.

.

giovedì 22 giugno 2017

Recensione "Perfect 2.Le imperfezioni del cuore" di Alison G. Bailey

Cari amici lettori,

oggi vi parlo di PERFECT 2. Le imperfezioni del cuore, il secondo volume della serie Perfect di Alison G. Bailey, uscito il 20 giugno grazie alla DeA. Un libro che racconta la storia d’amore tra due persone imperfette, con due cuori imperfetti, destinati ad incontrarsi e, in breve tempo, avere bisogno l’uno dell’altra per trovare il proprio equilibrio ed essere felici. Questa è la storia di Mabry e Brad…


Titolo: Perfect 2. Le imperfezioni del cuore
Autrice: Alison G. Bailey
Editore: DeA
Genere: New Adult
Uscita: 20 giugno
Serie: Perfect

Può il vero amore guarire tutte le ferite dell’anima?


Brad Johnson è sexy, ricco e spregiudicato. Per conquistare ogni ragazza che desidera, gli basta sfoderare uno dei suoi sorrisi speciali e folgorarla con i suoi occhi color zaffiro. E con la stessa facilità con cui seduce le sue prede, Brad le abbandona. Senza sensi di colpa, perché il suo cuore è impermeabile a qualsiasi emozione. O così sembra, fino al giorno in cui incontra Mabry. Mabry è bella, intelligente, sfacciata. Tra lei e Brad la passione è immediata e travolgente. Eppure, nello sguardo di Mabry c’è qualcosa che lui non riesce a decifrare, qualcosa di profondamente triste e nello stesso tempo intrigante… Qualcosa che fa breccia dentro di lui e, per la prima volta nella vita, lo fa innamorare perdutamente. Ma proprio quando Brad è disposto ad ammettere ciò che prova, Mabry inizia ad allontanarsi. Perché ci sono segreti troppo dolorosi da confessare, e ricordi così potenti da perseguitarci per sempre… L’amore sarà abbastanza forte da guarire questi due cuori imperfetti e portarli alla felicità?

Serie Perfect:
  1. Perfect. La Perfezione di un Attimo (qui recensione)
  2. Perfect. Le imperfezioni del Cuore
  3. Presently Perfect


Esistono storie d’amore perfette destinate da subito al lieto fine. Poi esistono storie d’amore tormentate, che nascono da forti passioni, dove gli ostacoli sono tanti, quell’amore che fa soffrire e che fa battere il cuore in modo così “imperfetto” da causare aritmie straordinarie… In fondo, sono queste le storie che ci piacciono… quelle che ci fanno aggrovigliare le viscere e che ci lasciano quell’insolito sfarfallio nello stomaco… quelle che ci fanno sognare ad occhi aperti e che ci trasportano su un altro pianeta. La storia tra Brad e Mabry mi ha dato moltissime emozioni e sensazioni, e devo dire che l’autrice è riuscita, con molta semplicità, a creare un romanzo toccante e pieno di argomentazioni.

Prima di tutto, vi dico che Perfect 2 non è il sequel del primo libro. L’unico legame tra i due volumi della serie è Brad. Ve lo ricordate? Esatto!!! Lo abbiamo conosciuto come il ragazzo sfrontato, cinico e donnaiolo per eccellenza che è andato a letto con Amanda (protagonista del primo libro) per vincere una scommessa. In questo secondo capitolo della serie, ripercorriamo le varie fasi del passato della vita di Brad che si alternano con il presente, e stesso percorso anche per la vita di Mabry. Entrambi anime solitarie, che condividono l’abbandono dei propri genitori.

Brad lavora come avvocato nello studio legale di suo padre. Il suo fascino, la sua bellezza e i suoi soldi, non rimangono indifferenti alle tirocinanti, che fanno a gara per conquistare la sua attenzione e magari finire nel suo letto. Brad, però, non cerca nulla di definitivo. Quello che lui può dare è solo sesso e divertimento, nient’altro. Non vuole legami o relazioni importanti. Questo fino a quando ad una riunione di lavoro, non incontra la bellissima Mabry, avvocato anche lei, che lo attrae e lo affascina subito. Brad, infatti, inizia a corteggiarla sfoggiando il suo classico repertorio che, a quanto pare, con Mabry non funziona un granché. Dopo tanti tentativi, finalmente tra i due inizia una sorta di relazione, diciamo di "amici di letto", nulla di impegnativo, almeno agli occhi di Mabry perché invece per Brad la situazione cambia improvvisamente rotta. Quello che Brad inizia a provare per Mabry, è completamente diverso da tutte le pseudo relazioni avute precedentemente e più sta con lei, più ha voglia di conoscerla e di passarci insieme il suo tempo. 


Mabry gli sta cambiando la vita, tanto da essere convinto che sia la donna giusta per lui perché, quando è con lei, quel senso di solitudine con cui ha imparato a convivere da sempre svanisce, e durante una cena romantica, Brad dichiara il suo amore a Mabry. Quest’ultima però, cambia atteggiamento e se ne va, lasciandolo solo e vuoto.

“Non posso permettermi una relazione duratura, né con Brad, né con nessun altro. Doveva essere una cosa sicura e semplice. Come gli è saltato in mente di dirmi quelle cose?”

Mabry non vuole avere nulla di più, non può provare sentimenti e non vuole che qualcuno li provi per lei, perché nel passato di Mabry c’è un terribile segreto che lei tiene ben nascosto. A parlare sono solo i suoi occhi, sempre così tristi e privi di vita. Solo Brad è riuscito a scorgere questa tristezza, ed è determinato a non arrendersi. Vuole sapere tutto di lei, quello che la rende felice ma soprattutto ciò che la rende triste. Brad riesce a capire che quello sguardo non è solo paura di impegnarsi con qualcuno, ma c'è sicuramente qualcosa di più profondo e nascosto in Mabry. Anzi, ricomincia a corteggiarla facendole capire che il suo amore per lei è sincero e puro e per nulla al mondo rinuncerà a lei e che risolveranno insieme tutti gli ostacoli. A Mabry manca abbandonarsi tra le braccia di Brad, così come il suo sorriso affascinante, ma semplicemente, le manca Brad perché la fa davvero sentire speciale, perché senza di lui si sente vuota e sola. Nonostante lotti con tutta se stessa per tenerlo lontano e non confessare quello che prova per lui, Mabry, cede e apre il suo cuore a Brad. 

"Sei nel mio cuore e nella mia anima. Lo so che sei spaventata e, credimi lo sono anche io. Ora però possiamo affrontare questa paura insieme. Non siamo più soli. Non so cosa ci riservi il futuro, ma so che voglio che tu ne faccia parte. Voglio prendermi cura di te, voglio sostenerti, voglio proteggerti e starti vicino in ogni momento."

Quando tutto sembra andare per il meglio, il passato che ha tanto tormentato entrambi, regalandogli esperienze che hanno marchiato le loro anime, torna come un fulmine a ciel sereno, riportando quella tempesta emozionale che in passato li ha cambiati facendoli diventare le persone che sono oggi. Passato e presente sono in rotta di collisione, così come l’amore tra Brad e Mabry.

“Sono bloccata tra la luce e il buio. Mi sento come se fossi aggrappata al ciglio di un burrone. Le dita affondano nell’erba, nel terreno, nelle rocce, cercando di restare attaccate alla terra, mentre le gambe penzolano nel vuoto.”

Se il primo libro mi aveva appassionato, Perfect 2 mi ha completamente assorbito tutta la gravità e, senza dubbio, posso dire che mi è piaciuto ancora di più del primo capitolo. Dire bello, magnifico o straordinario è riduttivo. Forse profondo e intenso potrebbero essere gli aggettivi ideali per descrivere questo romanzo. E’ una storia di rinascita e riscoperta, in cui due anime così affini e tormentate, hanno il loro riscatto nella vita. Protagonisti ben caratterizzati e assolutamente imperfetti, al punto che sarà davvero impossibile non immedesimarsi.

Conosciamo un Brad ancora adolescente che, durante una delle tante liti tra i suoi genitori, scopre di essere stato uno “sbaglio”, la sua nascita non era prevista; i suoi, avevano già un figlio ed era più che sufficiente, il suo venire al mondo non era nelle più rosee aspettative dei suoi genitori. 



Da qui, il senso di cinismo che caratterizza la sua personalità e la voglia di primeggiare tra i suoi coetanei, portandolo durante il periodo dell’adolescenza, a trattare le ragazze come oggetto facendole vittime di raccapriccianti scommesse tra lui e i suoi amici, senza mai pensare alle conseguenze che ne potevano derivare. Tutto questo è andato avanti per anni, fino a quando Brad non si imbatte in Becca, una ragazza un po’ dark, non molto affascinante, ma premurosa e dolce. Passano una notte insieme e nei giorni a seguire, Becca ritornerà nell’appartamento di Brad, per cucinare, fare il bucato e altre faccende. Brad non ha mai fatto capire a Becca che la loro non era una relazione, infatti mentre lei era occupata a pulire e sistemare il suo appartamento, Brad usciva con altre ragazze. Brad, con il prosciutto sugli occhi, passatemi il termine, e dall’alto del suo egocentrismo, non ha capito che Becca era innamorata di lui e quando una sera la ragazza confessa i suoi sentimenti, Brad l’allontana bruscamente senza prendere in considerazione i sentimenti di Becca e quella che era la sua fragilità interiore. Le conseguenze saranno di grande impatto per Brad e proprio da quest’esperienza inizia il suo cambiamento e la sua crescita interiore, rendendosi conto per la prima volta in vita sua, che le sue azioni hanno delle forti conseguenze sulla vita di chi gli sta intorno. Tutto questo lo porta a diventare un uomo, con un cuore immenso e imperfetto, pronto ad amare e a donarsi agli altri.

"Non avevo mai pensato che le mie azioni (o meglio, la mancanza di esse) potessero avere delle conseguenze, ma quello che era successo aveva completamente ribaltato tutte le mie convinzioni."


Anche Mabry ha la sua giusta dose di fragilità. Il suo trascorso è ancora marchiato a fuoco dentro di lei e ancora oggi la fa soffrire e la ostacola ad andare avanti. La sua felicità è svanita per sempre da piccola, dal giorno in cui sua madre decide di lasciarla per sempre, arrendendosi a quel senso di tristezza e vuoto che la attanagliava da tempo. E dal quel giorno, anche suo padre ha smesso di vivere ed esistere, incapace di continuare la sua vita senza la donna che amava. Mabry si ritrova da sola a sopravvivere, in modo anche azzardato e imprudente, perché suo padre si è dimenticato di avere una figlia piccola in casa. Oggi Mabry è una giovane donna segnata, con profonde cicatrici nell’anima ma anche fisiche e una volta toccato il fondo, si convincerà a farsi aiutare, supportata dall’amore di Brad, un uomo innamorato, pronto a lottare per lei. Sicuramente, una parte di voi odierà Mabry, ve lo dico perché i suoi comportamenti possono essere letti come egoistici. E' sicuramente una ragazza determinata, ma ancora molto influenzata dal suo bagaglio emozionale. Ad un certo punto volterà le spalle a Brad proprio nel momento del bisogno, nascondendosi dietro le sue paure e il suo passato che è ancora molto vivo dentro di lei. Io invece, ho capito che Mabry ha paura a lasciarsi andare per non essere di nuovo catapultata in quel labirinto di sofferenze e tragedie, con cui è diventata grande. Credo che la sua più grande paura sia l'abbandono, il sentirsi di nuovo vuota e sola e quindi cerca di allontanare la gente, in questo caso Brad, per non ritrovarsi di nuovo a dover combattere contro qualcosa più grande di lei. 




“Credi che sia possibile amare qualcuno prima di averlo incontrato? Perché io credo di averti amata da sempre.” “Sono certa di sì, perché io ti ho aspettato per tutta la vita.”

Non è una storia semplice da poter raccontare, perché le situazioni sono davvero forti e purtroppo anche attuali. Alternando il passato e il presente nei vari capitoli e anche i pov dei protagonisti, la Bailey è riuscita a farci conoscere la parte spezzata di Brad e Mabry e a portarli nel presente come un unico insieme. Quello che l’autrice sc rive, non è la solita storia d’amore convenzionale: tratta argomenti duri come il suicidio e l’autolesionismo, temi sicuramente nè leggeri nè facili da sviluppare, ma la Bailey ci riesce in modo molto semplice e intenso, con un certo grado di serietà e discrezione, senza mai essere superficiale, lasciando a noi lettori un importante messaggio. 



Nulla è lasciato al caso o senza una spiegazione accurata, non è un romanzo privo di contenuti, anzi… è molto ricco e corposo di concetti che trasmettono tutto quello che i protagonisti provano o pensano, e il lettore lo vive in prima persona. Bellissimo e molto apprezzato l’epilogo… non vi dico altro…

Concludo consigliandovi di leggere il libro e farvi racchiudere dalla bolla di Perfect. Vi ricordo che questo romanzo può essere letto anche senza aver per forza letto il primo volume perché sono due storie separate. 





1 commento:

  1. Ho letto il primo e mi è piaciuto tanto, non vedo l'ora di leggere anche il secondo

    RispondiElimina

Il Blog si nutre dei vostri commenti, quindi se vi fa piacere lasciateci il vostro pensiero riguardante l'articolo. E se avete gradito quello che avete letto, condivideteci 💓 e clicca su G+