.

.

domenica 18 giugno 2017

Recensione "In The Line of duty" di Mya Mckenzie #3 Redemption Series

Salve a tutti,

oggi Concetta ci parlerà del terzo libro della serie "Redemption Series" di Mya Mckenzie, uscito il 6 Giugno 2017 in versione Self Publishing. 

Buona Lettura!




Titolo: In the line of duty
Autore: Mya McKenzie
Editore: self
Pagine: 252
Formato: EBOOK - CARTACEO
Prezzo: 1,99 – 9,98
Pubblicazione: 6 Giugno 2017
Genere: Romantic Suspense




La vita non è stata generosa con Jack Wade.
Costretto a contare soltanto sulle proprie forze per sopravvivere alla strada, è cresciuto senza affetti, senza una guida, senza sapere cosa significasse amare.
La prima volta che ha aperto il proprio cuore a qualcuno si è ritrovato spiazzato, ferito, di nuovo solo. Ma, invece di piangersi addosso, ha imparato dai propri errori, ha tentato di riallacciare rapporti, ha provato a riscattarsi da tutti gli sbagli commessi.

Però la vita è una gran bastarda, a volte.
E la sua non gli ha di certo teso la mano, non gli ha reso le cose più semplici. Al contrario, l’ha portato a incrociare la strada di una potente organizzazione criminale, a scontrarsi con una famiglia spietata che l’ha privato degli affetti più cari.
Ma Jack non ha mollato. Ha combattuto con tutte le forze per riconquistare e proteggere l'unica persona che abbia dato un senso alla sua esistenza.


Ma la vita è ingiusta e non fa sconti, tantomeno la sua.
Ancora una volta l'ha messo di fronte a un ostacolo immenso, smisurato, il più difficile che abbia mai dovuto affrontare.


Perciò ora Jack si trova a un bivio: può piegarsi a quella sorte avversa che sembra essersi accanita contro di lui o tentare di pareggiare i conti con coloro che l’hanno messo in ginocchio e prendersi quella rivincita che insegue fin dall’istante in cui è venuto al mondo.



Redemption Series
Vol 1: Ghost Love – 31 Gennaio 2017 RECENSIONE
Vol 2: Rise of the damned – 26 Aprile 2017 RECENSIONE
Vol 3: In the line of duty - Giugno 2017


Care lettrici, eccomi qua a dare il saluto ad uno dei personaggi maschili che ha suscitato in me differenti stati d’animo: sono passata dal volerlo prendere a calci nel sedere, a simpatizzare per lui fino ad arrivare al totale apprezzamento e innamoramento! Perché, davvero, una volta conosciuto, e una volta entrata nella sua testa, non ho potuto fare a meno di amare Jack Wade: un uomo spezzato ma al contempo così forte, sicuro, che fa di tutto per proteggere chi ama. Attraverso tutti e tre i romanzi della bravissima Mya McKenzie, assistiamo ad un graduale processo evolutivo di questo personaggio: da ladro menefreghista nel primo ad agente speciale dell’FBI molto più maturo nel secondo, a uomo totalmente distrutto in questo terzo capitolo della Redemption Series. Quando ho letto l’ultima riga del secondo romanzo, dove tutto era rimasto in sospeso, ho sperato e pregato perché Gwen ce l’avesse fatta, ma ahimè non è stato così. 

«Dal momento in cui me l’hanno strappata via, la voglia di vivere non mi è mai stata restituita. Dal giorno in cui l’hanno uccisa, sono morto anch’io»


Con la morte della donna che amava, Jack si è chiuso nel suo dolore, diventando un eremita e vivendo la sua vita in piena solitudine: le sue giornate sono scandite da una routine fissa che gli permette di rimanere occupato per tutto il giorno impedendogli quindi di pensare a tutto quello che è successo e alla grave perdita che ha subito. È convinto di essere il responsabile della morte di Gwen, perché, conoscendo il suo aguzzino, avrebbe dovuto prevedere le sue mosse e invece non l’ha fatto e non è stato in grado di salvarla.

Inutile dire quanto mi si è stretto il cuore nel leggere tutta la prima parte, in cui il rammarico e la tristezza di Jack sono sentimenti dominanti. 


«È così doloroso che lo stomaco mi si stringe, il respiro si spezza, gli occhi si velano di lacrime. Dio, quanto mi manca»

A nulla serve la terapia che dovrebbe aiutarlo a superare questa perdita, solo l’irruzione di una giovane donna e del suo cane nella sua vita piatta e triste, portano nuova luce nel suo mondo ricoperto dalle nuvole più oscure. Nathalie, studentessa di ingegneria informatica, inizialmente timida e introversa, si rivela essere sfrontata, esuberante, piena di vita, una tipetta davvero tosta, determinata e molto in gamba. Irrompe nella vita di Jack come un uragano e con tutta la sua sincerità, spontaneità e allegria e con l’aiuto di Neo, un West Highland tenerissimo, gli fa ritrovare la voglia di vivere. E in più è giunto il momento di tornare a lavoro e dare la caccia a quei maledetti malviventi che gli hanno rovinato la vita portandogli via l’unica donna che avesse mai amato. 

«Ciò che mi si prospetta ora è di reagire, di combattere, di pretendere vendetta per i crimini commessi»

La sua vita ora ha di nuovo uno scopo e ciò che cerca è vendetta per la sua Gwen e per tutti coloro che hanno perso la vita a causa di quella famiglia di spregiudicati. È ora di eliminare questa feccia dalla faccia della Terra.
Ed eccola di nuovo l’attenzione ad ogni particolare nei vari appostamenti, il calcolo preciso di ogni mossa, niente è lasciato al caso, ogni movimento deve essere perfetto, non c’è margine di errore altrimenti puoi solo morire. È stato come se mi trovassi acquattata insieme a Jack in mezzo ai cespugli, pronta all’attacco, e attenta ad osservare ogni minimo spostamento. Adrenalina, ansia, eccitazione, paura, in quest’ ultimo capitolo della serie, trovate tutto questo e molto altro ancora: c’è anche tanta passione e amore e…qui mi vengono gli occhi a cuoricino!



Dove la vita toglie, la vita può anche dare e trattandosi di una trilogia sulla redenzione, possiamo solo sperare che il nostro amato Jack possa avere il suo lieto fine. Avendo avuto la possibilità di leggere la storia in anteprima, io so come andrà a finire e, credetemi, soffro nel non poter raccontare niente ma allo stesso tempo non voglio farlo perché non voglio assolutamente togliere o rovinare il gusto della scoperta, è molto meglio addentrarsi pian piano nello scenario partorito dalla mente dell’autrice, trovarsi coinvolti nella lettura, fare congetture su quello che potrebbe accadere nel corso della storia e trovarsi spiazzati dai vari colpi di scena immancabili.
E grazie alla narrazione dallo stile scorrevole, lineare e incalzante, vi troverete completamente immerse in questo, a mio avviso, fantastico Romantic Suspence dove nulla è come sembra! Che altro dire…non posso fare a meno che dare il massimo dei voti a questo romanzo che mi ha fatto provare diversi sentimenti ed emozioni, trascinandomi in un mondo dove la suspense fa da padrona e, a malincuore, saluto Jack Wade, un personaggio dalle varie sfaccettature che mi ha davvero conquistata, colpita e affondata. 





Nessun commento:

Posta un commento

Il Blog si nutre dei vostri commenti, quindi se vi fa piacere lasciateci il vostro pensiero riguardante l'articolo. E se avete gradito quello che avete letto, condivideteci 💓 e clicca su G+