per aver dato vita concreta a questa trilogia appassionante scritta dal giovane e talentuoso autore Diego Ferra, perché dopo averla scoperta su Wattpad, non desideravo altro che stringere tutti i volumi tra le mani, rileggere l’intera storia assaporando il gusto della carta (perché, ditemi quello che volete ma la carta è carta!) e alla fine riporli nella mia libreria!
Dico che l’autore è talentuoso perché quello che ho trovato in questo romanzo è pura emozione, sentimenti contrastanti che ho avvertito sulla pelle, ed è stato ancora più incredibile perché il romanzo segue l’intera vicenda dal punto di vista di Anna, la protagonista. E oserei dire che un ragazzo in grado di scrivere in maniera perfetta e con una sensibilità disarmante quello che è il pensiero femminile, non può che essere degno della giusta attenzione. Mentre leggevo, ad un certo punto mi sono fermata e mi sono chiesta: “ma siamo sicuri che è un ragazzo a scrivere?” e se ti nasce questo dubbio, vuol dire che l’autore ha colpito nel segno! Perché ha saputo trascinarti in un mondo dove non è lui a raccontare ma qualcun altro; sai che è stata la mano di Diego a scrivere ma allo stesso tempo, senti solo la voce di Anna, il battito del cuore quando i suoi occhi incontrano quelli di Nicolas, l'emozione nata dal solo sfiorarsi, l'ansia e l'eccitazione del primo appuntamento...tutte emozioni che sto sentendo anche in questo momento mentre ripenso all'intera storia! Oddio, spero abbiate capito cosa sto cercando dire, ma se così non fosse, leggete il romanzo e sono sicura che mi darete ragione.
Ma ora veniamo alla storia in sé. Anna è una ragazza di 18 anni che si accinge ad intraprendere la carriera universitaria a Cambridge, lontano dall’ Italia e dalla sua famiglia. Qui, nella piovosa terra inglese, ospite di sua nonna, ha modo di conoscere il suo vicino di casa, un ragazzo taciturno dall’aria misteriosa e intrigante, che la attrae in maniera incredibile.



Anna è la classica ragazza acqua e sapone, ingenua, pulita, trasparente. È così come appare: dolce, matura, responsabile, di indole tranquilla, dedita allo studio e concentrata a seguire il piano che si è prefissata per l’anno accademico che sta per iniziare. L’unico problema è che non aveva messo in conto l’eventualità di trovarsi così all’improvviso faccia a faccia con quel sentimento che quando arriva ti sorprende, e non fa altro che sconvolgerti! Ed eccola quindi alle prese con Nicolas, ragazzo indecifrabile in sella alla sua Ducati Monster con quella semplice maglia bianca e quel giubbotto di pelle nero e quel modo di fare che la catturano dal primo istante. Nic, così affascinante e misterioso, è come un "brivido di malinconia", un tutt'uno con la pioggia (elemento essenziale di tutto l’universo Nic), un ragazzo introverso che sembra essere rispettato da tutti, tanto che un suo semplice sguardo basta a mettere chiunque al proprio posto. Complicato ed esperto, duro fuori e tenero dentro, è l’esatto opposto di Anna, ma si sa, gli opposti si attraggono e loro due insieme sapranno fare scintille!

- “Che cos’hai capito Nic?” gli chiedo lasciandomi trasportare dai suoi movimenti.
- “Che ti avrei desiderato intensamente, che avrei pensato a te ogni notte prima di andare a dormire e che ti saresti presa ogni mio pensiero”

Una storia d’amore tormentata che ha come testimoni la piovosa Cambridge e le acque del fiume Cam, ma anche la musica, o meglio le note del Basso che ogni sera Anna sente provenire dalla finestra della camera di Nic (eh già, il bel tenebroso suona il basso…ed è un artista…e sa anche cucinare! Ma che ragazzo talentuoso!! ;-) e le finestre delle loro camere sono una di fronte l’altra! Se non è destino questo!).


Anna deve accontentarsi di ciò che Nic le permette di conoscere di sé, ma pian piano riesce comunque a raccogliere i vari pezzi che vanno a comporre il puzzle che è Nicolas, e ogni informazione che riesce a carpire è, per lei, come una grande vittoria!

«Non sceglierà mai la via più semplice per farsi scoprire, sarà sempre un invitante e inquietante sorpresa»

Sono come due anime che si riconoscono, sembrano essere legati da quel filo invisibile che li fa essere vicini quando desiderano esserlo allo stesso tempo.
E non sto qui a raccontare altro, perché penso che Numb Anna vada letto e assaporato dalla prima all’ultima parola, e mi raccomando, con le cuffie nelle orecchie ascoltando il brano musicale che l’autore consiglia per ogni capitolo, perché solo in questo modo arriverete a percepirne appieno l’intera emozione che è in grado di suscitare.
Ho letto il romanzo per ben due volte a distanza di tempo l’una dall’altra e in entrambe le occasioni ho pianto. Lacrimoni sono sgorgati dai miei occhi e scesi lungo il mio viso, ho sentito il vuoto dentro al petto, ho sentito il cuore spezzarsi, perché più andavo avanti con la lettura, più entravo in profondità nella storia, più sentivo ciò che i protagonisti provavano e mi sono ritrovata a provare le stesse cose a mia volta. In maniera semplice e delicata, Diego Ferra ha dato vita ad una storia d’amore intensa tra questo ragazzo di poche parole che comunica con la sua arte e la sua musica e una ragazza che nonostante anzi no, per i silenzi e il muro che si ritrova davanti non si arrende e continua a rimanere per il suo amore, dimostrando una grande forza e voglia di vivere questo sentimento che ricopre ogni cellula del suo corpo.

«Mai avrei creduto che l’amore fosse tanto complicato, mai avrei creduto di poter arrivare ad amare tanto»
Credo si sia capito che ho amato moltissimo questo romanzo, è una storia che si insinua sotto pelle, entra nel sangue e scorre nelle vene fino ad arrivare al cuore e farlo battere, e dovendo esprimere un giudizio, non posso che dare il massimo dei voti e consigliare vivamente a tutti di leggerlo perché merita davvero tanto. 

Complimenti Diego Ferra, ottimo lavoro!
«Non mi importa quello che sarà domani, forse lo perderò, forse soffrirò, ma qualunque cosa succeda saprò che ne sarà valsa la pena»




Nessun commento:

Posta un commento

Il Blog si nutre dei vostri commenti, quindi se vi fa piacere lasciateci il vostro pensiero riguardante l'articolo. E se avete gradito quello che avete letto, condivideteci 💓 e clicca su G+