.

.

giovedì 26 luglio 2018

Recensione "Un Perfetto Bastardo" di Penelope Ward e Vi Keeland #2 Cocky Bastard Series

Ciao a tutti Amici,
oggi vi parlo di Un Perfetto Bastardo, secondo volume della Cocky Bastard Series scritto a quattro mani da Penelope Ward e Vi Keeland, e uscito lo scorso 5 Luglio grazie alla Newton Compton Editori.
Pronte a conoscere il nuovo "cocky bastard" nato dalle menti di queste due fantastiche autrici?

Seguitemi e non ve ne pentirete! 😉

Buona Lettura!



Titolo: Un Perfetto Bastardo
Autore: Penelope Ward Vi Keeland
Editore: Newton Compton Editori
Data Di Pubblicazione: 5 luglio 2018
Genere: Contemporary romance
Serie: Cocky Bastard #2

"Era una mattina qualunque, il treno era affollato e tutto sembrava noiosamente normale. A un certo punto sono stata come ipnotizzata dal ragazzo seduto vicino al corridoio. Urlava contro qualcuno al telefono come se avesse il diritto di governare il mondo. Ma chi credeva di essere con quel suo completo costoso? In effetti, gli conferiva un'aria da leader, ma non è questo il punto. Non appena il treno si è fermato, è saltato giù così in fretta da dimenticarsi il telefono, e io... potrei averlo raccolto. Potrei anche aver spiato tutte le sue foto e chiamato alcuni dei suoi numeri. Okay, potrei persino aver tenuto il telefono dell'uomo misterioso fino a che non ho trovato il coraggio di restituirlo. Così ho raggiunto il suo ufficio da snob... e lui si è rifiutato di vedermi. Ho consegnato il cellulare alla reception dell'ufficio di quel bastardo arrogante. Ma potrei, diciamo per ipotesi, avergli lasciato qualche foto sul telefono. Foto non esattamente angeliche."


Cocky Bastard Series:

1. Bastardo Fino in Fondo
(Qui Recensione)
2. Un Perfetto Bastardo
3. Playboy Pilot, 18 Settembre 2016 English Edition, inedito in Italia


Quando non sai che lettura intraprendere e vuoi qualcosa che sia in grado di ammaliarti e catturare totalmente la tua attenzione, Vi Keeland e Penelope Ward sono la scelta giusta; poi se la storia è scritta da entrambe il risultato è garantito! Puoi essere certa che il libro lo finirai in un giorno! Soprattutto quando il protagonista maschile è un cosiddetto “cocky bastard”. Allora sì che proprio non ti scolli dalle pagine finchè non arrivi alla fine!!!

Come sempre mi ritrovo a scrivere di getto quello che sento a lettura ultimata e ora come ora sto sorridendo come una cretina, perché rivivo l’intera vicenda nella mia mente e non posso fare altro che sorridere e chiedermi: ma quando capiterà a me di incontrare l’uomo della mia vita in una piazzola di sosta o sulla metro? Mai oserei dire! 

Ed ecco perché leggo i romance…perché mi fanno sognare, volare con la mente e soprattutto emozionare!


«Nessuno sa cosa accadrà da un giorno all’altro ma, se il mondo dovesse finire domani, non c’è altro posto dove vorrei essere se non qui insieme a te.» 


Protagonisti di questo secondo volume della Cocky Bastard Series sono Soraya e Graham che, per l’appunto, si incontrano sulla metro, o meglio, lei si sofferma ad osservare lui intento a sbraitare ordini al telefono in tutto il suo arrogante sex appeal! E dopo aver osservato la schiena del gran figo dall’aria imbronciata scendere dal vagone, secondo voi cosa può mai capitare alla nostra Soraya? Ma ovviamente di inciampare nel cellulare di quell’uomo bellissimo! Già. Proprio così. Che fortuna sfacciata! E cosa decide di fare? Ovviamente infilarlo in borsa con l’intento di ficcanasare tra le sue foto private. E mi pare più che giusto! L’avrei fatto anch’io! 😏 


Ma, scorrendo le foto nella galleria del telefono, non viene fuori nulla di eclatante, e non essendoci neanche un account email associato per potersi mettere in contatto con lui, decide di chiamare il primo numero in rubrica, solo che la persona che le risponde, le dice di buttare il cellulare nell’East River e scordarsi di quel bastardo!

Bene direi!! I presupposti su questo sconosciuto sono davvero, davvero buoni, ottimi!

Dalla telefonata, Soraya scopre l’identità del proprietario del telefono e decide di recarsi all’ufficio di quest’ultimo per incontrarlo e restituirgli l’oggetto in questione. E da qui in poi, per quanto mi riguarda, è stato tutto un susseguirsi di risate! Soraya è fantastica!! Incredibile! Non ha peli sulla lingua, sa il fatto suo ed è davvero senza filtri! Cavolo al solo ripensarci sto ridendo di nuovo!

È assistente in una rubrica di consigli di cuore, ma il fatto che dica apertamente ciò che pensa, impedisce alle sue risposte di essere pubblicate (leggete e capirete!)

È sarcastica, irriverente, schietta, divertente, irascibile, una mina vagante. Tutte caratteristiche che faranno perdere la testa al borioso uomo d’affari Graham Morgan. 


Graham, meglio conosciuto come "Mr Gran Cazzone" (nomignolo attribuitogli da Soraya per il suo atteggiamento) è il classico uomo d’affari dall’aspetto impeccabile, sexy, affascinante e naturalmente dotato di una voce roca e profonda da incantare al primo ascolto, e soprattutto pare essere sempre arrabbiato. 
Molto autoritario, sbraita contro tutti e per questo motivo non riesce a tenersi una segretaria per più di mezza giornata di lavoro, forse anche meno! È talmente temuto da tutti che nessuno osa contraddirlo o opporsi al suo volere. L’unica capace di tenergli testa e dirgliene di tutti i colori di fronte a tutto l’ufficio, è Soraya. Ho già detto che è fantastica?? Si, beh, lo ripeto! Ahahahahah!

Graham è un uomo chiuso e freddo, ma solo perché, in seguito alla perdita della madre e al tradimento di quella che credeva essere l’amore della sua vita, ha deciso di non voler provare più alcun sentimento, concentrandosi esclusivamente sul lavoro. Rifiuta di legarsi ancora a qualcuno e l’unico modo per farlo è trattare male tutti e incutere terrore. Ma fortunatamente per i suoi dipendenti, ci penserà Soraya a fargli cambiare umore! 


Questo romanzo mi ha fatto molto ridere, ho adorato lo scambio di messaggi tra i due protagonisti, lo stile ironico è stato esilarante! Il POV alternato ormai è una garanzia che rende al meglio la conoscenza dei protagonisti, come sempre ben caratterizzati. Come ho già dato ad intendere all’inizio, entrambe le autrici, prese singolarmente, sono grandi, ma insieme direi che sono pura esplosione!

Certo l’ironia e l’erotismo sono molto presenti nel corso del romanzo, ma ovviamente c’è anche altro. Ho scoperto in Soraya una ragazza timorosa, incapace di lasciarsi andare per paura di poter soffrire ancora dopo l’abbandono del padre. Anche Graham, per quanto possa sembrare solo un borioso e stronzo (passatemi il termine) uomo di successo, in realtà è più buono, tenero e semplice di quanto si possa immaginare. 😍


«Posso dirti un segreto?» 
«Sì». 
«Tu mi terrorizzi, Soraya». 
«Ãˆ lo stesso per me». 
«Ma è proprio la ragione per cui lo so». 

«Sai cosa?» 
«Che questa potrebbe essere la volta giusta».

In conclusione, se volete passare del tempo all’insegna dell’ilarità, dell’eros, ma anche di qualcosa di più tenero e profondo, allora questa è la lettura che fa per voi! Lo stile delle autrici come sempre sa conquistare il lettore e per me è stato così; pertanto, in attesa che la Newton Compton ci regali il prossimo “cocky bastard”, non posso fare altro che consigliarvi di leggere questo romanzo e conoscere Soraya e il suo Graham. 

«Era l’uomo più romantico, borioso e arrogante che avessi mai conosciuto in tutta la mia vita. Ed era perfetto per me»


Nessun commento:

Posta un commento

Il Blog si nutre dei vostri commenti, quindi se vi fa piacere lasciateci il vostro pensiero riguardante l'articolo. E se avete gradito quello che avete letto, condivideteci 💓 e clicca su G+