.

.

venerdì 10 marzo 2017

Recensione "Essenzialmente Donna" di Silvia Devitofrancesco

Salve a tutti,
oggi Denise vi parla di un libro decisamente rosa, dedicato a noi tutte, a noi DONNE.
Si tratta di “Essenzialmente donna” di Silvia Devitofrancesco, uscito il 6 marzo, in prossimità dell’8 marzo, Festa della Donna.



Titolo: Essenzialmente Donna
Autore: Silvia Devitofrancesco
Genere: Raccolta di racconti/Narrativa
Pagine: 70
Formato: Ebook
Prezzo: 0,99€ / Gratis Kindle Unlimited

"Essere donna è essere una delle creature più poliedriche del Creato".
Sette racconti che spaziano dal Romance all'indagine psicologica, dalla problematica familiare al genere storico, dal ricordo adolescenziale al Chick lit.
Sette personaggi femminili raccontano le loro storie ed esprimono il loro modo di essere donna.
Completa il testo una piccola guida ironica per essere donne vincenti nel XXI secolo


Questo libro è una sorta di raccolta antologica che vuole celebrare la figura della donna.
Si tratta di sette racconti che ci mostrano diverse figure di donna: madri, figlie, lavoratrici, amanti, amiche, figure sulle quali si può sempre contare…
Sette donne diverse l’una dall’altra con le loro vite, i loro caratteri e loro sfaccettature.
Nel primo racconto Meravigliosamente donna”, c’è una madre che lavora e una che nonostante le difficoltà quotidiane date dalla vita, ma anche dalla società, va avanti e non si arrende.

“Donna”, che suono melodioso! Una creatura straordinaria capace di vincere il dolore, perché se Dio ha voluto che fossimo noi a donare la vita, allora, certamente, saremmo state in grado di sopravvivere a qualunque tipologia di dolore.

Nel secondo racconto, <<Quando l’amore è amore con la “A” maiuscola>>, abbiamo una studentessa che ama la poesia e che vuole disperatamente trovare l’amore. Ragazze, in fondo non è quello che vogliamo tutte?

“Adoro l’amore. Cerco di scovarlo in ogni aspetto della mia esistenza, in ogni più piccola parte di me. Lo rincorro, lo invoco, lo tocco e lo vivo.”

In “Ti piace il Cioccolato?”, viene raccontato il primo amore e le prime lacrime versate a causa sua.

“Era l’amore perfetto. Era il primo amore, quello che ricordi per tutta la vita.”


Nel “Tra forma e sostanza: Doppio  volto della Prof”, la donna che viene decritta è una severa professoressa di matematica che, come spesso accade, dietro al suo lato duro, nasconde una fragilità e un dolore.

Eccomi, sono di nuovo io, la strega cattiva dei numeri con quel velo di tristezza negli occhi…”

In “Una ferita che brucia” si parla di dolore e ferite che la vita ci lascia -anche se noi donne riusciamo sempre a rialzarci ed andare avanti- e anche, come spesso è difficile il rapporto madre e figlia.

“…ogni volta che mi guardavo allo specchio, in me trovavo lei e questo mi faceva male.”

 La protagonista di “Qui c’è qualcuno di troppo!”, è una ragazza apparentemente troppo frivola, che usa gli uomini ma che, in fondo, vuole essere solo corrisposta dall’uomo che ama disperatamente.

“Sto vivendo nelle bugie. Io non amo le bugie, ho sempre condannato i bugiardi e ora sono anche io una bugiarda a pieno titolo.”


L’ultimo racconto, “Semplicemente Elisabetta”, ci fa fare un salto nel passato, ai tempi d’oro in cui visse una donna dal temperamento decisamente forte. Una donna che ha sacrificato sé stessa, l’amore per il suo paese… la nostra Queen Elizabeth. Una donna con dei doveri, prima di tutto verso i suoi sudditi, ma che, essendo anche lei una donna, nutriva sempre il desiderio comune di essere amata.

“Ogni donna ha diritto al suo grande amore. Il dolce sentimento che nasce così, senza un perché, che è pronto ad affrontare mille ostacoli pur di trionfare.”

Infine, per chiudere in bellezza, l’autrice ci dà dei consigli per essere una donna vincente, una sorta di mini guida, decisamente ironica, sull’essere donna ai nostri giorni.
Un libro molto carino che si legge al volo, e che ci fa riflettere sul nostro essere e su quanto siamo delle creature meravigliose, in grado di fare tutto senza che nessuno possa MAI fermarci.

Essere donna è così affascinante. È un’avventura che richiede un tale
coraggio, una sfida che non annoia mai.
O. Fallaci

È con questa citazione che l'autrice ci propone che vi lascio a questa meravigliosa lettura, meravigliosa come tutte NOI! W le DONNE!


2 commenti:

  1. Meravigliosa recensione e stupende anche le card che avete realizzato :)

    RispondiElimina
  2. Ciao Silvia!!Grazie :D é stato un piacere leggere il tuo libro e poi recensirlo!! ;-) <3

    RispondiElimina

Il Blog si nutre dei vostri commenti, quindi se vi fa piacere lasciateci il vostro pensiero riguardante l'articolo. E se avete gradito quello che avete letto, condivideteci 💓 e clicca su G+