.

.

venerdì 12 ottobre 2018

Recensione in Anteprima "Timeless" di Jenny Anastan

Cari amici lettori,

oggi la nostra Stella ci parla in anteprima di TIMELESS, il nuovo contemporary romance di Jenny Anastan, in uscita oggi in edizione self published. Con questo romanzo ambientato nella magica città di Salem, conosciamo le vicende che legano la bella rossa Gwen e l'audace e sexy Thomas! Per i lettori affezionati dei romanzi di Jenny Anastan, questa bellissima storia d'amore non potete proprio perderla! Ma intanto, venite a scoprire cosa ne pensa Stella. Buona lettura!


Titolo: Timeless
Autrice: Jenny Anastan
Editore: Self Publishing
Genere: Contemporary Romance
Copertina: Catnip Design
Data di uscita: 12 Ottobre 2018
Prezzo ebook: 2,99 € |
Prezzo cartaceo: 10,00 € (disponibile per fine Ottobre)




Ci sono traumi che col tempo sfioriscono e perdono il proprio potere. Poi ce ne sono alcuni che penetrano e germogliano, creando barriere, armature e finti sorrisi.
Per Gwen vivere a Salem ha rappresentato un piccolo inferno fin da quando ha memoria: capelli rossi, carnagione chiara, una madre fuori dal comune. E un cognome, Parrish, che suona come una condanna.
Negli anni ha imparato a mostrarsi forte, ma c'è una persona che puntualmente è riuscita a scalfire quella corazza e a tenere il suo cuore tra le mani in modo del tutto inconsapevole. Thomas Harrison è un rogo che brucia, una pira da cui scappare lontano, ma da cui Gwen è attratta come una falena.
E le falene, si sa, corrono sempre il rischio di cadere, se troppo vicine al fuoco.





Miei cari lettori, è con grandissimo piacere che oggi torno a parlarvi della bellezza dei romanzi di Jenny Anastan, e in particolare di questo piccolo gioiello romance che è Timeless. Mentre scrivo ho il cuore che mi batte forte nel ricordare tutte le emozioni che la storia di Gwen e Thomas mi ha trasmesso, avvolgendomi coma una calda e morbida sciarpa di lana. Immaginate di assistere a un abbagliante spettacolo pirotecnico in una limpida notte stellata: ecco, questo riassume perfettamente la meraviglia nei miei occhi mentre leggevo questo romanzo. Mi sono sentita talmente coinvolta sin dalle prime pagine, da sentire appieno la potenza dei sentimenti di ogni singolo personaggio. Venite con me a passeggiare tra le strade dell'antica e leggendaria città di Salem, dove le sofferenze e le incomprensioni del passato irromperanno nel presente dei nostri protagonisti e per le quali sarà alto il prezzo da pagare per essere affrontate.




Gwen e Thomas sono due prorompenti forze della natura che sembra non possano coesistere insieme. Sin da bambini, per Thomas ogni momento era buono per tormentare Gwen con i suoi stupidi scherzi, seppur innocenti. Nonostante Gwen avesse sempre trovato irritanti le sue buffonate, in fondo al suo cuore ha sempre coltivato un sentimento profondo per il fratello della sua migliore amica Thea, un sentimento che con gli anni ha cercato di reprimere, ma che nonostante tutto, alla fine, attraverso le avversità della vita, le si sono ritorti contro, lacerandola nel profondo.
Ed è così che la nostra bella rossa, costruisce attorno alla sua anima una corazza e si allontana da quella cittadina che le ha causato solo dolore e un cuore sanguinante, trasformando il suo amore in odio e astio e puntando a costruirsi una brillante carriera bancaria. Ma il destino, o per meglio dire Thomas, ha deciso che non ha ancora finito con lei, perché  quella “piccoletta” dal cuore di ghiaccio fa palpitare il suo cuore e incasina la sua testa come nessun'altra donna ha mai fatto nella sua vita. Tra ricordi, accesi scontri e una passione travolgente, tra Boston e Salem si dipana una storia d'amore che colpisce al cuore e allo stomaco, che parla di sentimenti nella loro forma più essenziale e di rivalsa sul dolore.




Ebbene sì, cari lettori, anche questa volta Jenny Anastan ha fatto centro e stra centro. Aspettavo l'uscita di questo romanzo sin da quando avevo letto il suo precedente romanzo, King, dove appunto appaiono brevemente anche Gwen e Thomas, che con quel loro scambio di battute, avevano stuzzicato la mia curiosità. Jenny Anastan non solo ha soddisfatto le mie aspettative, le ha addirittura superate, regalandomi gioie, dolori e, lasciatemelo dire, anche una certa dose di gastrite! Eh si, perché Gwen e Thomas potrebbero benissimo concorrere per il titolo di “Testoni del secolo” e vincere il premio a mani basse per tutte le volte che mi hanno fatto sclerare; ma badate bene, questa non è un'accezione negativa, anzi! Il loro essere caratterialmente così forti ha fatto sì che le dinamiche tra loro fossero sempre coinvolgenti e stuzzicanti, con un difficile ma bellissimo percorso evolutivo sia a livello emotivo che caratteriale.


Thomas era come un burrone per me, un salto nel buio, eccitante e allo stesso tempo pericoloso.

Gwen è quel tipo di donna che ammiro: nonostante i traumi psicologici che ha subito nell'infanzia, si è fatta forza e ha studiato e lavorato sodo per avviare la sua carriera, cercando di vivere appieno la sua vita adulta per riscattarsi dal passato. Uno dei suoi punti fermi è da sempre la profonda e bellissima amicizia che la lega a Thea, protagonista di King; un'amicizia che è più una vera e propria sorellanza, fatta di sostegno reciproco, risate e affetto. Un tipo di amicizia che è un tesoro per chiunque sia così fortunato da trovarla e viverla.


Una parte di me la ricordava ancora bambina, un’altra non poteva fare altro che immaginare le mie mani sulla sua pelle candida.

Il suo continuo rifuggire il passato è l'unico modo che Gwen conosce per proteggersi da un dolore taciuto, che tutt'ora la consuma e che ammetto mi ha commosso moltissimo, toccando corde sensibili e argomenti delicati. Nonostante preferisca mostrarsi come una donna tutta d'un pezzo che niente e nessuno può ferire, la nostra cara Gwen, in realtà, cela in sé un lato fragile e malinconico che stringe il cuore e accentua l'empatia e la solidarietà femminile. È un personaggio da scoprire piano piano e alla quale vi affezionerete sicuramente.
E Thomas? Ehhh Thomas, Thomas, Thomas, gioia mia e  luce dei miei occhi, quanto l'ho amato! Tra gli altri meravigliosi personaggi maschili nati dalla penna di Jenny Anastan, ho avuto il piacere di conoscere Stefano, Nicholas, Carter e King, ma Thomas, accidenti, lui mi ha fatto innamorare di lui in modo singolare. Questa adorabile canaglia è un uomo genuino, determinato, con le idee chiare, passionale ( e che passione!) e con una vena provocatoria e sfacciata che in presenza di Gwen dà il meglio di sé. La sua impulsività e a tratti la sua ingenuità mi hanno fatta impazzire e ho perso il conto del numero di volte in cui volevo gridagli “Stupidone!”, sia in senso scherzoso che non. È sicuramente un uomo che sa di piacere alle donne, ma non lo ostenta mai come invece farebbe qualsiasi spaccone, semmai ci scherza su e questo è un ottimo punto a suo favore.
Come Gwen, anche Thomas è uno stacanovista, ci ha messo impegno e duro lavoro per avviare il suo locale, il Timeless, e ne cura ogni aspetto, dedicandocisi anima e corpo. Il riavvicinamento a Gwen ha riacceso in lui quella fiamma assopita dal tempo e la sua determinazione nel volerla conquistare con la sua semplicità l'ho trovata davvero divertente e molto dolce. In lui non c'è nulla di macchinoso o artefatto, non ha bisogno di giochetti subdoli e conta solamente sulla sua intraprendenza e spontaneità.  Ed è proprio questo che mi ha conquistata di Thomas, si mostra sempre per ciò che è, pregi e difetti compresi. La sua rude sensualità è qualcosa che sa scatenare la fantasia di ogni donna e, fidatevi di me, apprezzerete e non poco!



Dal momento in cui gli occhi azzurri di Thomas e quelli verdi di Gwen si incrociano, non ce n'è per nessuno; scintille e fuochi d'artificio, odio e amore, tormento e passione costelleranno il loro rapporto nella suggestiva cornice di Salem, la famosa città delle streghe, della quale Jenny Anastan non ha mancato di descrivere alla perfezione ogni scorcio caratteristico. Come a me, sono sicura che anche a voi sembrerà davvero di essere lì, ad ammirare il faro della città con le onde del mare in sottofondo, mentre vi gustate una fetta di torta accompagnata dall'immancabile tazza di caffè.
Tantissimi complimenti e un sentito e grande grazie a Jenny Anastan che con questo romanzo ha ulteriormente alzato l’asticella ad un livello più alto, con il suo stile narrativo che mi incanta ogni volta e con il suo modo speciale di raccontare i sentimenti nella loro forma più pura e indomita.


Nessun commento:

Posta un commento

Il Blog si nutre dei vostri commenti, quindi se vi fa piacere lasciateci il vostro pensiero riguardante l'articolo. E se avete gradito quello che avete letto, condivideteci 💓 e clicca su G+