.

.

venerdì 30 giugno 2017

Recensione "Traveller" di Alexandra Bracken #2 Passenger

Ciao a tutti carissimi,

la nostra Stella oggi ci parla del secondo volume della serie Passenger, di cui primo romanzo ci ha parlato qualche settimana fa. Traveller di Alexandra Bracken è uscito lo scorso 18 aprile grazie alla Sperling & Kupfer e ha conquistato il cuore dei giovani lettori americani e i vertici delle classifiche. Alla pubblicazione negli Stati Uniti, Traveller ha esordito al primo posto della classifica del New York Times.




Titolo: Traveller
Autore: Alexandra Bracken
Editore: Sperling & Kupfer
Data di pubblicazione: 18 aprile 2017

Prezzo: 18,90 €
Pagine: 480
Serie: #2 Passenger



Etta Spencer non sapeva di essere una "viaggiatrice" fino al giorno in cui si è ritrovata a chilometri e secoli di distanza da casa sua. Ora, di nuovo sola, in un luogo e in un tempo a lei sconosciuti, derubata dell'unico oggetto in grado di proteggere la linea temporale e salvare sua madre, e lontana da Nicholas, il ragazzo che ama, deve fare i conti con una rivelazione tanto scioccante da mettere in discussione quello per cui lei ha combattuto fino ad ora, e cambiare per sempre il suo futuro. Un futuro che Nicholas è pronto a tutto pur di salvare. Devastato dalla scomparsa di Etta, sta infatti cercando disperatamente di rintracciarla, per aiutarla a risolvere insieme questo disastro, come era destino. Ma, mentre Etta e Nicholas continuano a cercarsi ai confini del tempo e del mondo, e i viaggiatori sono impegnati in una spietata battaglia per il potere, la posta in gioco si alza. Perché esiste qualcosa di ben più potente dell'astrolabio che tutti vorrebbero. Un potere antico e pericoloso che minaccia di sradicare del tutto la linea temporale...


Passenger Series:
1. Passenger
2. Traveller
Cari lettori, eccomi qui finalmente per parlarvi del secondo e conclusivo capitolo della serie fantasy “Passenger”, ovvero Traveller. In questo romanzo i viaggi spazio/tempo si susseguono uno dietro l’altro come una tipica pioggia estiva : brevi ma intensi. Etta e Nicholas tornano ad intrattenerci con le loro rocambolesche avventure, con nuovi magici scenari sempre ricchi di pericoli e con l’entrata in gioco di nuovi intriganti personaggi che danno quel pizzico di mistero in più, per rendere questo epico viaggio contro il tempo ancora più accattivante. Scoprite con me questo romanzo fatto di epici amori e battaglie all’ultimo sangue con un finale pieno di suspense!


Dopo gli accadimenti avvenuti alla fine di Passenger, troviamo Etta e Nicholas separati dalle vicissitudini causate dall'astrolabio, il prezioso e potente strumento in grado di controllare il tempo e creare nuovi passaggi nelle fratture temporali. Dal momento della loro separazione forzata, i nostri due giovani e intraprendenti innamorati cominceranno a cercarsi tra le epoche e i secoli per poter mettere la parola fine una volta per tutte alle manie di grandezza e onnipotenza del Gran Maestro Cyrus Ironwood. Nel corso dei loro viaggi paralleli saranno affiancati da compagni d’avventura vecchi e nuovi, che inizialmente sembreranno davvero improbabili ma che nel susseguirsi degli eventi si sveleranno come veri e preziosi alleati, e si troveranno a far fronte a nemici ben peggiori e più spietati della famiglia Ironwood...Ricordate bene questi nomi : Belladonna, l’Antico e le Ombre... Tre figure che causeranno quel che in gergo viene chiamato il “plot twist”, ovvero una sferzata che porta grandi cambiamenti alla vicenda, cambiamenti inaspettati che porteranno a decisioni e conseguenze che rischieranno di far crollare rovinosamente tutte le certezze di Etta e Nicholas.
Se da una parte Nicholas corre alla disperata ricerca di Etta per poterla salvare dalle grinfie di viaggiatori avidi dopo la sua innaturale scomparsa, dall’altra troviamo Etta alla scoperta delle sue vere origini e alla vera identità dei suoi genitori. Entrambi si ritroveranno ad aggiungere nuovi e sconvolgenti pezzi al puzzle intricato dei viaggi nel tempo, e alle vere risorse dell’astrolabio. Il vero dilemma ora sarà : distruggere o preservare l’astrolabio? In entrambi i casi, le conseguenze per il grande amore che lega Nicholas e Etta saranno definitive. Riuscirà il vero amore a vincere sull'imprevedibile e volubile Tempo?

Ragazzi quanto è dura dover trattenermi dal raccontarvi di più la storia di Traveller, quando ci sono così tanti avvenimenti così stupefacenti e inaspettati! Rispetto al precedente romanzo, l’ho trovato molto più dinamico e coinvolgente, cosa nella quale confidavo davvero. Nella prima metà del romanzo purtroppo ho riscontrato nuovamente una certa lentezza nella narrazione , ma che fortunatamente cambia nella seconda parte. In quel momento ho mentalmente gridato un bel “Alleluja, era ora!”
La cosa più affascinante è che per molti aspetti di questo romanzo, soprattutto per quanto riguarda i personaggi, è il caso di dire che l'abito non fa il monaco. L'idea che vi farete inizialmente su alcuni di loro cambierà repentinamente,quindi occhio a non dare nulla per scontato! Etta invece l'ho trovata molto costante e fedele a se stessa, sempre piena di passione e ardore, e di quella fierezza che mai le ha fatto chinare il capo davanti ai tradimenti e alle difficoltà. È stupendo vedere come una ragazza così giovane come lei affronti con tanta risolutezza e coraggio gli ostacoli che le si presentano davanti e che sappia amare in modo così assoluto. Questa piccola donna è pura grinta e forza d'animo, un esempio di “girl power” davvero ammirevole e intoccabile!
Nicholas invece per controparte ha davvero fatto tanti cambiamenti a livello di maturazione e crescita interiore, diventando un giovane uomo dagli alti valori ed estremamente onorevole e molto meno impulsivo rispetto all’inizio del viaggio. Un personaggio pronto all’estremo sacrificio pur d preservare la felicità di Etta e garantirle una vita serena. Un uomo d’altri tempi in tutti i sensi che si può solo amare, nonostante la sua troppa onestà lo farà cadere in scelte sbagliate, ma pur sempre dettate dalla buona fede.
Tra i personaggi secondari che già abbiamo conosciuto in Passenger, scopriremo molto del passato di Rose, la madre di Etta; una donna ambigua che spesso apparirà come una vera spina nel fianco per Etta, ma una donna dai mille segreti come lei non sarà facile da inquadrare se non proprio alla fine, e questo devo dire che è stato un vero colpo di genio da parte di Alexandra Bracken! Tra i personaggi già incontrati ritroveremo Sophie, una componente della famiglia Ironwood che in Passenger avevamo visto solamente all'inizio e alla fine del libro, ma che in Traveller assume un ruolo davvero importante per il destino di Nicholas e Etta. Come in Passenger, Sophia tende a mantenere quel suo atteggiamento odioso e sprezzante verso chiunque, ma in fondo è solo una corazza che le ha permesso di sopravvivere al maschilismo e alla megalomania della sua famiglia.

Ci sarebbe anche un altro paio di personaggi già avvistati in precedenza, ma dei quali non posso svelarvi l’identità poichè potrebbe partire uno spoiler enorme anche al solo nominarli, ma sono importanti per la storia e quindi ve ne parlerò come personaggi x : entrambi segneranno il percorso di Etta più di quanto lei potesse immaginare; figure maschili agli antipodi, dove uno sarà estremamente protettivo e dall’animo gentile e l’altro spavaldo e spassosamente sarcastico, che aggiunge quella nota ironica che non guasta mai! Scusatemi ancora una volta se a questo giro sto un pò giocando a “Indovina chi?”ma credetemi, è davvero fondamentale!
Ultima ma non ultima (anzi!) entra a far parte delle fila delle donne coraggiose di questo romanzo la new entry Li Min, una minuta ragazza asiatica tanto saggia quanto abile nell’arte del combattimento che salverà la pelle a più di un personaggio e in svariate situazioni.
Insomma un ventaglio di personaggi davvero ricco e interessante che vi terrà sempre sul filo del rasoio! Come in Passenger, Alexandra Bracken ha dato continuità in Traveller ad argomenti di natura sociologica importanti e delicati come la discriminazione sia razziale che di genere che ho molto apprezzato e che da ottimi spunti di riflessione, cosa che anche i romanzi fantasy, seppur composti maggiormente di pura fantasia, riescono perfettamente a integrare nella narrazione.
Quindi nonostante la mia recensione un pò enigmatica spero di avervi incuriosito a intraprendere l’avventurosa e ricca lettura a sfondo storico di questa magica duologia. Etta e Nicholas aspettano solo voi per appassionarvi!

Nessun commento:

Posta un commento

Il Blog si nutre dei vostri commenti, quindi se vi fa piacere lasciateci il vostro pensiero riguardante l'articolo. E se avete gradito quello che avete letto, condivideteci 💓 e clicca su G+