.

.

mercoledì 11 luglio 2018

Recensione "Io ti amo" di Irene Cao

Cari amici lettori,

oggi vi parlo di IO TI AMO di Irene Cao, uscito il 26 giugno per la Rizzoli. Si tratta del sequel/epilogo della trilogia dei Sensi “Io ti guardo, Io ti sento, Io ti voglio” uscita nel 2013 e che ha avuto molto successo in tutto il mondo tanto da essere tradotta in 12 lingue e acquistata in 20 paesi, definita anche come la risposta italiana alle Cinquanta Sfumature. Ora, Irene Cao ci regala un epilogo alla storia tra lo chef Leonardo e la restauratrice Elena… 




Titolo: Io ti amo
Autrice: Irene Cao
Editore: Rizzoli
Genere: Erotic romance
Uscita: 26 giugno


Una storia d'amore è come un viaggio: puoi attraversare paesaggi mozzafiato o strade accidentate, ma al momento della partenza, travolta dall'emozione, non sai mai davvero quale sarà la tua meta. Di questo Elena, affascinante restauratrice veneziana, è ben consapevole. Quando ha deciso di legare il suo futuro a quello di Leonardo, tenebroso chef di fama mondiale, è stato un po' come puntare tutto su un numero alla roulette, bendata: un azzardo. È stato il destino a farli incontrare e ad accendere tra loro una passione travolgente, la stessa che ha portato il piccolo Michele nelle loro vite. Il destino però ha anche messo a dura prova la loro unione, separandoli, ed Elena ha dovuto accettare la brutale realtà: non si può mettere in cattività uno spirito libero come quello di Leonardo e questo lei avrebbe dovuto capirlo fin dall'inizio. Adesso che nelle sue giornate c'è un altro sogno romantico, che ha lo sguardo cristallino e la freschezza di Dario, le sembra ancora possibile guardare avanti. Ma prima di scrivere un nuovo capitolo della sua esistenza, dovrà affrontare la pagina più importante del suo passato, e scegliere con coraggio l'amore.
Che dire? Devo essere sincera!!! Appena saputo dell’uscita di questo libro, ho subito pensato che non aveva molto senso rileggere ancora di Leo ed Elena, perché la storia si era ben conclusa con la trilogia. Ho pensato anche che cosa, a distanza di cinque anni, Irene Cao avrebbe potuto raccontarci ancora sui due protagonisti? La mia paura era quella di ritrovarmi a leggere il solito brodo allungato ormai tipico di alcuni autori/autrici che vogliono, per forza, persistere e rendere quasi stucchevoli storie concluse. Quindi mi sono approcciata al libro con molto scetticismo che, però, è stato spazzato via sin dalle prime pagine. Ed ho capito che in realtà, Elena e Leonardo mi erano davvero mancati. 




Ed ora sono qui a parlarvi di questa straordinaria storia d’amore piena di passione ma dai risvolti inaspettati. Ebbene sì, perché Irene Cao ha deciso di farci impazzire e sin dalle prime pagine scopriamo che Leonardo ed Elena stanno per divorziare. Allora la cosa che subito ti viene in mente è: “Ma non doveva essere un epilogo a lieto fine?”. E vi devo anche dire che, più e più volte, sono stata tentata di andare a leggere le ultime pagine per sapere… Ma ho resistito!! Sono stata bravissima!! Ritornando a noi… Dicevo, i due pazzi qui stanno per divorziare, infatti vivono in due città diverse: Leonardo a Roma ed Elena a Venezia. Qui Elena ha un nuovo amore, Dario, uno scultore veneziano, giovane e affascinante che pare abbia tutta l’intenzione di sposarla. 

"Devo immergermi di nuovo nel passato per chiudere tutti i conti e sentirmi libera di vivere il presente insieme a lui."

Elena, convinta che Dario sia l’uomo che può renderla felice, prende un treno per Roma, con l’intenzione di far firmare i documenti del divorzio a Leonardo ed essere libera di vivere la sua vita con Dario. Sul treno, però, la memoria va indietro di cinque anni, e il ricordo di Leonardo e degli anni passati insieme, vengono fuori. Elena rivive e ci fa rivivere i momenti trascorsi con Leonardo e il loro piccolo Michele. Anni che hanno portato gioia, felicità e passione, ma anche sofferenza e bugie che li hanno portati ad allontanarsi molte volte e a ritrovarsi subito dopo, fino a convolare a nozze. La loro storia non può essere cancellata e su questo Elena e Leonardo sono assolutamente d’accordo, ma forse la fiducia e la forza del loro amore, non bastano per una vita insieme. Tutto è in mano al destino. 




In questo nuovo libro viene fuori molto di più Elena, ora donna e mamma, che ha fatto delle scelte importanti per la sua vita. Qui è lei la protagonista principale, a differenza della trilogia dove veniva fuori, in modo prepotente, Leonardo con il suo fascino e la sua mascolinità mettendo Elena un po’ in secondo piano. Ora, la ritroviamo più coraggiosa, una donna con una voce e, forse, Irene Cao ha voluto proprio mettere in evidenza il fatto che Elena non è una sottomessa, ma è al pari di Leonardo. E’ un percorso nell’ animo femminile, un viaggio fatto di scelte, di emozioni e dure prove che Elena intraprende per trovare la vera felicità. Una felicità e una serenità che le è a portata di mano, ma che forse non riesce ancora a ben decifrare. 


Con uno stile raffinato ed elegante, tipico di Irene Cao, la storia ci sussurra l’intensità dell’amore, attraverso la passione che solo due protagonisti complessi e unici come Elena e Leonardo sanno dare e ci fanno esplorare. Splendida l’ambientazione, intervallata tra le due città più belle d’Italia: Roma e Venezia. 


"Leonardo per me è un destino. Io sono sua, lui è mio, e sarà così per sempre."

Quindi cari amici, mi sento di dirvi di leggere questo libro, anche ai più scettici di voi che pensate che questa storia non abbia alcun senso, perché vi garantisco che rileggere e ritrovare Elena e Leonardo, vi susciterà bellissime sensazioni. 












Nessun commento:

Posta un commento

Il Blog si nutre dei vostri commenti, quindi se vi fa piacere lasciateci il vostro pensiero riguardante l'articolo. E se avete gradito quello che avete letto, condivideteci 💓 e clicca su G+