.

.

giovedì 19 maggio 2016

Recensione "Nel tuo respiro" di Sophie Jackson, #2 A pound of flesh



Ciao a tutti amici,
oggi la nostra Krizia ci parlerà del secondo romanzo della famosissima serie A pound of Flesh. Nel tuo respiro di Sophie Jackson edito Fabbri Editori uscito il 19 Maggio è il nuovo romanzo che vi toccherà il cuore, dove l'amicizia e l'amore diventano tutt'uno.

Buona lettura!


Nel tuo respiro

Titolo: Nel tuo respiro
Autore: Sophie Jackson 
Editore: Fabbri LIFE
Genere: New Adult
Data di uscita: 19 Maggio 2015


Max non riesce a lasciarsi alle spalle il passato: la dipendenza dalla droga, la fine della sua storia con Lizzie - la donna di cui era follemente innamorato e che non è capace di dimenticare - e la perdita del loro figlio. Dopo un periodo di disintossicazione in clinica, e dopo aver imparato a esplorare le sue paure più profonde e ad affrontare i tremendi incubi che lo tormentano ogni notte, Max decide di mollare tutto e trascorrere qualche mese in una cittadina in mezzo a i boschi. E lì, lontano dalla metropoli, lontano dalle tentazioni, incontra Grace. Con il suo innato ottimismo e il suo amore per l'arte e la fotografia, sembra essere la ragazza perfetta. Nessuno però sa da dove venga, a perché sia così riservata riguardo al proprio passato. Nel corso del tempo, grazie alle ore trascorse a correre insieme lungo i sentieri di montagna e a un'attrazione sempre crescente, Max e Grace iniziano ad avvicinarsi l'un l'altra. Ma lui sarà ancora in grado di aprire il suo cuore e farsi travolgere dall'amore?



Serie A Pound of Flesh

  1. A fior di pelle (A Pound of Flesh) RECENSIONE
    1.5 Love & Always (Love and Always) – Novella su Kat & Wes RECENSIONE

  2. Nel tuo respiro An Ounce of Hope – su Max
    2.5 Fate and Forever – Novella su Max

  3. A Measure of Love


recensione

Rieccomi amici lettori!
Oggi vi parlo di “Nel tuo respiro” secondo capitolo della trilogia “A pound of flesh” della mia amata Sophie Jackson.
In questo libro viene raccontata la storia di Max. Chi ha letto “A fior di pelle” si ricorderà sicuramente di lui, e per chi non lo conosce, bhe… niente panico! Siete ancora in tempo per recuperare!
Come dicevo, abbiamo conosciuto Max nel primo libro della trilogia. Ed è stato chiaro fin dall’inizio che la sua sarebbe stata una figura problematica.

PhotoGrid_1463597797988

La vita di Max è stata segnata da una serie di eventi negativi, la perdita della madre all’età di soli due anni, la morte del padre, e infine la scomparsa della fidanzata e del loro bambino. Tragedie che lo hanno portato ad intraprendere un percorso di autodistruzione, tra droga, spaccio e frequentazione di ambienti pericolosi.
Nonostante Max fosse circondato da persone che avevano a cuore il suo benessere, non riusciva a scrollarsi di dosso la sensazione di essere terribilmente solo.
Lottava Max, lottava per andare avanti, credendo che la droga fosse la sua migliore amica, l’unica che lo capisse veramente, permettendogli di spegnere il cervello.


“I ricordi lo prendevano a pugni, con ferocia, senza dargli tregua. Il cuore batteva fortissimo, aveva la vista annebbiata e il volto in fiamme.”
Solo quando Carter, suo migliore amico fin da quando erano bambini, lo costringe ad intraprendere un percorso di riabilitazione presso una clinica, Max inizia il suo viaggio di risalita.

PhotoGrid_1463597908628

L’amicizia tra questi due ragazzi, raccontata nel libro è qualcosa di speciale. Ha un ruolo fondamentale, l’autrice ne parla con rispetto, un rispetto quasi reverenziale. Mentre spesso mi sono ritrovata a leggere di amicizie frivole, appena accennate, in questo caso ho avuto a che fare con un sentimento sincero, senza nessun tornaconto, pura e semplice amicizia, posta quasi in primo piano, come a voler sottolineare il ruolo fondamentale che ha e avrà durante tutta la storia. E per me, che ho sempre provato un po’ di invidia per la facilità con cui i ragazzi costruiscono i loro rapporti, è stato davvero piacevole ed emozionante “vivere” con loro, entrare a far parte del loro mondo e condividere i loro segreti.
Ma se “conoscete” un po’ la Jackson, saprete sicuramente che nei suoi libri amicizia e amore camminano di pari passo. Ed è qui che entra in scena Grace.
All’inizio quella di Grace è una figura appena accennata, quasi misteriosa. La sua storia viene intervallata a quella di Max, ma senza essere approfondita più di tanto. Si percepisce però che qualcosa non va, anche lei sta scappando da un passato doloroso.

“Era ingiusto. Era ingiusto che un solo uomo, l’uomo di cui si era fidata, che aveva amato, venerato persino, l’avesse derubata di tutta la sua fiducia.”
Potrei dirvi molte cose su di lei, ma non lo farò. Vorrei che la scopriste pian piano, esattamente come ho fatto io. La sua storia, merita rispetto e attenzione. E sono sicura che alla fine Grace saprà conquistarvi.
Dopo la fine del periodo di riabilitazione in clinica, Max decide di ritirarsi in campagna presso uno zio, ed è lì che incontra Grace. All’inizio tra i due c’è diffidenza, nonostante l’attrazione, Max sa che deve starle alla larga. Niente coinvolgimenti sentimentali almeno per ora che è ancora instabile.
Quella di Max e Grace è la storia più dolce che abbia mai letto... Una storia che va in crescendo. Quella che inizia come una semplice amicizia ben presto si trasforma in qualcosa di più, qualcosa che però rimane bloccato; prigioniero delle paure di questi due ragazzi. Max che nonostante venga fuori da un periodo difficile, si offre di aiutare Grace a superare il trauma subito, e nello stesso tempo la compagnia di Grace è un balsamo per le ferite di Max.

PhotoGrid_1463593467638

Anche in questo caso la Jackson è stata in grado di dar vita ad un romanzo eccezionale! Io non so come faccia, talento naturale, ma ha la capacità di ipnotizzare chi legge. Ironia, sensualità, passione, dolcezza, sono elementi che scorrono tra le pagine del libro come un fiume in piena che travolge il lettore, che non ha più la possibilità di tirarsene fuori, e soprattutto non vuole! Diventa parte integrante della storia, spettatore passivo che non può far altro se non seguire, trattenendo il fiato, l’evolversi delle vicende.
“Vedere” in prima persona il cambio di direzione, di questa storia, scatena un’ondata di emozioni incontenibile! Accompagnare Max nella deposizione delle sue armi, armi che ha utilizzato per difendersi, per paura di soffrire ancora, vederlo abbandonarsi totalmente alle cure e all’amore di Grace, e allo stesso tempo vedere lei affidarsi totalmente a Max è stato incredibilmente commovente. Due persone ferite, spezzate, che alla fine di un lungo percorso riescono a ritrovarsi e a dar vita a qualcosa di nuovo e più forte che mai!
Credetemi se vi dico che le ultime pagine le ho lette tutte d’un fiato, soprattutto quando ho temuto il peggio! Ho respirato solo alla fine, quando finalmente, ma a malincuore, ho lasciato che Max e Grace camminassero sulle proprie gambe, liberi di vivere.
È una storia, questa , di speranza e coraggio. Quasi un insegnamento. Un monito a non arrendersi mai, nemmeno quando la vita sembra remarti contro. Una storia di seconde chance.

PhotoGrid_1463591468096

I personaggi della Jackson, tutti, protagonisti e non, si fanno amare, ma Max e Grace sono entrati, prepotentemente , a piè pari nella mia top ten personale, perché solo Max ha avuto la capacità di farmi sognare, di farmi piangere e ridere contemporaneamente, e perché quando ho chiuso il libro ho sentito il bisogno, la necessità di condividere le emozioni provate con qualcuno. Volevo e dovevo raccontare di questi due ragazzi che nonostante tutte le difficoltà e i problemi sono riusciti a trovare il loro posto nel mondo, il loro piccolo paradiso personale.

Voto: 5 e aggiungo anche la lode




Nessun commento:

Posta un commento

Il Blog si nutre dei vostri commenti, quindi se vi fa piacere lasciateci il vostro pensiero riguardante l'articolo. E se avete gradito quello che avete letto, condivideteci 💓