.

.

lunedì 7 novembre 2016

Recensione in Anteprima "From Sand and Ash" di Amy Harmon

Ciao carissimi amici,

sono più che felice di parlarvi oggi di un libro che mi ha rubato cuore e anima: From Sand and Ash di Amy Harmon, in uscita il 1 dicembre negli USA. Cosa ancora più importante è che la Newton Compton Editori ha già acquistato i diritti e verrà pubblicato nei prossimi 18 mesi. (Notizia esclusiva per il blog!)

Non voglio tirarmela, però vi prego di lasciarmelo fare solo per questa volta, ahhaha. La mia adorata Harmon mi ha inviato in Advance una copia di questo capolavoro. Era una sorpresa che rimarrà per sempre come uno dei ricordi più belli per me. Io ho un debole particolare per lei e quando ho visto il pacco con il suo nome sopra non riuscivo a vedere più niente e avevo un sorriso talmente grande stampato in faccia che chiunque avrebbe pensato che fossi fuori di testa; e la prima cosa che ho fatto è stato quello di uscire, portandomi il libro con me (ovviamente) e scattare una foto con il fiume di Adige di Verona come sfondo (avreste dovuto vedermi all'opera, io che odio le foto ero diventata una fotografa professionista, ahahaha). Beh, la smetto, scusatemi tanto. Di seguito vi lascio la trama tradotta e la recensione con i teaser.

Buona lettura!

from SAND and ASH di Amy Harmon
Italia 1943 – La Germania occupa gran parte del paese, mettendo la popolazione ebraica in grave pericolo durante la Seconda Guerra Mondiale.

Da bambini, Eva Rosselli e Angelo Bianco sono stati cresciuti come una famiglia ma divisi dalle circostanze e dalla religione. Con il passare degli anni loro due si innamorano. Ma la Chiesa chiama Angelo, e nonostante i suoi profondi sentimenti per Eva, sceglie il sacerdozio.

Ora, più di un decennio più tardi, Angelo è un prete cattolico ed Eva è una donna con nessuno a cui rivolgersi. Con la Gestapo che si avvicina, Angelo nasconde Eva tra le mura di un convento, dove Eva scopre di essere solo uno dei tanti ebrei ad essere al riparo dalla Chiesa cattolica.

Ma Eva non può nascondersi e restare calma in attesa della liberazione, mentre Angelo rischia tutto per tenerla al sicuro. Con il mondo in guerra e così tanti bisognosi, Angelo ed Eva affrontano, prova dopo prova, una scelta dolorosa dopo l'altra, fino a quando il destino e la fortuna finalmente si scontrano, lasciandoli con la decisione più difficile di tutte.



recensione

Dalla sabbia e cenere, la rinascita. Dalla sabbia e cenere, una nuova vita.

From Sand and Ash di Amy Harmon

Sapete cosa ho provato quando ho iniziato a leggere questo libro? Avevo la stessa sensazione di quando si beve acqua dopo un lunghissimo tempo e ho subito pensato: Finalmente! Mi mancava la Harmon e le sue parole magistralmente combinate. Diventa sempre più difficile avere un suo libro preferito, sono tutti particolari e bellissimi. Con questo ha confermato che non importa il genere, lei saprà sempre trasmettere emozioni e messaggi importanti, messaggi che rimarranno sempre a lungo con noi. La Harmon, anche questa volta ci porta personaggi complessi con le proprie battaglie da combattere, con i loro percorsi difficili da seguire. Credo, anzi sono convinta, che questo sia stato il libro più difficile da scrivere fino ad ora per la Harmon. Scrivere un romanzo storico è una sfida per ogni autore, devi rimanere fedele ai fatti cercando di far vedere un lato della storia e creare allo stesso tempo la tua storia all’interno di questi fatti. Con questo libro ho avuto l’impressione che Amy abbia fatto un grande lavoro, creando la perfezione e a mio parere riuscendo a portarla in vita. Ora vi spiego man mano un po’ la storia e cosa ha reso questo libro eccezionale.

Eva Rosselli e Angelo Bianco sono cresciuti insieme. Eva, di origine ebrea, è figlia di un imprenditore di successo, è vivace, sfrontata, intelligente e una brava violinista. Angelo, nato e cresciuto fino all’età di dodici anni in America e figlio di una donna americana e un uomo italiano, dopo la morte della madre viene spedito dal padre dai suoi nonni a Firenze. Questi ultimi lavorano per il padre di Eva e hanno un rapporto molto stretto con la sua famiglia. Tra Eva e Angelo nasce un’amicizia bellissima e dolce, che si trasforma con il passare degli anni in un amore genuino e forte.


La prima volta che ho incontrato Angelo, era un bambino. Come me. Un bambino con gli occhi che avevano conosciuto troppa delusione per una persona così giovane.


Angelo è stato cresciuto con l’idea di diventare un prete e la sua educazione è principalmente religiosa. Ma più lui cresce e più diventa difficile capire l’amore che prova per Dio e l’amore per Eva. Lei invece non ha nessun dubbio in merito.

From Sand and Ash di Amy Harmon

La guerra è alle porte e minaccia il loro futuro e tutto ciò che hanno costruito. Angelo sceglie di diventare prete, In modo da essere di aiuto a chi aveva bisogno, data la tragicità del periodo storico. Sono stata sempre ‘’incuriosita’’ dalla seconda guerra mondiale e di fatto ultimamente sto cercando libri su quel particolare periodo della storia. Non perché mi piaccia leggere delle atrocità commesse soprattutto nei confronti degli ebrei, ma perché ogni volta che leggo un libro ambientato nella seconda guerra mondiale, non riesco a capire come una persona sola sia riuscita a manipolare un popolo intero e come le persone si siano trovate immischiate in quella rete di sangue e morte. Quello che mi spaventa di più è che la storia continua a ripetersi e noi umani commettiamo gli stessi maledetti errori causando sofferenza a persone innocenti, e questo mi provoca rabbia e mi fa sentire impotente. In questo libro Amy racconta un’altra faccia della storia, racconta il supporto dato dalla Chiesa e dalle persone comuni, racconta una forte storia di sopravvivenza e amore. Ci fa vedere come in un mondo di caos e sangue, l’amore e quello che c’è di buono, noi possiamo rendere possibile la rinascita della vita. Eva e Angelo oltre alla guerra dovranno fare tantissime scelte tenendo in conto non solo la sicurezza della loro vita ma anche di molte altre persone.


Lei aveva uno sguardo nei suoi occhi, e Angelo aveva un dolore al petto. Si passò una mano sul cuore, distrattamente facilitando il vecchio dolore.


Angelo, oltre la guerra contro il nemico, dovrà combattere anche una sua guerra interna: l’amore per dio, la sua profonda convinzione di dovere e voglia di aiutare chi ne ha di bisogno e l’amore per Eva. Può Angelo essere un prete e amare Eva allo stesso tempo? Può lui rinunciare a tutto quello in cui credeva di essere per i sentimenti profondi che ha nei confronti della sua bellissima Eva?

Lei non solo lo amava. Lei era innamorata di lui. E lui non era in grado di dare se stesso a lei.

From Sand and Ash di Amy Harmon

Ho amato il modo in cui Amy è riuscita a creare un personaggio forte come Angelo, come lei sia riuscita a farci vedere la sua battaglia e secondo me non è stato per niente facile spiegare il mondo interno di Angelo e le scelte che lui poi decide di fare. Dall’altra parte abbiamo Eva, una grande donna che non si ferma neanche quando pensa che non ci siano più speranze di sopravvivenza. L’ho profondamente amata, adorata e invidiata per la sua forza. Secondo me è uno dei personaggi femminili più forti della Harmon,  per non dire di tutti i personaggi femminili di cui io ho letto. Eva non si tira indietro e non sceglie di nascondersi quando le cose si mettono male,  ma decide di combattere affianco ad Angelo. Due personaggi potenti che hanno dei messaggi importanti da trasmettere a ciascuno di noi, quei tipi di messaggi che ti rimangono nel cuore.


Con le nostre mani, raggiungiamo le cose che non avremmo dovuto avere e catturiamo ciò che non è nostro. Allo stesso modo in cui ho sempre raggiunto te.


From Sand and Ash di Amy Harmon

Sapete qual è la differenza tra la Harmon e molte altre autrici, oltre al fatto che sa usare le parole in modo magnifico? La differenza sta nel fatto che lei ti conquista pian piano, parola dopo parola, emozione dopo emozione e alla fine non puoi non uscirne innamorata persa. Amy ci introduce i suoi personaggi e passo dopo passo ci racconta di loro, di quello che amano, di quello che sono e tu ti rendi conto che sono più dei semplici personaggi di un libro, ti rendi conto che sono veri e reali, talmente sono forti le emozioni che ti fanno provare. Per me è stato sempre così con i personaggi della Harmon, un amore sbocciato e cresciuto con lo scorrere delle pagine. E più impari a conoscerli, più ti senti in sintonia. In from Sand and Ash la storia viene narrata sia dal punto di vista di Eva che di Angelo, un alternare che ho visto ben riuscito da poche autrici e la Harmon è la migliore in questo stile, non ti accorgi neanche quando lei passa da una voce narrativa all’altra. Con i suoi libri non basta solo una lettura per capire appieno i messaggi che ha voluto trasmetterci - secondo me più volte leggi le sue storie e più ti innamori perché capisci che c’era ancora di più sotto quelle parole e sotto quei personaggi.

From Sand and Ash di Amy Harmon

Il libro è ambientato a Firenze e Roma e non so come la Harmon sia riuscita a descrivere quelle strade, quei monumenti in modo così perfetto, come se lei stessa fosse passata per le vie e avesse vissuto quei momenti e visto quei vecchi edifici pieni di storia. Magnifica, magnifica e magnifica! Non ho parole per la bravura di questa donna! Mi è piaciuto molto il fatto che avesse utilizzato pure dei termini in italiano portando non solo con le parole ma anche tramite altri dettagli un'atmosfera italiana. Ci sono talmente tante cose di cui potrei parlarvi per ore ma ahimè è impossibile descrivere la perfezione della scrittura della Harmon, va letta e basta.  Questo libro è una combinazione magica tra storia, passato, futuro, amore, perdita, sofferenza e rinascita. C’erano momenti in cui avevo paura di quello che sarebbe successo, avevo paura di perdere quelle persone di cui tanto mi ero affezionata, dimenticandomi che erano solo personaggi di un libro e non miei amici; ma talmente forte era il coinvolgimento che mi riusciva impossibile tenere distinta la realtà dalla finzione. Angelo ed Eva vi porteranno in un viaggio per niente facile, in un viaggio in cui le lacrime sono garantite, ma anche in un viaggio in cui l’amore trova  sempre la sua strada per quanto essa sia difficile da percorrere.


Amare qualcuno e poi perderli sarebbe molto peggio che averli.


From Sand and Ash di Amy Harmon





REVIEW IN ENGLISH



From sand and ash, rebirth. From sand and ash, new life.

From Sand and Ash di Amy Harmon

You know what I felt when I started reading this book? I had the same feeling as when you drink water after a very long time and I immediately thought: Finally! I missed  Amy's writing and her masterfully combined words. It becomes increasingly difficult to have a favorite book of her, they are all special and beautiful. This has confirmed that no matter the genre, she will always know how to convey emotions and important messages, messages that will remain long with us. Amy, once again brings us complex characters with their own battles to fight, with their difficult paths to follow. I think that this has been the hardest book to write so far for Amy. Writing a historical novel is a challenge for any author, you have to stay true to the facts trying to see a side of the story and at the same time create your own story within these facts. With this book, I had the impression that Amy did a great job at creating perfection - which in my opinion has managed to bring to life. Now let me explain a little bit about the story and what made this book a great one.

Eva Rosselli and Angelo Bianco grew up together. Eva, of Jewish origin, is the daughter of a successful businessman; she's energic, bold, intelligent and a great violinist. Angelo, born and raised until the age of twelve in America, son of an American woman and an Italian man, after his mother's death is sent by his father at his grandparents in Florence. The latter work for Eva's father and have a very close relationship with her family. A beautiful and sweet friendship develops between Eva and Angelo becoming, over the years, a genuine and strong love.

The first time i met Angelo, he was a child. Like me. A child with eyes that had known too much disappointment for someone so young.

Angelo was raised with the idea of becoming a priest, and his education was mainly religious. But the more he grows the more difficult becomes to understand the love he has for God and the love for Eva. The latter on the other hand has no doubts about it.

From Sand and Ash di Amy Harmon

Unfortunately the war threats their future. Angelo chooses to become a priest, to be of help to those who will need it in that terrible period of human history. I've always been ''curious'' about World War II and in fact lately I'm looking for books on that particular period of history. Not because I like reading on atrocities committed, especially against Jews, but because every time I read a book set in World War II i cannot understand how one person was able to manipulate an entire population, and how people have found themselves embroiled in that network of blood and death. What scares me most is that history continues to repeat itself and we humans make the same damn mistakes causing suffering to innocent people - this causes me anger and makes me feel helpless.

In this book, Amy tells another side of the story, she narrates about the support given by the church and by the common people, tells a powerful story of survival and love. It makes us see how in a world of chaos and blood, love and what is good in us can make the rebirth of life possible. Eva and Angelo will have to make many choices taking into account not only the safety of their life, but also of many other people.

She got a look in her eyes, and Angelo got a pain in his chest. He rubbed his hand over his heart, absentmindedly easing the old ache.

Angelo, beyond the war against the enemy, must also fight an inner war: the love for God, his deep conviction of duty and desire to help those in need and the love for Eva. Can Angelo be a priest and love Eva at the same time, can he give up everything in which he believed for the deep feelings he has towards his beautiful Eva?

She didn’t just love him. She was in love with him. And he was unable to give himself to her.

From Sand and Ash di Amy Harmon

I loved the way Amy has managed to create a strong character like Angelo, showing us his battle - and in my opinion it was not easy to explain the inner world of Angelo and the choices that he then decides to make. On the other side we have Eva, a great woman that does not stop even when you think that there are no more hope of survival. I deeply loved, adored and envied her strength. I think it's one of the strongest female characters of Amy not to mention of all the female characters of which I've read. Eva does not hold back and doesn't choose to hide when things get rough, but she decides to fight alongside Angelo.

Two powerful characters who have messages for each of us, those types of messages that remain in our hearts.

With our hands, we reach for things we shouldn’t have and we grasp what isn’t ours. The way I have always reached for you.

From Sand and Ash di Amy Harmon

You know what is the difference between Amy and many other authors, besides the fact that she owns the words? The difference is that she will win you slowly, word by word, emotion after emotion and at the end you cannot get out of it not being deeply in love. She introduces us to her characters, and step by step she talks about them, about what they love, who they are and you realize that they are more than just characters in a book, you realize that they are true and real. For me it’s been always like this with Amy's characters, a love blossomed with every turn of the pages. And the more you learn about them, the more you feel in tune with them. In from Sand and Ash the story is told from the point of view of Eva and Angelo, a switch that I saw a few successful authors do and Amy is the best in this style, you do not realize even when she passes from a narrative voice to another. With her books is not enough the first read to fully understand the messages she wanted to trasmit - on my opinion the more you read her stories the more you fall in love because you understand that there was still something more in those words and in those characters.

From Sand and Ash di Amy Harmon

The book is set in Florence and Rome, and I can't understand how Amy was able to describe those streets, monuments, as if she had passed through the streets of Rome and Florence, and had lived those moments and saw those old buildings full of history. Magnificent, magnificent, magnificent! I have no words for the talent of this woman! I really liked the fact that she had used words in Italian as well bringing, not only with words but also through other details, an Italian atmosphere. There are so many things that I could talk about for hours but it's impossible to describe the perfection of Amy's writing - she should be read and that's it. This book is a magical combination of history, past, future, love, loss, suffering and rebirth. There were times when I was afraid of what would happen, i had fear of losing those people whose I was fond of, forgetting that they were just characters in a book and not my friends; but so strong was the involvement that was impossible to keep distinct the reality from fiction. Angelo and Eva will take you on a journey far from easy, on a journey in which the tears are guaranteed but also on a journey in which love always finds its way.

It was love that made each touch feel like redemption and each kiss feel like rebirth. Not lust. Not pleasure. It was love that created joy.

From Sand and Ash di Amy Harmon

If i could i would give more than 5 hearts!



1 commento:

Il Blog si nutre dei vostri commenti, quindi se vi fa piacere lasciateci il vostro pensiero riguardante l'articolo. E se avete gradito quello che avete letto, condivideteci 💓 e clicca su G+