.

.

lunedì 16 aprile 2018

Recensione in anteprima "KING" di Jenny Anastan

Cari amici lettori,

Stella ci parla in anteprima di KING di Jenny Anastan, in uscita proprio oggi 16 aprile in self published. Con questo sport romance, l'autrice  ci porta direttamente nel cuore di New York, dove calcio, amore e passione si intrecciano per regalarci nuove emozioni. Buona lettura!



Titolo: KING
Autrice: Jenny Anastan
Editore: self published
Genere: Sport romance, Contemporary romance
Uscita: 16 aprile
Pagine: 233



Assist. Tiro. Goal. Palla al centro. 

La vita di Alexander King è tutta qui, perlomeno adesso. Il suo mondo è andato in frantumi da poco tempo e, nonostante il successo, vive ogni giorno con un unico obiettivo: essere un bravo papà e giocare al meglio delle proprie possibilità. Non può, non deve lasciare spazio a nessun altro sentimento. Eppure, il destino non sempre tiene conto dei buoni propositi. Thea, la nuova e bizzarra tata di Sophie, scatena in King uno sconvolgimento destabilizzante, tanto da incrinare del tutto le sue certezze. Ma è possibile ricominciare a sperare? Alexander è pronto a fidarsi di nuovo? E se il passato tornasse, presentando conti troppo alti? Novanta minuti di gioco a volte sono sufficienti per portare a casa una partita, ma spesso si rischia tutto ai rigori. E quelli fanno male, un male terribile se non si è preparati.





Amici lettori, oggi torno a parlarvi con molto piacere di un'autrice e del suo talento per la scrittura. Con questo nuovo romanzo, Jenny Anastan esplora il vivace e movimentato mondo dello sport romance e lo fa in modo appassionato e accattivante. Benvenuti nel mondo di King e Thea, dove la partita più importante è quella per l'amore e la vita.

Alexander King è una stella del calcio inglese, che per amore della sua unica ragione di vita, sua figlia Sophie, decide di trasferirsi negli Stati Uniti per iniziare una nuova vita e intraprendere una nuova carriera calcistica. Un passato sentimentale burrascoso lo ha lasciato amareggiato e sofferente nei confronti dell'amore, motivo che lo ha spinto a chiudere il suo cuore e intraprendere relazioni puramente fisiche. Le priorità nella sua vita sono ben chiare: in primis, il benessere della sua piccola Sophie, una bambina tanto dolce quanto sveglia e luce dei suoi occhi, e ovviamente il calcio, sport in cui il suo talento trova la più alta espressione.
La vita che si ostina a vivere in compartimenti stagni verrà presto scossa e stravolta dall'arrivo di Thea, una ragazza impulsiva dal carattere vivace, che assumerà il ruolo di tata della dolce Sophie. 





Thea è giovane, non è il tipo di donna dalla quale solitamente King è attratto, ma in lei c'è qualcosa che gli scatena emozioni nuove alle quali ormai non era più abituato e che aveva deciso di precludersi. Quegli occhi cristallini, quelle dolci curve e la lingua più tagliente che mai, porteranno una nuova luce anche negli angoli più bui del suo cuore. 
King e Thea si preparano a scendere sul campo della vita armati di passione, alchimia e tante profonde emozioni. Una partita al cardiopalma senza esclusione di colpi che potrà concludersi solamente in due modi possibili: una bruciante sconfitta o una gloriosa vittoria… 

"Ero ferma, immobile, a lasciare che il tempo scorresse senza fare davvero qualcosa, senza capire chi io volessi essere. In tutto quel marasma avevo solo una certezza: Alexander." 

Quando dico che Jenny Anastan è una garanzia, credetemi, lo penso davvero. Se cercate emozione e passione, non dovete fare altro che affidarvi alle parole e alle storie che scrive, e vi assicuro che potrete rimanerne solo soddisfatti. I personaggi di cui narra hanno sempre un carattere che spicca e che dà dinamicità alla storia. Il nostro bellissimo King è un uomo irriverente, sicuro di sé, schietto e sincero, che va dritto al nocciolo della questione senza troppi preamboli. Niente fronzoli, un puro fascio di muscoli e sensualità, dalla personalità travolgente e senza filtri. 


Se da un lato troviamo un uomo per nulla avvezzo alle smancerie quando si tratta di donne, dall'altro troviamo il King papà, che accidenti, scioglie il cuore! È un padre apprensivo, attento, responsabile, innamorato alla follia di sua figlia, protettivo ma anche severo quanto basta. 


"Guardava la figlia come se al mondo non ci fosse altro. Pensai che ogni bambina meritasse uno sguardo del genere."


Una figura paterna ammirevole, pronta a grandi sacrifici per amore della figlia; sacrifici che spesso lo portano a lottare con la propria indole impetuosa, tutto pur di non recare alcun tipo di sofferenza. Un uomo certamente arrogante, ma da amare corpo e anima.

Thea, dal canto suo, è la sua perfetta controparte femminile. Come King, anche lei è senza filtri, a cui piace mettere bene in chiaro le cose, sicura di sé quanto basta, testarda, dalla naturale sensualità per la quale non deve minimamente sforzarsi e con un caratterino deciso. Nonostante la sua fortissima attrazione per King, il suo essere orgogliosa non permette di farsi mettere i piedi in testa, nonostante la prepotente presenza di lui la lasci spesso sopraffatta. Una ragazza ribelle che vive la sua vita seguendo il suo cuore, che spesso l'ha portata a deludere le aspettative altrui, ma che l'ha resa sempre fedele a sé stessa, ed è ciò che più conta. 


"Alexander King era tutto ciò che desideravo, ma anche l’unico in grado di spazzarmi via."



Thea è una ragazza che si mostra a 360 gradi, debolezze e difetti compresi. È un aspetto, questo, che a mio gusto personale apprezzo molto, perché rende i personaggi veri e molto credibili, verso i quali provo una forte empatia senza nemmeno accorgermene; e sono proprio questi i personaggi che poi restano nel cuore. Il suo rapporto con la piccola Sophie è così spontaneo e naturale e il suo modo di approcciarsi a lei, sempre dolce e delicato.


"Se c’era una cosa chiara nell’atteggiamento di Alexander era che doveva avere sempre l’ultima parola, ma il problema era che io ero fatta della stessa pasta."


Ma vogliamo parlare di King e Thea insieme? Beh, loro sono una vera bomba! La tensione che intercorre tra loro e il continuo stuzzicarsi e provocarsi, danno alla storia quel guizzo frizzante e sensuale che vi strapperà più di un sorriso, e non solo!
Immaginate di mettere nella stessa stanza l'impetuosità di un mare in burrasca e la forza prorompente di un uragano e capirete di cosa parlo. Perché il nostro campione e la ribelle sono una forza della natura dalla quale amerete farvi travolgere, parola mia!


Per non parlare poi dello stile di scrittura di Jenny Anastan, sempre appassionato e diretto e la ricercatezza delle parole che sono aspetti per me importanti, così come l'accuratezza dei dettagli che rendono la storia autentica. Un altro aspetto che mi piace molto dei suoi libri è il suo saper sensibilizzare su argomenti attualissimi e molto delicati, cosa che anche in King accade. Non posso però dirvi di quale argomento si tratti perché non voglio assolutamente spoilerare nulla, ma credetemi, è qualcosa che vi farà riflettere moltissimo. 

E quindi, per concludere, non mi resta che ringraziare Jenny Anastan per averci regalato nuovamente una storia avvolgente dalla quale non potrete staccarvi, che vi farà provare emozioni bellissime e contrastanti e riempirà il vostro cuore. Un romanzo tutto da vivere e gustare fino alla fine, come quel vostro dolce preferito di cui non potrete stancarvi mai.







2 commenti:

  1. Ragazze grazie di cuore per la recenzione <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te per questa splendida storia! Ce ne siamo innamorate!

      Elimina

Il Blog si nutre dei vostri commenti, quindi se vi fa piacere lasciateci il vostro pensiero riguardante l'articolo. E se avete gradito quello che avete letto, condivideteci 💓 e clicca su G+