.

.

lunedì 8 maggio 2017

BlogTour " Beautiful Girl" di Mia Asher: 6° Tappa - Lui, lei, l'altro/a, triangoli amorosi nelle romanzi di Mia Asher


Ciao a tutti carissimi amici, e ben ritrovati.
Oggi abbiamo il piacere di presentarvi la tappa conclusiva del BT organizzato per questa nuova e bellissima serie di Mia Asher. Beautiful Girl, primo capitolo della Virtue Series, edito Newton Compton Editori.


Titolo: Beautiful Girl
Autore: Mia Asher
Serie: Virtue Series
Genere: Erotic Romance
Editore: Newton Compton Editori

Sono una cattiva ragazza, l'altra donna, quella che ti piace odiare.

Blaire White è stata una bambina trascurata, che ha passato tante notti a piangere a causa della perenne assenza dei genitori e di una cronica mancanza di affetto. Il suo dolore alla fine si è trasformato in amarezza e il suo desiderio di essere amata è diventato un bisogno di sentirsi adorata dagli uomini che seduce, che usa e poi rifiuta. Fino a quando si ritrova faccia a faccia con due uomini che, per la prima volta, sono capaci di penetrare quella corazza inespugnabile che è diventata la sua anima. Ronan è sentimento allo stato puro, l’incontro con l’innocenza dello sguardo, il risveglio di sensazioni che pensava di aver dimenticato. Lawrence invece è un uomo d’affari di successo, sa esattamente quello che vuole. Ma cosa desidera davvero Blaire? E soprattutto è ancora in tempo per capire che cos’è l’amore?

LUI, LEI, L'ALTRO. TRIANGOLI amorosi nei romanzi di mia asher

In occasione dell’uscita di questo fantastico libro che porta il titolo di Beautiful Girl, voglio parlavi di una sotto unità del genere romance cui sono terribilmente legata e che non potrei mai, e dico mai odiare.
Sto parlando dei triangoli amorosi, altrimenti chiamati “ti divido il cuore in due parti e poi ti lascio agonizzante perché non sai decidere quale preferisci”.
In particolare mi concentrerò sui libri di Mia Asher, regina indiscussa in tema di triangoli amorosi.

Beautiful Girl non è il primo lavoro di questa fantastica autrice, bensì segue il romanzo che più ho amato e odiato di Mia Asher, l’ineguagliabile e insuperabile Arsen.
Entrambi i romanzi presentano fattori che li accomunano e che li rendono unici nel loro genere.
Vedete, Ms. Asher non è il tipo di scrittrice che usa il ménage a trois per rendere più piccante e “proibito” il proprio romanzo. Per niente. Il triangolo amoroso che incontrerete in Beautiful Girl (e che spero prima o poi potrete incontrare in Arsen) è l’espediente attraverso il quale l’autrice mette la propria eroina di fronte se stessa e di fronte la domanda che spesso un po’ tutti ci poniamo: meglio essere se stessi o chi gli altri vogliono tu sia?
Blaire White, protagonista di Beautiful Girl, è una ragazza disinibita e menefreghista, indipendente e emancipata da qualsiasi convenzione sociale. Non si preoccupa di ciò che la gente può pensare di lei, per lei l’opinione altrui è irrilevante.
Eppure, dopo aver incontrato Ronan, conosce una sensazione che per gran parte della sua vita non aveva considerato: l’imbarazzo. Inizia a sentirsi inadatta nel ruolo che fino a quel momento aveva indossato perfettamente, sente la necessità di migliorarsi per Ronan.
Con Lawrence, invece, riesce a essere se stessa, ad abbracciare completamente il personaggio della donna senza morale che ha sentito suo da sempre.
Sono abituata al classico triangolo amoroso dove la protagonista femminili non riesce a capire chi tra i due uomini le faccia battere di più il cuore, se scegliere il bad boy tatuato o il buon vecchio “ragazzo della porta accanto”.
Con Beautiful Girl, invece, Blaire è divisa tra ciò che vuole essere e ciò che è giusto essere. Certo, la componente amorosa c’è sempre ma è quasi in secondo piano rispetto alla vera motivazione che spinge la protagonista a scegliere tra Ronan e Lawrence.

Nei triangoli amorosi di Mia Asher il punto focale, il centro intorno a cui tutto ruota è la protagonista femminile. Non è il cuore a essere messo in gioco, ma è la psicologia della protagonista.

Sotto certi punti di vista Arsen è simile a Beautiful Girl.
All’esterno Cathy sembra essere la classica donna di successo con un lavoro stabile, un marito perfetto e una vita perfetta. Probabilmente non ha niente da invidiare a nessuno ma ha tutto ciò che qualcuno potrebbe invidiare a lei.
Dopo tre aborti, però, la sua vita non le sembra più tanto perfetta.
Le attenzioni di Ben, suo marito, cominciano a esserle indifferenti, anzi quasi insopportabile. Si sente un fallimento come donna.
Entra nella sua vita un giovane uomo bello, affascinante e donnaiolo. Arsen è l’uomo su cui ogni donna fantastica ma è tanto stupendo quanto irraggiungibile.  Ed è attratto di Cathy.
Più tempo Cathy passa con Arsen, e più lei si sente vicina a quell’uomo, mettendo da parte l’amorevole marito che la aspetta a casa.
E, di nuovo, vediamo un’eroina alle prese con se stessa.
La sua relazione con Ben non è più quella di una volta, gli aborti sono stati solo la goccia che ha fatto traboccare il vaso delle sofferenze di Cathy. Con Arsen, invece, compaiono quelle sensazioni che sembravano essere scomparsi tempo fa.
Ben è stato il suo primo amore, e probabilmente lo amerà per sempre.
Arsen è tutto ciò che Ben non è mai stato.
Stare con Ben sarebbe la cosa giusta da fare per gli altri, ma non è ciò che Cathy si sente di fare. 
Stare con Arsen, invece, è ciò di cui lei ha bisogno in quel momento.
Ben è comprensivo e aiuta Cathy a superare i suoi problemi.
Arsen la aiuta semplicemente a dimenticarli. 
All’esterno chiunque si aspetta che Cathy scelga Ben perché lui è l’uomo che ogni donna sogna, ma ciò che è giusto per gli altri non sembra essere la scelta giusta per lei.

Spero questo mio piccolo intervento vi abbia incuriosito. Mia Asher e i suoi romanzi meritano davvero tanto e spero che voi apprezziate Beautiful Girl tanto quanto l’ho fatto io. 




Nessun commento:

Posta un commento

Il Blog si nutre dei vostri commenti, quindi se vi fa piacere lasciateci il vostro pensiero riguardante l'articolo. E se avete gradito quello che avete letto, condivideteci 💓 e clicca su G+