.

.

mercoledì 23 maggio 2018

Recensione "Gelo come Notte" di Sara Raasch #3 Snow Like Ashes

Cari amici lettori,

oggi vi parlo di GELO COME NOTTE, il terzo e ultimo capitolo della serie fantasy "Snow Like Ashes" di Sara Raasch, edito grazie alla Mondadori. Con Gelo come Notte scopriremo finalmente quale sarà la sorte di Meira, del suo popolo e di tutta Primoria.






Titolo: Gelo come notte
Autrice: Sara Raasch
Editore: Mondadori
Collana: Oscar Fantastica
Genere: Fantasy, Young Adult
Uscita: 30 aprile
Serie: #3 Snow Like Ashes
Pagine: 384 



Meira farebbe qualsiasi cosa per salvare il suo mondo minacciato dal Declino di Angra. Sa che per vincere deve imparare a controllare la sua magia, ma il suo destino la mette ancora una volta alla prova: per sconfiggere Angra dovrà infatti penetrare nell'oscuro labirinto situato sotto i Regni delle Stagioni per distruggere quella stessa magia che sta cercando di imparare a gestire. E compiere il sacrificio più grande di tutti. Mather farebbe qualsiasi cosa per salvare la sua regina: deve solo radunare i figli del Disgelo, trovare Meira e rivelarle i suoi sentimenti. Ma con l'attacco su tutti i fronti che sta per scatenarsi e un pericoloso traditore tra le sue file, non sarà cosa semplice vincere la guerra, né proteggere Meira. Ceridwen farebbe qualsiasi cosa per salvare il suo popolo: Angra le ha ucciso il fratello, rubato il regno e l'ha imprigionata. Ma quando viene liberata da un inaspettato alleato che le rivela una scioccante verità, Ceridwen deve agire per proteggere il suo vero amore e il regno. Anche a costo di perdere quel poco che le è rimasto. Per salvare ciò che hanno di più caro Meira, Mather e Ceridwen hanno una sola speranza: unire le forze e i regni di Primoria...


Snow like ashes Series:

0.1 Icicle like kindling
1. Neve come cenere RECENSIONE
2. Ghiaccio come Fuoco RECENSIONE
2.1 Flames like fire
3. Gelo come Notte



Ho aspettato questo libro come l'aria che respiro, con ponderazione, e tutto mi sarei aspettata tranne il fatto che ne sarei uscita realmente senza parole. Ho finito di leggere il romanzo un paio di settimane fa ma, pensa e ripensa, alla fine ho deciso, se non mi fossi decisa a scrivere questa recensione adesso, non lo avrei fatto più.


Adesso è una guerra. È stato Angra a scatenarla, a trasmettermi in essa, che fossi pronta oppure no. Ma non vincerà. E la prossima volta, combatteremo alle mie condizioni.



Giuro che non è una cosa negativa, anzi, mi è talmente piaciuto che fatico a trovare le parole per esprimermi, e se io dico che non ho parole è una cosa veramente molto strana, non tanto a scrivere, ma in quanto a pensieri e parole solo logorroica, eppure sono convinta che tutte le parole che adesso girano nella mia testolina bionda non siano abbastanza. Ma ci devo provare, e spero davvero che basti.

Amo, amo, AMO Sara Raasch, e d'ora in avanti leggerò tutto quello che l'italia, o per meglio dire, le CE italiane vorranno portare nel nostro paese perché, davvero, ha meritato tutta la mia ammirazione in questa trilogia.



Il bene e il male che la magia ci dona sono egualmente inutili. Per tutta la vita, la magia è stata un fattore trainante. Per tutta la vita ho lottato, ho versato sangue, ho pianto per un futuro in cui i miei cari potessero essere felici e al sicuro. Quindi chiudo gli occhi e lascio che dalla magia nasca un mondo nuovo

Nel secondo romanzo della serie l'autrice ci aveva decisamente lasciato a bocca aperta, e so che alcune di voi che hanno già letto il romanzo capiranno, e anche davvero deluse per i comportamenti di Theron. Quest'ultimo, avvolto dalla magia sprigionata da Angra, è diventato decisamente una persona diversa, e la delusione che ha provocato al mio povero cuore è stata irreparabile. 

I primi due capitoli del romanzo, devo essere sincera, non sono molto chiari, del tipo che non ti ricollegano immediatamente alla fine del secondo libro, e mi hanno lasciata un po'... "mi sono persa qualcosa?!" . Ricordo che anche nel primo romanzo delle serie avevo avuto questa sensazione di smarrimento, proprio come adesso, ma ormai sono convinta che è un modo dell'autrice per incutere curiosità. 
Adoro come Meira è diventata, forte e decisa, pronta a combattere per tutti e tutto, a diventare quello che non vorrebbe essere, e imparare a comandare contro la magia che è dentro di lei, a gestirla. La adoro.


La mia magia pulsa a ogni respiro, ma non ho paura di perdere il controllo. sono Io la mia magia, e lei è me. E mi obbedirà, come mi obbediscono la neve e il ghiaccio.


Il fatto che in questo romanzo Theron sia dalla parte opposta, contro il bene, fa male! Noi tutte ci eravamo almeno un po' innamorate di lui. Invece, per quanto riguarda Mather, che reputavo un bambino cocciutello, un principino deturpato dal suo trono, in questa ultima parte della trilogia l'ho decisamente rivalutato e mi è piaciuto, non come avevo adorato Theron da subito, però. Ma si sa, la prima impressione non è sempre quella giusta, anche se in questo caso il comportamento finale di Theron è stato forzato dalla magia, che prende ogni desiderio e lo amplifica più e più volte, in modo negativo.


Lui è sempre rimasto ai margini della mia esistenza. costante e immutato. E adesso che la consapevolezza del sacrificio imminente grava su di me. so che cosa voglio. Voglio lui! Non deve più restare ai margini della mia vita, deve - far ne parte pienamente, con quel suo sorriso radioso. Dobbiamo essere nuovamente noi, Meira e Mather. "Voglio che mi guardi.

Meira e Mather, fianco a fianco a combattere ogni battaglia; quella dell'amicizia spezzata e poi ritrovata, di un regno finito e poi ritrovato, fratellanza e amore sussurrato, desiderato e mai accettato. La dose di romanticismo, avventure, disperazione e irriverenza, mischiata con un pizzico di ilarità messa nei punti giusti e al momento giusto, hanno reso questo romanzo uno dei più belli che ho letto negli ultimi mesi, un finale degno di questa parola, un grande finale, e non uno di quelli scontati, tutt'altro. Preparatevi a soffrire insieme a Meira, perché niente è scontato e semplice e tutto questo merita davvero di essere letto...


Angra voleva distruggenni. Ma mi ha solo resa indistruttibile.




Nessun commento:

Posta un commento

Il Blog si nutre dei vostri commenti, quindi se vi fa piacere lasciateci il vostro pensiero riguardante l'articolo. E se avete gradito quello che avete letto, condivideteci 💓 e clicca su G+