.

.

martedì 31 luglio 2018

Review Party "KNIGHT" il duetto rubato #2 di B.B.Reid


Cari amici lettori,

è la volta del nostro blog ospitare il Review Party di KNIGHT il capitolo conclusivo della serie Il Duetto Rubato di B.B. Reid, uscito in versione digitale il 24 luglio e il 26 luglio in cartaceo grazie alla Always Publishing editore. Tremendamente crudele e assolutamente imprevedibile questa storia, che si legge tutta d’un fiato e risucchia e incanta pagina dopo pagina. Siete pronti a giocare???





Titolo: Knight
Autrice: B.B. Reid
Editore: Always Publishing
Genere: Dark romance
Uscita: 24 luglio ebook, 26 luglio cartaceo
Pagine: 241
Serie: Il Duetto Rubato#2




Un segreto svelato.
Una vendetta consumata.
Una guerra alle porte.


Mian Ross ha fatto di tutto per proteggere suo figlio, scontrandosi con segreti a lungo celati, arrivando a scoprire la profondità delle tenebre dell’uomo che, prima di occupare i suoi incubi, aveva per lungo tempo occupato il suo cuore.

Ma ora Mian non teme più Angel Knight.

Insieme non hanno trovato una favola, hanno trovato una guerra.
Per Angel il potere e la sete di vendetta si sono rivelati alleati inutili. Quale sarà la prossima mossa del Sesto Cavaliere?

È disposto ad annientare ogni suo nemico, ad abbandonare il suo trono, a mettere a rischio la sua stessa vita pur di proteggere la sua ossessione.

Ma alcuni tradimenti non posso trovare perdono.

Bandit vi ha lasciato col fiato sospeso con le sue domande, Knight ve lo ruberà con le sue rivelazioni.


 
SERIE IL DUETTO RUBATO:

1. BANDIT, (qui recensione)
2. KNIGHT, 26 luglio






"Volevo baciare le sue labbra e guardarlo riprendere vita, ma mi tenni per me i miei baci. Dopo tutto , questa non era una favola."

Una storia d’amore proibita. Una storia di tradimenti, bugie, morte, disperazione, passione carnale. Questi sono solo alcuni degli elementi che caratterizzano questo capitolo conclusivo, adrenalinico e intenso. Coinvolta sotto ogni punto di vista, è stato quasi impossibile riuscire a staccare gli occhi dalla lettura che mi ha assorbita, travolgendomi in un gioco azzardato. Tutti i tasselli sono andati al loro posto, tutte le domande che in Bandit mi ero fatta, hanno avuto delle risposte e, tutto quello che mi ero solo minimamente immaginata, è andato in frantumi. Sì, cari amici, perché a primo impatto la storia potrebbe sembrare già prevedibile, ma i tanti risvolti che l’autrice ha introdotto, porta il lettore in precario equilibro da farlo sentire smarrito. 



Dopo l’incredibile finale di Bandit, tutto viene ribaltato e nulla è dato per scontato, soprattutto per i due protagonisti: Angel e Mian. KNIGHT riprende proprio da qui, e l’oscurità riprende il sopravvento, ipnotizzando il lettore. Allora “scacco matto”. Ricomincia il gioco e le pedine vengono di nuovo posizionate, pronte e attente per l’ennesima mossa. Il momento delle verità si avvicina e tutti i segreti celati nel tempo vengono fuori, sconvolgendo ancora di più la vita di Mian che si ritrova ad affrontare scelte importanti, non solo per se stessa ma anche per suo figlio.

Avevamo lasciato Mian e Angel in un momento davvero tragico e di forte impatto emotivo. Le tenebre incombono ancora una volta su di loro, e nulla sembra poterle diradare. Due anime tormentate che si trovano ai lati opposti di un gioco di cui nemmeno loro ormai conoscono le regole. Si troveranno a lottare per non perdere, ad avvicinarsi per toccarsi e soddisfare il bramoso bisogno di dissetarsi l’uno nell’altra. 

"Lei era la ragazza che bramavo. Una ragazza che non meritavo. Una ragazza per cui avrei raso al suolo le montagne, pur di tenerla con me."



Avranno paura e coraggio nell’affrontare l’avversario, in un duello ingannevole, dove il bene e il male si contendono il potere assoluto. Mian e Angel dovranno avere fiducia l’uno nell’altra, per riportare la luce nel loro mondo denso di ombre, per vivere quello che dentro di loro implode. Un legame a doppio nodo, per ribaltare le regole e giocare d’azzardo e disorientare chi osa sfidare il Knight. Sia Mian che Angel adottano nuove strategie, ma molti ostacoli si metteranno sul loro cammino a cominciare dai forti sentimenti che iniziano a provare. E sono proprio queste emozioni che li porteranno a guardarsi bene dentro e a fare scelte che, ancora una volta, li allontaneranno. Il legame, però, che da molto tempo ormai li ha uniti, torna ad incedere nelle loro vite e questa volta sembra essere indissolubile.


"Non era stato un cambiamento del mio cuore che mi aveva condotto che mi aveva condotto qui. Era stato un cambiamento del suo ritmo. Adesso batteva per lei."

Che dire!!!! Questo secondo libro della serie per me è stato una vera calamita. Come mi era successo per il capitolo precedente, Bandit, già dalle prime pagine mi sono catapultata direttamente dentro la storia, anche perché ero avida di sapere come l’autrice avrebbe strutturato il tutto, dopo averci lasciato con il fiato sospeso alla fine di Bandit. E non è che con Knight, il fiato sia poi ritornato!!! No!!! Perché io sono andata in apnea per tutta la durata della lettura. Una storia adrenalinica che riesce a vibrarti dentro, che riverbera ogni parola e fa eco nel tuo cuore. Ti seduce in un gioco e ti incastra in un duello che all’improvviso ti ritrovi ad essere Mian ed Angel. A differenza del primo libro, dove non ero riuscita ad immedesimarmi completamente con i protagonisti, in Knight li ho sentiti ovunque. Ero lì con loro, a dannarmi, a scegliere, a reclamare, a lottare… 



Mian si è riconfermata come una giovane mamma e donna forte e determinata, pronta a tutto per proteggere suo figlio, anche uccidere pur di garantirgli una vita migliore e soprattutto libera. Una vera combattente, tanto da tenere testa ad Angel fino alla fine. Mian si rende conto che solo lui può veramente proteggerla da quel passato che è ritornato a ricattarla, tanto da mettere in discussione il futuro di entrambi. Un futuro già scritto che Mian non ha nessuna intenzione di accettare. 

"Solo Mian poteva minacciarmi e frantumarsi in pezzi sotto di me allo stesso tempo."

In Angel c’è il vero cambiamento. Ora si sente pronto a prendere una sua posizione e a fare quello che è giusto per lui, ma soprattutto per Mian e suo figlio, che sono suoi. La sua maschera da Bandito inizia a sciogliersi e anche se si mostra un uomo tutto d’un pezzo, non è più impassibile e cinico, tanto da essere pronto a rimettere in gioco e a riscrivere la storia della sua famiglia. Ed io l’ho adorato. 

Come ho adorato Lucas e Z, fratelli di vita di Angel, pronti a tutto per aiutarlo mettendo a rischio anche la propria vita. In questo libro vengono fuori e si fanno conoscere meglio; all’apparenza forti e inaccessibili, nascondono anche loro una parte più tenera e meno cruenta. E credo che la Reid ci riserverà qualche sorpresa su di loro in futuro.

Anche qui, la storia è raccontata da pov alternati e sono presenti flashback di Mian e di Angel che daranno le risposte alle domande che in Bandit ci siamo posti. A volte alcune risposte non piaceranno, come anche molte scelte che vengono fatte dai protagonisti, ma tutto sarà risolto alla perfezione. Molte scene sono di forte impatto emotivo, dove qualche lacrima scenderà incontrollata; altre passionali e carnali da farci battere il cuore, altre ancora colpiranno come una frusta, lacerando la parte più profonda di noi. Ed è semplicemente magnifico, perché è una storia che fa provare sensazioni forti e contrastanti e ti rende vivo. 



In conclusione, sono davvero soddisfatta di questo libro che è andato oltre le mie aspettative. Tra inganni, tradimenti, sangue e vendette, la storia prende forma e si plasma sotto gli occhi. Ed il finale ancora una volta, e come la stessa autrice ha scritto, mi ha lasciata con un sapore dolceamaro, ma che allo stesso tempo non poteva essere più perfetto. A voi scoprirlo… 







Nessun commento:

Posta un commento

Il Blog si nutre dei vostri commenti, quindi se vi fa piacere lasciateci il vostro pensiero riguardante l'articolo. E se avete gradito quello che avete letto, condivideteci 💓 e clicca su G+