.

.

sabato 14 aprile 2018

Blog & Review Tour “My bitter sweet Symphony” di Paola Garbarino - Citazioni cinematografiche



Cari lettori,

oggi il nostro blog ha il piacere di partecipare al Blog & Review Tour per il nuovo self romance di Paola Garbarino, "My bitter sweet Symphony", uscito lo scorso 6 aprile. Un romanzo intenso e profondo che contiene molte citazioni e riferimenti letterari e cinematografici.Venite con noi a scoprire da dove ha tratto ispirazione l'autrice nel scrivere il romanzo. Buona lettura!




Titolo: My bitter sweet Symphony
Autrice: Paola Garbarino
Editore: Self Published
Genere: Romance
Uscita: 6 aprile 
Pagine: 368


Ero lì con Lestat interamente, col cuore in vista oltre che la pelle. Ed era magnifico, era potentissimo e al tempo stesso m’impauriva perché capivo quanto tutto ciò mi stesse rendendo vulnerabile: lui avrebbe potuto prendere il mio cuore e posarlo accanto al proprio o avrebbe potuto schiacciarmelo sotto alle scarpe e io non sarei mai più stata integra.
Se il nostro posto è nel cuore della persona che cos’è che ci riporta a casa?
Lestat è un giovane violinista prodigio, Stella una ragazzina folgorata dalla sua esibizione. Lui è cresciuto in orfanotrofio, lei tra i privilegi di una famiglia importante, eppure le loro anime affini s’incontrano sulle note di un’ipnotica melodia. L’attrazione è immediata ed esplode in poche ore, ostacolata però dai genitori di Stella.
Dopo quella notte, la vita li porta su due strade lontane, la separazione è una ferita che fatica a rimarginarsi. Quell’incontro però lascia una scia bruciante nel loro cuore.
Undici anni dopo, Lestat vive a New York, è sposato e alla ricerca di un figlio che non arriva. Stella, ancora ribelle e selvaggia, ha mollato l’università, diradato i rapporti con la sua ingombrante famiglia e lavora in un resort di lusso nella campagna toscana.
Un evento traumatico sprona Lestat a fuggire da New York, in cerca di serenità e di un luogo dove comporre in pace. Il Destino lo porta proprio in Toscana, dove la luce della sua Stella riesce a compiere di nuovo una magia.
Può la scintilla di un’attrazione bruciata in gioventù divampare ancora, dopo anni di lontananza?





lA CITAZIONE CINEMATOGRafica


“Non è il mio vero nome.” ammetto. Non so perché ma ho voglia di essere sincero con questa sconosciuta, anche se il mio nome me lo sono sempre tenuto stretto, è tutto ciò che mia madre sia riuscita a lasciarmi oltre che darmi la vita.

Incrocia il mio sguardo “Non vuoi dirmelo?”

“Non è un segreto di Stato. Mi chiamo Lestat.”

Mi fissa un lunghissimo istante, muta.

“Sì, lo so, come quel vampiro. A mia madre piacevano i romanzi di Anne Rice.”

“Una storia intensa!”

“Hai letto i libri?”

“No, ho solo guardato il film per quel figo dell’attore.”

“Brad Pitt, Tom Cruise o Antonio Banderas?”

“Tutti carini ma a me è piaciuto molto il secondo, La regina dei Dannati. Stuart Townsend era un Lestat de Lioncourt perfetto. Tom Cruise era troppo vecchio per la parte.”

Bene, ho delle chance, so di somigliare a quell’attore irlandese.

“E tu suoni il violino come il Lestat letterario: come un demonio. O un angelo.”

Mi siedo a terra con lei “Demonio?”

“Non lo sei? Si dice che tu faccia strage di cuori tra le tue fan. Che tu abbia una ragazza a ogni concerto. Che le seduca con la tua musica e poi le abbandoni tutte.”

“Le rockstar possono e i violinisti no?”






I film citati nel romanzo, tratti dai romanzi, sono: "Intervista col vampiro", regia di Neil Jordan, con Tom Cruise nella parte di Lestat e "La regina dei dannati", regia di Michael Rymer, con Stuart Townsend nella parte di Lestat.

                                 

Tom Cruise nella parte di Lestat nel film Intervista col vampiro



 
        
Stuart Townsend nella parte di Lestat nel film La regina dei Dannati
       


Nel film La regina dei Dannati, Lestat provoca, senza volerlo, la morte di una zingara a cui aveva chiesto in prestito il violino. La zingara, sentendolo suonare, capisce che lui non è umano e il mentore di Lestat è costretto a ucciderla.

Lestat, che conserva amore per il genere umano, porterà con sé, nei secoli, il rimorso per questa morte, conservando quel violino e continuando a suonarlo, come se quello strumento fosse diventato il simbolo della sua umanità perduta ma alla quale ancora si aggrappa.

Il Lestat violinista vampiro è stato di grande ispirazione per il personaggio di My bitter sweet Symphony.


Il nome del protagonista di "My bitter sweet Symphony", Lestat, è liberamente tratto da quello del personaggio principale della serie di Anne Rice, l’autrice della saga letteraria horror "Cronache dei Vampiri", iniziata col romanzo "Intervista col vampiro".
Lestat de Lioncourt è il protagonista principale di questo ciclo, di cui si scopre tutta la storia nel secondo romanzo, "Scelti dalle Tenebre" (The vampire Lestat). Uomo coraggioso, diventato vampiro contro la propria volontà, diventerà uno degli immortali più potenti della Terra, attratto dall’umanità e dai segreti della Creazione, deciso a nutrirsi soltanto del sangue dei malvagi


Cronache dei Vampiri:


⦁ Intervista col vampiro (Interview with the Vampire) - 1976
⦁ Scelti dalle tenebre (The Vampire Lestat) - 1985
⦁ La regina dei dannati (The Queen of the Damned) - 1988
⦁ Il ladro di corpi (The Tale of the Body Thief) - 1992
⦁ Memnoch il diavolo (Memnoch The Devil) - 1995
⦁ Armand il vampiro (The Vampire Armand) - 1998
⦁ Merrick la strega (Merrick) - 2000
⦁ Il vampiro Marius (Blood and Gold) - 2001
⦁ Il vampiro di Blackwood (Blackwood Farm) - 2002
⦁ Blood (Blood Canticle) - 2003
⦁ Il principe Lestat (Prince Lestat) - 2014
⦁ Prince Lestat and the Realms of Atlantis - 2016
⦁ Pandora (Pandora) - 1998
⦁ Vittorio the Vampire - 1999


Cover di alcuni romanzi della serie


                               




L'AUTRICE


                        
Anne Rice, nata Howard Allen Frances O'Brien (New Orleans, 4 ottobre 1941), è una scrittrice statunitense.Attiva anche sotto gli pseudonimi di Anne Rampling e A. N. Roquelaure, è nota come autrice di romanzi gotici, horror e fantasy i cui protagonisti sono vampiri e streghe. Complessivamente ha venduto 100 milioni di copie divenendo una delle autrici horror di maggior successo della storia moderna.





 Paola Garbarino


è nata a Genova il 30 novembre 1974. Ha studiato Letteratura e Arte e insegnato a lungo nella Scuola pubblica. Ha viaggiato molto e vissuto in Finlandia, Corea del Sud e Inghilterra. Attualmente vive in un esotico luogo del mondo assieme al marito e alle due figlie e sta scrivendo una nuova storia.

Dalla stessa autrice dei bestseller Amazon “Baby Don’t Cry”, “M+N Forever”, “Strange Love - Per una sola notte” e “Non ricordo ma ti amo”. Della serie new adult “Stars Saga” (“Come la coda delle comete, “Black Hole”, “Supernova”, “Pulsar”, “Starburst” e “Stella polare”); e del fanta romance “Il popolo dei Sogni”.



Eccovi le altre tappe del Blog & Review Tour:





1 commento:

Il Blog si nutre dei vostri commenti, quindi se vi fa piacere lasciateci il vostro pensiero riguardante l'articolo. E se avete gradito quello che avete letto, condivideteci 💓 e clicca su G+