.

.

mercoledì 26 aprile 2017

Recensione in Anteprima "Rise of the damned" di Mya McKenzie #2 Redemption Series

Ciao a tutti amici,
Concetta ci parla di Rise of the damned, self Published di Mya McKenzie, secondo volume della Redemption Series, di genere Romantic Suspense in uscita oggi 26 Aprile 2017. 



Titolo: Rise of the damned
Autore: Mya McKenzie
Editore: self
Pagine: 308
Formato: EBOOK - CARTACEO
Prezzo: 1,99 – 10,99
Data Pubblicazione: 26 Aprile 2017
Categoria: Romantic Suspense
Serie: #2 Redemption Series

Per tutta la vita Jack ha cercato risposta all’unica domanda che contasse davvero, senza però rendersi conto di essere impreparato ad affrontarne le conseguenze. La verità che ha scoperto è stata così devastante da spingerlo ad abbandonare la propria casa, l’università e l’unica donna che l’abbia mai amato.
Quando è fuggito da Tampa era un ragazzo stravolto, confuso e ferito.
Ora è un uomo che ha trovato la propria strada, ha intrapreso una nuova carriera e si è prefissato nuovi traguardi.
Eppure in Florida ha lasciato una buona fetta di sé, una parte così importante che gli risulta impossibile ricominciare davvero. Perciò, quando la vita gli offre l’opportunità di chiudere i conti con il passato, Jack non si tira indietro.
Fa ritorno nella sua vecchia città, da coloro che si è lasciato alle spalle.
Con l’obiettivo di ottenere giustizia.
Con l’intenzione di chiedere perdono.
Con l’illusione di poter avere una seconda occasione.



Redemption Series
Vol 1: Ghost Love – 31 Gennaio 2017
Vol 2: Rise of the damned – 26 Aprile 2017
Vol 3: In the line of duty - Giugno 2017




È notte fonda e dovresti andare a dormire, invece non riesci a staccare gli occhi dalle parole che si susseguono l’una dietro l’altra, perché ti senti avido di conoscere, di sapere cosa sta succedendo e, soprattutto come andrà a finire. Stai lì a fare congetture, supposizioni, pensi di aver capito tutto, di aver risolto l’enigma, ma con una sola parola ti viene di nuovo insinuato il dubbio. Poi, arrivi ad un punto cruciale e… Mya, PERCHÈÈÈ?????? Non voglio assolutamente spoilerare, però, ho appena letto l’ultima parola e prego che l’uscita del prossimo libro arrivi il più presto possibile!

Ok, ora torno in me, raccolgo le idee e scrivo ciò che penso di ''Rise of the Damned'', secondo capitolo della Redemption Series della “cara” Mya McKenzie. 



Dagli eventi di ''Ghost Love'', da quando il cuore di Jack è andato in pezzi, da quando ha aperto gli occhi sulla verità e ha perso l’unica donna che lo amava veramente e a cui non riesce a smettere di pensare, sono trascorsi due anni.



«Tutto ciò che provo è ira. Una profonda e inquietante rabbia verso coloro che mi hanno portato via coì tanto. Una collera che mi consuma, che mi toglie il respiro».

Jack ha riallacciato i rapporti con la madre, Isabel (anche se non riesce ancora a chiamarla “mamma”), e da ladro quale era, adesso è diventato un agente speciale dell’FBI, reparto immigrazione a El Paso, in Texas. Ebbene sì, da un estremo all’altro! Ma è anche questo il bello del personaggio!

Una volta scoperto che Isabel non era altro che una vittima di Spridwell (padre biologico di Jack), il nostro agente speciale “single e affascinante”, comprende di essere sempre stato in errore nei confronti di sua madre, per cui trova la forza di perdonarla e darle una seconda possibilità.

Se nel primo romanzo avevo provato sentimenti contrastanti nei confronti di quest’uomo a caccia di redenzione, arrivando comunque, alla fine, ad apprezzarlo, ora sono assolutamente dalla sua parte! Leggendo la storia, si sente quel velo di tristezza che lo avvolge, la stanchezza e la pesantezza di vivere la situazione in cui si trova, e sono sicura che ognuna di voi finirà per tifare per lui e sperare che possa avere il suo lieto fine! 



La sofferenza subita lo ha portato ad essere asociale, un lupo solitario: non va più a caccia di donne come un tempo (si limita a cogliere quello che gli viene offerto senza fare il minimo sforzo) e trascorre il tempo libero in palestra o a occuparsi di un caso irrisolto e che nessuno gli ha assegnato, ovvero l’omicidio di suo padre.

Questo nuovo Jack è pieno di rimorsi e rimpianti per le occasioni sprecate ed è totalmente dedito al suo lavoro, che considera come una forma di espiazione per il tipo di vita che conduceva in passato.



«Sento di avere un pegno nei confronti della società e, da quando ho smesso i panni del delinquente per abbracciare la carriera militare, non c’è niente che possa farmi star meglio che vedere un cittadino ottenere la giustizia che merita».

La minuziosità, la precisione e l'attenzione con cui organizzava i suoi furti, sono caratteristiche che ,ora, Jack presta ai casi di cui si occupa. In particolare, li ritroviamo nelle indagini per un caso di triplice omicidio su cui sta indagando: osserva con attenzione le foto della scena del crimine, le vittime, considera ogni minimo particolare. 



L’attenzione ai dettagli, la ricerca dei vari tasselli del puzzle, sono pensieri che non l’abbandonano mai, neanche nei momenti di intimità con una donna, e questa totale dedizione lo porterà a dei risvolti che collegano il triplice omicidio all’omicidio del padre, per cui, dovrà ritornare a Tampa per poter risolvere questo rompicapo e scoprire tutto ciò che c’è dietro.



«Sono scappato da questa città, ma qui ho lasciato gran parte di me. Sono riuscito a liberarmi dalla rabbia e dall’odio, ma il mio cuore è rimasto qui, accanto alla donna che ho tradito e agli amici che ho deluso».


Ritornare a Tampa vuol dire, anche, rivedere Gwen e cercare in tutti i modi di riallacciare un rapporto con lei, di ritornare insieme a lei, la donna che ama e che stupidamente si è lasciato scappare. Per Jack, Gwen è la luce alla fine del tunnel, ma non è facile far capire a lei e a tutti gli altri che non è più l'uomo egoista e presuntuoso di un tempo, che è cambiato e che ciò che più vuole in assoluto è riaverla nella sua vita per sempre.
«Gwen è l’unico pensiero che pervade la mia mente, l’unico sentimento che riempie il mio cuore, l’unica persona a cui potrei dedicare la mia vita».

La narrazione dal ritmo incalzante, ti spinge a proseguire la lettura per risolvere il mistero. L'ansia di sapere, la tensione crescente e i colpi di scena destabilizzanti, per quanto mi riguarda, rendono questo romanzo degno di essere letto. E, nella trepidante attesa dell’ultimo capitolo della serie, vi consiglio vivamente di fare la conoscenza di questo personaggio fuori dagli schemi, che sa il fatto suo e sa come conquistarvi!



Nessun commento:

Posta un commento

Il Blog si nutre dei vostri commenti, quindi se vi fa piacere lasciateci il vostro pensiero riguardante l'articolo. E se avete gradito quello che avete letto, condivideteci 💓 e clicca su G+